CANTONE
02.02.2018 - 15:320

Il PLR chiede interessi passivi equi nei confronti dei cittadini

Farinelli: «In alcuni casi i tassi applicati sono eccessivi rispetto ai tassi di riferimento»

BELLINZONA - «Diverse leggi impongono ai cittadini il versamento di contributi, tasse o imposte. Nel caso questo non avvenga nei termini stabiliti, o che il versamento venga effettuato con più rate, è di regola riscosso un interesse di ritardo. Se questa richiesta è di principio comprensibile ed equa nei confronti di chi versa immediatamente tutto il dovuto, va considerato che a fronte di tassi di interesse di riferimento variabili nel tempo, è altrettanto giusto nei confronti dei cittadini che l'interesse dovuto venga adattato per evitare di applicare tassi eccessivi». In questo senso, il PLR ha inoltrato una mozione al Consiglio di Stato, chiedendo di modificare l’attuale situazione.

Un esempio, secondo il PLR, è dato dal caso della legge tributaria, dove ogni anno il Governo fissa il tasso di interesse sulla base dell'articolo 243 che dispone: “Il debitore dell’imposta deve pagare, per gli importi che non ha versato entro il termine stabilito, un interesse di ritardo fissato dal Consiglio di Stato”.

«In altre leggi, come ad esempio la LALIA - sottolineano i Liberali Radicali -, la Legge d’applicazione della legge federale contro l’inquinamento delle acque del 1971, il sistema di calcolo è differente». Infatti l'interesse è, in questo caso, fissato dalla legge, che all'articolo 106 dispone: “Il contributo è dovuto in dieci rate annuali esigibili dalla data di inizio dei lavori. Esso è definitivamente calcolato sul consuntivo dell’opera. Sull’ammontare del contributo è pure dovuto l’interesse composto sulla base di un saggio del 5% annuo”.

Il PLR chiede quindi interessi passivi equi nei confronti dei cittadini. Alex Farinelli, capogruppo PLR in Gran Consiglio: «Un interesse composto che sull'arco di 10 anni arriva quasi al 20% dell'ammontare dovuto inizialmente, come nel caso della LALIA, è un livello decisamente elevato rispetto alle condizioni di mercato che vedono la possibilità per gli enti pubblici di finanziarsi a 10 anni con tassi inferiori al 2%. Chiediamo quindi al consiglio di Stato di valutare e adattare le leggi settoriali per evitare che vi sia la riscossione di tassi di interesse manifestamente eccessivi rispetto ai tassi di riferimento».

Tags
plr
interesse
tassi
cittadini
confronti
consiglio
legge
interessi passivi equi
confronti cittadini
plr chiede
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-22 09:44:04 | 91.208.130.86