Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
6 min
Gruppo Kering, «il gioco è finito e a noi rimangono i cocci»
CANTONE / VALLESE
12 min
Premiati i Merlot ticinesi
BELLINZONA
1 ora
«Morti a chi? Ecco la mia rivoluzione»
CANTONE
1 ora
Nez Rouge: comitato rinominato al completo
MONTECENERI
1 ora
Claudio Bonomi lascia la Lega
MORBIO INFERIORE
2 ore
Anastasia è tornata a casa
LUGANO
3 ore
Qualcuno fermi i monopattini, a Lugano
BELLINZONA
3 ore
Un chicco di riso per un sorriso
LOCARNO
11 ore
L'uomo delle erbe ricrea l'antibiotico dei bisnonni
LUGANO
12 ore
Il rilancio dell’aeroporto parte da otto milioni
CONFINE
12 ore
Con l'auto svizzera dichiara il falso. E viene denunciato
CANTONE
15 ore
Kering è pronta ad andarsene. Via 300 posti di lavoro
CANTONE
15 ore
Governi cantonali a confronto
CANTONE
15 ore
Traffico di droga, ai vertici l'omicida del Ceneri
CANTONE
16 ore
Marina Masoni: «Imposta sugli utili giù al 6%. O sarà tutto più difficile»
CANTONE
02.11.2018 - 17:150
Aggiornamento : 04.11.2018 - 15:49

«Personale sufficiente alla clinica psichiatrica?»

Un’interrogazione di Massimiliano Ay chiede di fare chiarezza sull’attuale situazione della struttura sanitaria, e sullo spaccio di stupefacenti

BELLINZONA / MENDRISIO - Il problema dello spaccio di stupefacenti alla clinica psichiatrica cantonale continua a far discutere. A un'interrogazione polemica di Massimiliano Robbiani (Lega) ne è seguita un'altra presentata – venerdì – da sinistra. 

Il deputato Massimiliano Ay (Pc) chiede al governo se è possibile «introdurre dei controlli maggiori» sulle sostanze, dopo le notizie «preoccupanti» riferite da tio.ch/20minuti mercoledì. Non solo. La clinica di Mendrisio avrebbe problemi di mancanza di personale, turni eccessivi, scarsità di posti letto. Il deputato chiede se «il personale medico presente nella struttura è sufficiente per le esigenze dei vari reparti».

La richiesta, riferisce il deputato comunista, si basa su un fatto concreto: «Siamo in grado di affermare sulla base dell’esperienza di un paziente che, su una degenza di 11 giorni, ammissione a parte, fino al 9° giorno non gli è stato possibile consultare alcun medico, ma unicamente infermieri».

«È vero che negli ultimi tempi una parte dei medici si sta spostando nel settore privato determinando così ricadute negative sulla qualità delle cure offerte nella Clinica?», scrive Ay, chiedendo pure se corrisponde al vero che in alcuni casi gli infermieri facciano cinque turni notturni consecutivi.

In conclusione, il deputato - citando il ricorso presentato da un paziente, in una situazione delicata, per non essere rimandato a casa - solleva infine la problematica del sovraffollamento. «Il Consiglio di Stato può assicurare che nessun paziente venga dimesso anzitempo per motivi di spazio?»

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-22 09:22:58 | 91.208.130.87