Tipress
In tanti vogliono salvare gli storici di tigli di Viale Stazione.
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
9 ore
Le multe fioccano su Piazza Luini
La Città è in cerca di soluzioni contro le soste abusive. Il progetto per i dissuasori mobili è ancora bloccato da un ricorso
CANTONE
10 ore
La Facoltà di scienze della comunicazione cambia nome
Il Gran Consiglio ticinese ha approvato la modifica della Legge sull'Università della Svizzera italiana
CANTONE
11 ore
Caos viario nel Gambarogno: «Un errore di valutazione»
La risposta del consigliere di Stato Claudio Zali a un’interpellanza sull’introduzione del divieto di transito nel nucleo di Quartino
BERNA/BELLINZONA
11 ore
Treni più stretti? «Sì, ma più comodi»
Nuovi Giruno: il Consiglio federale invita a guardare il lato positivo...
CANTONE
12 ore
Residenze fittizie dei manager Gucci, no alla Commissione d’inchiesta
Il Gran Consiglio ha respinto la richiesta di Matteo Pronzini. Non sono mancate le frecciatine in aula
CANTONE
12 ore
Il governo "stizzito" dal ricorso
Ballottaggio per gli Stati. Troppo mediatico, secondo il Consiglio di stato
CANTONE
12 ore
Museo di storia naturale, si fa avanti la Leventina (di nuovo)
Nel dicembre del 2017 il Consiglio di Stato aveva invece deciso lo spostamento a Locarno
SORENGO
13 ore
Il mercatino dell'OTAF è un successo
Giovedì le bancarelle hanno accolto i numerosi visitatori, a cui sono stati offerti caldarroste, zuppe calde e hot dog
AIROLO
13 ore
In carrozzella a lezione di sci
Tornano a Pesciüm i corsi di discesa per persone disabili proposti dall'ASP
CANTONE
14 ore
La neuroradiologia ha un nuovo primario
Si chiama Alessandro Cianfoni ed entrerà in carica il prossimo 1. gennaio 2020
BELLINZONA
08.08.2019 - 14:400

«Il Viale Stazione ha bisogno dei suoi alberi»

La locale sezione del PS auspica che il Municipio e gli specialisti facciano di tutto per mantenere gli «storici tigli»

BELLINZONA - Anche il Partito socialista di Bellinzona prende posizione in merito all'abbattimento dei tigli secolari che incorniciano la principale via della capitale. «L'intenzione del Municipio - precisano i socialisti - è quella di completare il rifacimento del Viale Stazione, parte alta e media, riprendendo il modello della parte bassa». Un progetto che prevede di abbassare il marciapiede al livello della strada creando una zona di incontro, di precedenza pedonale, con panchine e alberi al fine di rendere il Viale accogliente per la popolazione.

Ma nulla, per ora, è ancora deciso. E il comitato del PS di Bellinzona è convinto che quei tigli vadano salvati. «Nel nostro Viale Stazione abbiamo bisogno che questi alberi continuino a farci ombra, e regalarci attimi di frescura, in particolare durante le nostri estati che a causa del cambiamento climatico sono e saranno sempre più calde». 

I socialisti auspicano che il Municipio e gli specialisti sappiano fare tutte le analisi del caso al fine di mantenere per mantenere «gli storici tigli lì dove sono». Il PS considera, però, anche le alternative nel caso in cui l'abbattimento fosse inevitabile ed indispensabile per motivi tecnici e "naturali". «In questo caso chiediamo di  piantarne altri, come si era già fatto in passato».

In generale i socialisti si augurano che Il Municipio sappia gestire al meglio il verde sui 164 chilometri quadrati cittadini. «Le zone verdi - concludono - sono di vitale importanza in ogni città e vanno protette e mantenute».

Commenti
 
beta 4 mesi fa su tio
La " grande " Bellinzona si sta dimostrando per quello che non sarà mai ma che purtroppo é; una grande ciofeca .
GIGETTO 4 mesi fa su tio
....e giù di motosega (una nuova e bella fiammante Sthil) alla faccia dei Verdi e $ocialisti....
sedelin 4 mesi fa su tio
hanno ragione: é ora di finirla di cavalcare la moda del motosegare a raffica! si fa un gran parlare di co2 e si buttan giù le piante come se fossero oggetti inutili :-(
Zico 4 mesi fa su tio
@sedelin Ma Bellinzona ha mica un sindacato di sinistra? Fosse stato Lugano chissá gli insulti a Borradori. Qui solo una constatazione?
Clo 62 4 mesi fa su tio
Socialisti ma la parola cambiamento, novità, progresso non è nel vs vocabolario? La parte alta del viale è a dir poco pietoso, ma vi sembra normale un viale con due look!!!
matteo2006 4 mesi fa su tio
@Clo 62 Ci vivo da 40 anni quel viale a me piace così e la parte bassa moderna non mi fa proprio impazzire con quelle panchine di sasso quadrate che in estate sei sotto la stecca del sole ad arrostire cestini di ferro senza raccolta differenziata e 4 alberi secchi e smilzi che sembrano poracci messi li solo per accontentare la necessità di verde; sai i differenti punti di vista di chi l'ha vissuta e chi la vede 2 volte l'anno il sabato mattina al mercato. Non sono ne architetto ne paesaggista ne ecologista o verde ma quel pezzo di viale con il senno di poi l'avrei dato in mano ai bambini delle elementari lo avrebbero fatto più accogliente. E mi auguro che non lo facciamo tutto così!
Tato50 4 mesi fa su tio
@Clo 62 Per me la parte più schifosa è quella verso il Municipio dove se vuoi un po' di ombra devi entrare alla Manor. Vogliono conciare così anche la parte più a Nord ? Per l'amor di Dio lasciatela come è e non raccontate balle che le piante creano problemi ai commercianti. Quelli che hanno chiuso i negozi sono nella parte "trasformata o meglio deturpata". Quelli intervistati l'altra sera al Quodidiano sono tutti contrari al taglio delle piante. Se non avete lavoro per gli operai mandateli a casa mia che ho 1400 metri di terreno da tagliare ogni 10 giorni ;-((
matteo2006 4 mesi fa su tio
@Tato50 Tato io proporrei di rifare la parte nuova! ;-) Non è un disonore ammettere di aver sbagliato.
Tato50 4 mesi fa su tio
@matteo2006 Quelli sono capaci di sradicare le piante dalla parte alta e metterle a dimora a sud -;)) Da questi mi aspetto di tutto e chi ha votato SI ed ora è pentito, la voglia di prenderli nei "paesi bassi" è tanta;D
gigipippa 4 mesi fa su tio
Per mantenere il progetto non resta altro che al alzarere la strada, senza veriare cosi le altezze delle varie entrate.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 05:35:39 | 91.208.130.85