Ti Press
Uno scorcio del nucleo di Carona
CANTONE
27.01.2020 - 16:270

«Ridiamo vita ai nuclei tradizionali»

Il PLR, con un'iniziativa parlamentare, chiede d'introdurre degli incentivi finanziari per sostenere i lavori di restauro degli edifici

BELLINZONA - Lunedì 20 gennaio 2020 il Parlamento ha approvato le misure di incentivo alla rivitalizzazione di edifici dismessi, con il relativo credito quadro complessivo di 10 milioni di franchi per il periodo 2020-2024.

Oltre agli edifici dismessi, per il Gruppo PLR un altro settore che merita simile attenzione è quello dei nuclei tradizionali dei Comuni ticinesi: «il loro pregio urbanistico, architettonico e storico è elevato e, sebbene costituiscano spesso una somma di proprietà private, assumono un rilevante valore per la comunità e il paesaggio costruito». È quindi indispensabile essere consapevoli di questo patrimonio e salvaguardarlo degnamente.

Per questo Aron Piezzi, a nome del PLR, ha presentato un'iniziativa parlamentare che chiede l’introduzione di incentivi finanziari per sostenere i lavori di restauro degli edifici situati nei nuclei tradizionali dei Comuni, sulla scia degli incentivi recentemente approvati per la rivitalizzazione per gli edifici dismessi. Oltre alle necessarie modifiche e/o aggiunte legislative, andrebbe stanziato un credito quadro e dovranno essere definiti in modo preciso i criteri di accesso al sussidio.

Gli incentivi dovrebbero principalmente essere indirizzati per favorire la residenza primaria, rispettando tipologie e peculiarità architettoniche tradizionali. Secondariamente, potrebbero interessare altre destinazioni con interesse pubblico rilevante (ad esempio strutture ricettive come bad&breakfast, alberghi diffusi, ostelli in edifici storici). In certe situazioni e a determinate condizioni, dettate ad esempio dalle limitate dimensioni degli edifici, dovrebbero poter essere sostenute anche le abitazioni secondarie

Commenti
 
sedelin 3 sett fa su tio
BENE, OTTIMO!
Gus 4 sett fa su tio
io vorrei sistemare una vecchia casa nel comune di Gambarogno, ma visto i costi e soprattuto le difficoltà burocratiche e quant'altro inventate da Comune e Cantone ho deciso di rinunciare.L"abitazione andrà in malora.
4cerchi 4 sett fa su tio
Il circo. Ultimamente ho letto di diverse ville pronte alle demolizioni. Si parla ogni giorno di milioni di franchi come noccioline. Se tu proprietario vuoi abbellire il tuo rustico te lo fanno demolire, ecc. Ora credo che nemmeno walt disney che si fa una pera spara tanta ipocrisia e ignoranza. Non conoscendo i vari personaggi personalmente e non ci tengo a farlo, se solo provassero un giorno a usare il cervello sarebbe un bel passo. Molti hanno abbandonato i nuclei fregandosene,abbandonandolo,e ora incentivano la gente a ritornare. Se tu ti vuoi godere la tranquillità vai nel nucleo a Brione sopra Minusio. Vedrai che dopo un giorno te ne penti per via delle campane che di notte ti spacca i timpani. Ma al consiglio parrocchiale non fa nulla dopo che si sono visti donare diversi milioni da una cittadina defunta. Il circo
Mattiatr 4 sett fa su tio
@4cerchi Io devo capire come mai il PLR sta proponendo un sussidio, in via ideologica non dovrebbero essere contrario agli influssi statali nel mercato? Anche che sia locativo? Inoltre a Locarno, città genericamente liberale, non ha proprio una bella reputazione parlando di ville antiche. Il PS e la Lega hanno fatto un lavoro molto migliore, ed è già un gran dire.
Bandito976 4 sett fa su tio
Prima mettono leggi, tasse e restrizioni, adesso si rendono conto che visto la burocrazia piuttosto le lasciano cadere. Sveglia!
bananasplit 4 sett fa su tio
... ma guarda che trovata ... nelle Periferie non si dovrebbe più pagare imposta ... altro che incentivo ... Piezzi con i primi calori di 1 fine gennaio ... hai già preso 1 colpo di sole :- ))
jena 4 sett fa su tio
beh se questa é la strategia per riconquistare i voti dei Ticinesi... pori num
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 01:46:50 | 91.208.130.85