Più donne
CANTONE
12.02.2019 - 17:040

"Più donne" con Mirante: «Quello dei Verdi è un attacco inqualificabile»

Il neonato Movimento prende posizione: «Dove eravate quando c'era da sostenere attivamente la campagna per i salari dignitosi?»

LUGANO - La lista “Più Donne”, tramite un comunicato stampa, ha voluto esprimere sbigottimento «di fronte al solito attacco mirato, e menzognero, nei confronti di una candidata», riferendosi ai Verdi del Ticino che, in tema di salari minimi, se la sono presa con Amalia Mirante.

«I Verdi del Ticino attaccano oggi in modo inqualificabile la sola personalità del PS che nella primavera del 2015 sostenne attivamente la campagna per i salari dignitosi. Insieme alle nostre candidate Tamara Merlo e Maristella Patuzzi», sottolinea la lista, denunciando al contempo l'immobilismo degli attuali co-coordinatori dei Verdi.

«Da chi pretende di mettere il nome su “Salviamo il lavoro in Ticino” ci aspettiamo più fatti concreti e meno attacchi strumentali a chi, a differenza di molti di loro, c’era a promuovere e sostenere il salario dignitoso nella sua lunga, difficile strada», conclude il Movimento.

6 mesi fa «Mirante al cadreghino a scapito dei più deboli»
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-20 22:58:41 | 91.208.130.86