Immobili
Veicoli

BELLINZONA«“Strage” di tigli in vista, voglio una mobilitazione popolare»

05.08.19 - 13:20
Viale Stazione si rifà il look anche nella parte medio-alta. Saltano un centinaio di alberi storici. Lo sfogo del consigliere comunale Ronnie David. Il sindaco: «Scelta necessaria»
BELLINZONA
05.08.19 - 13:20
«“Strage” di tigli in vista, voglio una mobilitazione popolare»
Viale Stazione si rifà il look anche nella parte medio-alta. Saltano un centinaio di alberi storici. Lo sfogo del consigliere comunale Ronnie David. Il sindaco: «Scelta necessaria»

BELLINZONA – Un centinaio di tigli. Più sette ippocastani. Tutti con i mesi contati. A Bellinzona, il Municipio ha deciso di rifare il look a Viale Stazione. Anche nella parte medio-alta. E a farne le spese dovrebbero essere anche questi alberi, giudicati"storici" dal consigliere comunale Ronnie David, che suona la carica. «Fanno parte della nostra quotidianità. Vorrei una mobilitazione popolare. Diciamo “no” a questa ennesima follia da motosega». 

Iter in divenire – La vicenda ricorda, in un certo senso, quanto già accaduto in altre località della Svizzera italiana. Ad esempio a Lugano, con il taglio dei"famosi" alberi di Viale Castagnola (Cassarate), che fecero scorrere fiumi d'inchiostro. «Il messaggio non è ancora stato licenziato – precisa David –. Ma, verosimilmente, se il popolo non si rivolta, lo sarà presto. I tigli sarebbero sostituiti da alberelli stile “bonsai”, come nella parte bassa del viale. Uno ogni 10-15 metri».

Un concetto di rivitalizzazione – Tio/ 20 Minuti ha interpellato sulla questione Mario Branda, sindaco della capitale. «La decisione definitiva non è ancora stata presa. Anche se il Municipio ha le idee chiare. Sottoporremo le nostre intenzioni al consiglio comunale. Il concetto è quello di omologare il restyling di Viale Stazione, rivitalizzandolo da Piazza Indipendenza alla stazione stessa. Ci piacerebbe che tutto fosse effettivo entro il 2023».  

Una mano tesa ai commercianti – Del piano, fa parte, appunto, anche la soppressione dei tigli. «Spesso i commercianti della parte alta del viale si dicono dimenticati. Manca luce in quegli spazi. Se vogliamo fare in modo che anche questi negozianti beneficino delle novità in cantiere, dobbiamo metterli nelle condizioni migliori. Sarebbe bello estendere il mercato del sabato a quella zona, in futuro. È un’ipotesi. Va ricordato, infine, che verrebbe creata una zona con limite di velocità di 20 chilometri orari. Il tutto a beneficio del cittadino». 

COMMENTI
 
vulpus 2 anni fa su tio
I commerci chiudono, i clienti vanno altrove. Queste piante sono una delle ultime caratteristiche del Viale della Stazione, oltre ai dadi . Nel prossimo futuro, il viale diventerà OFF-LIMITS per tutti, posteggio per autobus a gogo, oltre al deserto.
Tato50 2 anni fa su tio
Oh madona ho mia legiuu el resct !! I piant iè un problema par el comercio ??? E indua a li taiaa perché ià sarà tüti e negozi ? Cünta mia su ball che a gò amò sul goss i 800'000 franc che a ma ciolaa i to predecesur (Via mirasole la ta diss nient ) ;-((
Tato50 2 anni fa su tio
Anche se il Municipio ha le idee chiare, el dis el Branda !!! Pare che li sostituiscono con altri in plastica per via dei costi di manutenzione. Branda, quand che ti te seva mia amò nasü mi, durant el Rabadan, a ma tacavi a chi piant lì par mia naa a toma ;-((((
F.Netri 2 anni fa su tio
Ma....il sindaco di Bellinzona non è un rosso-verde?
vulpus 2 anni fa su tio
Dopo che Bersani ha rinunciato alla corsa per il sindacato è diventato di tutti i colori.... Con tutte le difficoltà che la città deve affrontare, una aggregazione che fa fatica a funzionare, con l'imbroglio del futuro delle officine, hanno il tempo per tagliare le piante sul viale?
Mr. Freeze 2 anni fa su tio
sindrome da urbanizzazione compulsiva patologica pseudo-ecologica antropocentrica
Laser58 2 anni fa su tio
Non ho capito bene una cosa, zona 20 km/h? Tutto il Viale Stazione? Ok ma i posteggi per accedere a quei negozi che grazie a nuova luce saranno più visibili dove sono previsti? Nella parte inferiore di Viale Stazione posteggi...nisba...o autosilo (dato in gestione a una fiduciaria tra le più esose) o ex stallone se arrivi in tempo (tra le altre cose è ancora uno dei pochi posti con stalli all'ombra!!). Il mercato lo si potrebbe tranquillamente sviluppare anche nella parte superiore, le bancarelle possono essere poste in strada (vedi Piazza Nosetto), non vedo il problema. Sinceramente metterei mano all'adattamento di molti stalli così stretti da far fatica ad aprire le portiere del veicolo senza lasciare"un ricordino" al veicolo di fianco...le piante del Viale Stazione possono anche aspettare, stanno li da quando avevo i pantaloni corti e non mi dispiacerebbe ci fossero ancora quando me ne andrò.
andrea28 2 anni fa su tio
Non conosco il progetto ma se ho capito bene si tratta di una zona a 20 km/h, quindi niente più marciapiedi. Quindi il progettista ha pensato di eliminare anche gli alberi... Dunque, in passato chi progettava i viali ci metteva gli alberi per dare ombra a chi passeggiava e ora (che le temperature salgono) chi dovrebbe mantenerli li taglia... Ma come detto non conosco il progetto.
pontsort 2 anni fa su tio
Poi mi chiedo cosa pensano quei commercianti che si lamentano per l'ombra. Pensano che i clienti passino piu volentieri davanti al loro negozi se devono arrostire otto il sole?
matteo2006 2 anni fa su tio
Se queste sono le motivazioni sono ridicole appoggio assolutamente la richiesta di lasciare quelle piante li dove stanno.
pontsort 2 anni fa su tio
Il fatto di riammodernare il viale ci può anche stare, ma se intendono sostituirli con piante spelacchiate come nella parte bassa o addirittura eliminarle del tutto invece di migliorare la qualità dello spazio urbano la peggioreranno
Mat78 2 anni fa su tio
Proprio brutta quella strada...anzi direi indecorosa, per forza bisogna spendere soldi pubblici per diminuire il verde e l'ossigeno a favore di più cemento e asfalto...Sembra quasi che i municipi si sentano in dovere di fare qualcosa per forza, forse per ricordare alla popolazione che in questa o in quella legislatura qualcuno ha speso un po' di soldi pubblici per regalare ai posteri qualche ameno lastricato nuovo o qualche restyling di vie o piazze, il tutto su suggerimento"tecnico" delle imprese che poi svolgono i lavori. Ma io dico, non l'ha mica ordinato il medico che si debba per forza fare qualcosa, quando quel qualcosa non è ne necessario ne richiesto dalla popolazione!
Tio1949 2 anni fa su tio
E certo,senó il 5g come fa?
matteo2006 2 anni fa su tio
è arrivato lo scienziato. ;-)
Tio1949 2 anni fa su tio
Grazie per lo scienziato,hai risposto anche alle altre persone che parlavano del 5g?
matteo2006 2 anni fa su tio
Se avessi il tempo potrei anche ma è in ogni caso tempo perso perchè ogni discorso lascia il tempo che trova se non è supportato da dati certi e non solo da supposizioni di sedicenti perdi tempo. Il tempo è importante. ;-)
ni_na 2 anni fa su tio
Informati prima di sparare sentenze.
matteo2006 2 anni fa su tio
Rassegnati il 5G ci sarà e anche tu lo userai come tutti. Pazzesco che pure qui dove il sindaco ammette che li tagliano per un motivo futile (luce nei negozi e riammodernamento quindi motivi chiari e ripeto futili) si prova a collegarlo al 5G che non ha nulla a che vedere in questo caso. Se poi pensi che 4 foglie di un albero bloccano le frequenze mi chiedo quale male ci possano fare, in anni di telefonini i morti conclamati per gli stessi sono quanti? Aggiungo che dal 1990 è attivo il GSM e che non è stato dato ancora un risultato inconfutabile che gli stessi facciano male (certo se bombardi al massimo della potenza un topo h24 per 365giorni forse il cervello glielo frigge ma non è paragonabile all'uso personale che uno ne fa di questi apparecchi). Nessun dato solo risultati molto discordanti e non paragonabili nella vita reale. La politica dovrebbe stare fuori dalle questioni scientifiche e tecnologiche e concludo con un augurio di non diventare vietare qualcosa solo per un informazione sbagliata. L'ovetto kinder è vietato in america per fortuna da piccolo ho potuto godermelo non sono morto per il giocattolino ne i latticini ne perchè lo produce una multinazionale; con gente fanatica del genere rischierò di non poterlo più mangiare solo perchè non lo vogliono dare a loro figlio non lo deve mangiare nessuno.
matteo2006 2 anni fa su tio
Rassegnati il 5G ci sarà e anche tu lo userai come tutti e forse ti salverà anche la vita. ;-)
york11 2 anni fa su tio
Strana coincidenza con la prevista installazione del 5G, secondo un rapporto destinato agli operatori di telefonia sì consiglia di tagliare piante sopra i 3 metri, guarda caso alberi sani vengono sostituiti con piantine bonsai...
marcopolo13 2 anni fa su tio
Sta cosa del 5G e degli alberi è una bufala bella grande, quindi concentriamoci sul problema di base: quegli alberi non dovrebbero essere toccati. Punto.
ni_na 2 anni fa su tio
Il documento esiste ed è un documento ufficiale, prima di dire “bufala” e fare disinformazione faresti meglio ad approfondire.
Bayron 2 anni fa su tio
Mobilitazione popolare per quattro alberi??? Semplicemente RIDICOLO.
ni_na 2 anni fa su tio
Ridicolo? Quattro alberi? Un po' più di rispetto per la natura, non sono"quattro alberi", sono molti di più, sono gli ennesimi che vengono sacrificati, sono organismi viventi che sono lì da anni, che restituiscono ossigeno e frescura, sono il simbolo della noncuranza delle persone come lei, RIDICOLE sì, per la loro pochezza.
marcopolo13 2 anni fa su tio
Non so bene come funziona con gli insulti qui su Tio, ma penso che bannano. Comunque,"caro" Bayron, ti insulterei a iosa.
cacos 2 anni fa su tio
brava concordo
Corri 2 anni fa su tio
Di sicuro hanno avuto l’obbligo dalla Confederazione, spese per il taglio anche da esse, è un investimento che in futuro ci sarà alti guadagni, percentuale dalle compagnie telefoniche grazie al 5G. L’interesse è solo il guadagno, il popolo deve stare zitto e obbedire...! Siamo trattati come dei pollastri !
vulpus 2 anni fa su tio
Ma il sindaco Branda probabilmente ha sbagliato la giustificazione. Cosa c'entrano gli alberi, che non sono ancora nè secolari, nè pericolanti ( anzi hanno la caratteristica di non crescere a dismisura), con la crisi dei commercianti di viale stazione? Il nulla: il municipio pensa che tagliando gli alberi ,arriveranno più clienti? Se volesse prolungare il mercato al sabato non lo farà sicuramente sui marciapiedi. Che ci sia qualche amico che ha una azienda forestale e ha fatto la consulenza usuale? Lasciate stare le piante che non creano problemi e utilizzate i soldi dei cittadini secondo i loro bisogni. Il viale della stazione, in alto, è stato maciullato e stravolto . Avevano garantito che con la galleria di base del Gottardo, Bellinzona sarebbe stata invasa dai turisti. Dopo la novità iniziale chi li ha più visti? Ora viene sdoganato il tunnel del Ceneri, come la panacea a tutti i mali del Ticino . E se pensiamo poi alla scoppola del 3° binario, tra Bellinzona e Giubiasco, di difficile concretizzazione, bene signori , stiamo affondando lentamente.
matteo2006 2 anni fa su tio
Vedrai quando sposteranno la stazione di Alptransit a Lugano ... a me Bellinzona piace, è la mia città natale e non mi interessa se la sera non c'è la movida che puoi trovare su La Rambla, altrimenti me ne sarei andato senza lamentarmi o pretendere.
Qwerty 2 anni fa su tio
Per quattro alberi in croce quante palle .... e tempo perso ....
Clo 62 2 anni fa su tio
Guarda che belli è circondata da piante
GI 2 anni fa su tio
Ho un nipote piccolo, vorrei che anche i suoi di nipoti potessero godere di un'alberatura importante....Se i nostri bisnonni non fossero intervenuti con nuove piante....queste non le avremmo mai ammirate....Trovo oltremodo naturale un"rifacimento" ogni quel tot di anni....non dobbiamo essere egoisti !!
Clo 62 2 anni fa su tio
Signori siamo nel 2019, ma tanti sono rimasti nel 800. Con la politica del NO stiamo toccando il fondo. No al semisvincolo, no all’autosilo del leon d’oro, no all’autosilo in via zorzi, no al 5G, per non parlare del collegamento veloce Bellinzona locarno ecc Per troppi anni siamo stati ostaggi dei seguaci di Buzzi adesso è ora che si cambia, abbiamo votato un municipio che prendano una decisione senza dover pensare a altre raccolte firme e votazioni
Disà 2 anni fa su tio
Non vado a bellinzona da bho ...15 anni ? ...più o meno ....
Fran 2 anni fa su tio
Il vero problema dei commercianti non sono certo questo alberi. Il vero problema sono i mancanti posteggi. Io personalmente i miei occhiali (ad esempio) non li compro di certo in vle Stazione. Ma da un ottico in prossimita IMMEDIATA di un posteggio o autosilo Pigrizia? Noooooo! Ma se permettete,"anche" noi lavoriamo e non abbiamo tempo da perdere.... ahhh sti ca@@i!
Sciacallo 2 anni fa su tio
Ma Branda vuole abbattere 100 alberi per rendere più visibili le vettrine? Non vi è più rispetto per nulla... Come se questi politici non avessero la necessità di respirare
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO