tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
42 min
Sacchi sul Viale, pochi i trasgressori: «Per loro 200 franchi di multa»
Il capo-dicastero Christian Paglia traccia un bilancio positivo a 8 mesi dall’introduzione dei cassonetti interrati nel centro storico: «Prossimi passi Bellinzona e Giubiasco. Poi tutti i quartieri»
CANTONE
2 ore
«Ridiamo vita ai nuclei tradizionali»
Il PLR, con un'iniziativa parlamentare, chiede d'introdurre degli incentivi finanziari per sostenere i lavori di restauro degli edifici
CANTONE
2 ore
Sei stato in Cina e non stai bene? «Non andare dal medico, chiamalo»
Arrivano le raccomandazioni del DSS che nel contempo rassicura la popolazione sul coronavirus: «Al momento non c'è da preoccuparsi»
CANTONE
2 ore
«L'alcol non è Satana, meglio educare che proibire»
Per Andrea Conconi, direttore Ticinowine, la nuova legge sulla vendita delle bevande alcoliche penalizza fortemente il settore vinicolo. E non solo
BELLINZONA
3 ore
Un educatore di strada contro il disagio giovanile
Ne chiede l’introduzione una mozione indirizzata all’Esecutivo bellinzonese
LUGANO
4 ore
Le aziende si incontrano a Spazio Ticino
Saranno tre le macro aree tematiche: Marketing, comunicazione e formazione; Forniture, logistica e servizi; MICE ed eventi
LUGANO
4 ore
Niente allarmismi se vedete del fumo nella Vedeggio-Cassarate
Nella notte tra mercoledì e giovedì verrà eseguito un test per collaudare gli impianti di ventilazione e antincendio
LUGANO
4 ore
«Cosa fa la città per la mobilità pubblica?»
Paolo Toscanelli, Urs Lüchinger, Rupen Nacaroglu e Peter Rossi hanno presentato un'interpellanza al Municipio
CONFINE
5 ore
A Como e Varese tornano i divieti anti smog
Da domani saranno attivate misure temporanee come l'obbligo di spegnimento dei motori in sosta o il divieto di accensione fuochi all'aperto
CANTONE
5 ore
Il SISA dice no alla «sussidiarietà nella costituzione»
Il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti trova che un'approvazione il prossimo 9 febbraio «aprirebbe scenari preoccupanti»
LUGANO
6 ore
Le tasse di cancelleria «sono da abbassare»
Lo propone il gruppo UDC in Consiglio comunale per mezzo di un'interpellanza
CANTONE
15.01.2020 - 12:000

Elettori: l'UDC si prende gli ex leghisti, i Verdi gli ex socialisti

L'analisi dei flussi elettorali mostra dei dati interessanti, tra chi non ha saputo conquistare nuovi elettori e chi ha beneficiato del voto delle donne

LUGANO - Il dato è semplice: PLR, Lega, PPD e PS perdono lettori. A vantaggio di UDC e Verdi. L’Osservatorio della vita politica regionale dell’Università di Losanna, sulla base di due indagini svolte nei giorni successivi alle elezioni cantonali del 2015 e del 2019, ha tentato di rispondere a a due domande: quali flussi elettorali si sono riscontrati alle ultime elezioni del parlamento ticinese dell’aprile 2019? E come è cambiata la base elettorale dei principali partiti ticinesi?

Chi perde - L’analisi dei flussi elettorali, ossia la quota degli spostamenti avvenuti nel sostegno delle varie liste elettorali, mostra che i quattro partiti che tendenzialmente hanno perso schede rispetto al 2015 (PLR, Lega, PPD e PS), lo devono anzitutto alla minore capacità di intercettare nuovi elettori (astensionisti o cittadini che hanno da poco acquisito il diritto di voto).

Chi guadagna - UDC e Verdi, ossia i partiti che conquistano nuovi sostegni, confermano invece la loro capacità, come già nel 2015, di attrarre nuovi elettori e di raccogliere l’appoggio di elettori dei partiti maggiori.

Da PLR e LEGA all'UDC - Nel 2019, quasi la metà della forza elettorale dell’UDC è dovuta a votanti che quattro anni prima avevano sostenuto PLR e LEGA, con un aumento netto di attrattività nei confronti soprattutto dei votanti PLR rispetto al 2015.

È da notare inoltre l’elevata quota di votanti provenienti dalla LEGA che nel 2019 opta per la scheda senza intestazione di partito.

Da PS a Verdi - Il successo dei Verdi è invece dovuto soprattutto alla capacità di convincere una quota importante di coloro che avevano votato PS nel 2015 a cambiare lista. Nel 2019, quasi un terzo dell’elettorato dei Verdi è composto da ex elettori ed elettrici del PS.

L'importanza del voto femminile - L’analisi del profilo dei principali partiti mostra che nel 2019 il voto femminile ha svolto un ruolo più importante rispetto al recente passato. Del voto delle donne hanno beneficiato soprattutto PS e PPD, meno LEGA e UDC ma anche i Verdi. Questi ultimi confermano invece una quota più importante rispetto agli altri partiti di giovani votanti. Il PLR è il solo partito che non ha visto cambiamenti nella composizione di genere del proprio elettorato raccogliendo, come nel 2015, un sostegno suddiviso in misura equilibrata tra uomini e donne.

Il voto "anziano" - Il PS e l’UDC hanno potuto contare sull’aumento più marcato del voto dell’elettorato più anziano (66 anni e più). I titolari di un apprendistato o di un diploma di una scuola professionale continuano a costituire una parte importante dell’elettorato della LEGA, mentre i Verdi confermano una forte presenza della formazione universitaria.

I "senza intestazione" - La scheda senza intestazione, ossia la facoltà di sostenere solo candidati e non direttamente un partito, è stata la seconda “lista” più votata (19,74%). L’aumento significativo (+2,43 punti percentuali) coincide, dal punto di vista socio-demografico, con un suo uso più ampio da parte dell’elettorato femminile, di votanti in età compresa tra i 18 e i 45 anni e di chi svolge un lavoro domestico non retribuito.

La scheda senza intestazione risulta un mezzo sempre più usato dalle categorie di cittadini che, in generale, tendono a figurare fra gli astensionisti e meno coinvolti dalla politica.

Commenti
 
Alessio Nesurini 1 sett fa su fb
Quanto è costato e chi ha pagato questo studio geniale? Non mi è mai riuscito un cash flow a scuola, ma questo lo indovinavo anche al venerdì del Rabadan
Alice Gatti 1 sett fa su fb
Interessante! Tutti invece pensavano che l'UDC avesse preso dai PS e i Verdi dalla Lega :)
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 18:58:30 | 91.208.130.85