LOCARNO
24.06.2016 - 15:470

Tassa sul sacco: «Perché si continua a procrastinare?»

LOCARNO - «In generale la raccolta e lo smaltimento rifiuti nel nostro comune risultano veramente molto cari». Inizia così l'interrogazione inoltrata al Municipio di Locarno firmata da Pier Mellini (Ps) e altri firmatari. I socialisti fanno notare come nel 2012 siano stati spesi oltre 2,8 milioni di franchi, tra cui oltre 500'000 franchi di raccolta e smaltimento carta, e costi elevati per i rifiuti solidi urbani con oltre 1'600'000 franchi.

I consiglieri comunali PS fanno notare come, già nel 2013, nel rapporto della Commissione della Gestione si auspica che il Municipio si attivasse a «trovare soluzioni immediate per ridurre questi costi che ci vedono da anni in fondo alla graduatoria delle statistiche cantonali per lo smaltimento dei rifiuti».

«Nel corso degli ultimi anni numerosi appelli sono seguiti a questo scritto, sono stati inoltrati atti parlamentari, eppure non è ancora successo nulla», prosegue Mellini. Per i consiglieri comunali PS, l’introduzione della tassa causale a Locarno potrebbe comportare un potenziale risparmio di 646'443 franchi.

I suddetti consiglieri comunali pongono al Municipio le seguenti domande:

  • Per quali motivi il Municipio non ha ancora inoltrato all’attenzione del Consiglio Comunale un Messaggio atto ad introdurre la tassa causale?
  • Entro qual termine il Municipio è intenzionato ad agire per conformarsi al disposto dell’art. 32a della LPA? 
  • In considerazione di questi ritardi, non reputa il Municipio che questo ha comportato e comporta un inutile dispendio di soldi pubblici?

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 13:22:50 | 91.208.130.86