Depositphotos
CANTONE
11.02.2019 - 15:480
Aggiornamento 18:28

La digitalizzazione corre: «Serve un fondo per le scuole»

Una mozione di Raffaele De Rosa chiede di istituire un supporto finanziario destinato alla formazione nei diversi ordini scolastici

BELLINZONA - Istituire un fondo (dotato di un credito quadro quadriennale rinnovabile) per supportare la formazione legata all’utilizzo delle tecnologie digitali nei diversi ordini di scuola. A proporlo è una mozione presentata dal Gruppo PPD+GG e firmata dal Presidente cantonale Fiorenzo Dadò, dal Capogruppo Maurizio Agustoni e dal Vice-capogruppo Raffaele De Rosa.

Sull’esempio di quanto già approvato dalla popolazione del canton San Gallo, scrive il deputato PPD, il fondo ticinese dovrà «permettere agli allievi, ai loro insegnanti e alle scuole di adeguare, il più velocemente possibile, i rispettivi percorsi formativi, i programmi, la formazione, come pure l’hardware ed il software, al fine cogliere da subito le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e di fornire ai giovani (e ai docenti e al mondo della scuola) tutti quegli strumenti per essere adeguatamente preparati e formati una volta giunti sul mercato del lavoro».

Un passo «determinante» quindi che, al fianco delle «valide misure» già introdotte, permetterà ai giovani di oggi di cogliere le opportunità offerte dalla digitalizzazione, così da poter affrontare «al meglio la sfida ed i cambiamenti che l’Industria 4.0 sta portando con sé».

Commenti
 
Dioneus 1 sett fa su tio
Sarebbe anche ora, la maggior parte delle scuole è ferma agli anni '70
Gus 1 sett fa su tio
Propaganda elettorale!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-24 02:59:00 | 91.208.130.87