Immobili
Veicoli
Tipress (archivio)
Obiettivo? Confermare i due seggi in Municipio e il sindacato.
BELLINZONA
23.12.2019 - 10:430
Aggiornamento : 14:25

Corsa al Municipio, l'Unità di Sinistra presenta i suoi candidati

Alle prossime comunali si presenteranno il sindaco Mario Branda, Massimiliano Ay, Henrik Bang, Lisa Boscolo, Alessandro Lucchini, Martina Malacrida Nembrini e Nathalie Tami Gianola

BELLINZONA - La Sinistra è sempre unita all'ombra dei Castelli. E oggi - tramite un comunicato stampa congiunto di PS e PC - svela le proprie carte per le prossime elezioni comunali di aprile 2020.

Un mazzo alla cui testa troviamo, ovviamente, il sindaco uscente Mario Branda. Assieme a lui, per un posto in Municipio, correranno il Segretario cantonale del Partito comunista Massimiliano Ay, il granconsigliere e consigliere comunale socialista Henrik Bank, la collega nel legislativo e vicepresidente del partito cittadino Lisa Boscolo (GISO), il vice-segratario cantonale del PC Alessandro Lucchini, la presidente del PS di Bellinzona Martina Malacrida Nembrini e il membro della direzione cantonale del PS Nathalie Tami Gianola. 

Un gruppo «importante» per confermare i due seggi in Municipio e il sindacato della Capitale: «Si tratta di nominativi che sapranno portare esperienza, freschezza e proporre un approccio propositivo per affrontare le sfide e le opportunità che attendono il futuro della Città», precisa Unità di sinistra. «Le varie sensibilità dell’intera area progressista sono rappresentate in questa lista nella certezza che la ricchezza di sfumature differenti - unite tuttavia da solidi e concreti intenti politici comuni - siano una vera forza».

Socialisti da confermare - I candidati comunisti - conclude la nota congiunta - sono da «ritenersi definitivi» mentre la lista definitiva per quanto riguarda i cinque nomi socialisti dovrà essere confermata dall’Assemblea della Sezione di Bellinzona prevista il 16 gennaio 2020».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-18 21:32:22 | 91.208.130.87