CANTONE
15.04.2016 - 06:120

«Scandaloso, Maurer legittima l'evasione fiscale»

Si esprime così il presidente del Partito Socialista, Igor Righini, in reazione alle dichiarazioni del Consigliere federale in merito allo scandalo Panama papers

LUGANO - Un ministro «sfrontato». A definire così Ulrich «Ueli» Maurer è stato il presidente del Partito socialista Svizzero, Christian Levrat, in un’intervista pubblicata sabato scorso dal Blick. Ma a parte l’indignazione del consigliere agli Stati friburghese, in Svizzera, contrariamente ad altri Stati europei a noi vicini, lo scandalo Panama Papers non ha alimentato grandi dibattiti politici.  Nel Regno Unito l’opinione pubblica ha reagito con manifestazioni di piazza, che hanno spinto il premier David Cameron a rendere pubblica la sua dichiarazione dei redditi. In Germania il ministro delle finanze Wolfgang Schäuble ha annunciato un programma costituito da 10 punti contro frodi fiscali ed evasione delle tasse. In Svizzera, invece, il responsabile del Dipartimento federale delle finanze (DFF), ha difeso la possibilità per i contribuenti facoltosi di investire in attività offshore. «Non sono ricco, ma senza i ricchi dovrei pagare più imposte», ha dichiarato il ministro cresciuto in una famiglia di umili origini nelle campagne del Canton Zurigo.

«Scandaloso che Maurer legittimi l'evasione fiscale» - A parte Lévrat, alle parole di Maurer la politica svizzera ha risposto con un velo pietoso di silenzio. Silenzio che ha rotto oggi Igor Righini, il presidente di un Partito Socialista ticinese che ritiene fondamentale, per una comunità che si fa Stato, pagare le imposte, contributo versato a seconda delle proprie capacità finanziarie che consente lo sviluppo di comunità moderne. Il ministro delle finanze della Confederazione ha lanciato invece un messaggio che potrebbe essere frainteso: «non dobbiamo porci come i più moralisti al mondo». A spiegare senza giri di parole il senso di questa frase è Righini:  «Trovo che sia scandaloso che un ministro delle finanze si permetta, con una faciloneria disarmante, di legittimare quella che è l’evasione fiscale».

«Ai tempi i Consiglieri federali non davano sostegno politico ai criminali» - Il presidente del Partito Socialista ticinese considera grave il fatto che un esponente del Governo trasmetta al popolo segnali di questo genere: «Anni fa Jean Ziegler scrisse che la Svizzera continuava a lavare sempre più bianco. In quei tempi i Consiglieri federali non davano sostegno politico ai criminali. Oggi, invece, sì, anche perché questo è il risultato di una politica di destra che persegue l’obiettivo di indebolire lo Stato per avvantaggiare i ricchi, facendo pagare loro meno tasse».

«L'UDC non difende il ceto medio, ma la grande finanza e i grandi interessi economici» - Righini osserva come l’UDC, partito che si dichiara in difesa del ceto medio, sia rappresentato da un Consigliere federale che «difende i super ricchi che portano i soldi a Panama per evadere il fisco». «L’UDC di Christoph Blocher di certo non difende il ceto medio. Un operaio guadagna 3-4.000 franchi al mese. Blocher, invece, è quello che per Natale ha regalato alla moglie un quadro da 8 milioni di franchi. No, lui difende gli interessi della grande finanza e dei grandi interessi economici e Maurer non ha fatto che confermare la sua linea. Anche perché il ceto medio non va a Panama. Il ceto medio viene illuso dell’UDC con le solite campagne anti-stranieri che non trovano nessuna coerenza». Righini poi fa un esempio per fare capire dove sta, secondo lui, l’incoerenza della politica della destra svizzera. «UDC e Lega hanno gridato allo scandalo per la fine del segreto bancario. Guardiamo al Ticino. Per anni abbiamo vissuto alle spalle dell’Italia, importando capitali di dubbia provenienza, togliendo ricchezza e soldi al fisco italiano. Poi, quando lo straniero arriva a lavorare nel nostro Paese lo si accusa di venire a rubare il posto di lavoro. Ma perché quando noi andavamo a rubare ricchezze a casa degli altri Paesi andava tutto bene»?

 

Commenti
 
Gianni Facchini 2 anni fa su fb
Scandalosa è piuttosto la maniera con cui i sinistroidi sbattono dalla finestra i soldi dei contribuenti. Quando poi ti arrivano addosso vociferando di 'ridistribuzione' della ricchezza - che poi è un tentativo di legalizzare il furto, ti viene voglia di nascondere tutto, anche solo per non dargliela vinta.
GI 2 anni fa su tio
Signor Levrat.....non credo che il buon Ueli hanno dichiarato qualcosa di particolarmente eclatante.....Vorrei vedere quanti dei "suoi" non ne approfittano....nel buon senso ovviamente.....
stones 2 anni fa su tio
aria nuova in seno al PS!!! la riscossa è appena cominciata ah ah...
interceptors 2 anni fa su tio
@stones Già...la solita aria fritta...;-)
Benji78 2 anni fa su tio
L'evasione fiscale è un reato. L'evasione fiscale sottrae risorse ai paesi mettendoli in difficoltà. L'evasione fiscale va condannata e non incentivata. E' vero che è stata "tollerata" o non combattuta a dovere nei paesi in questione, ma è anche vero che è stata favorita dai paesi beneficiari come la Svizzera. Quindi, di fatto, non abbiamo beneficiato passivamente, ma attivamente del fenomeno. Adesso la situazione è cambiata. I vari paesi, a ragione, stanno cercando di chiudere i cancelli per non far più scappare i buoi. Se non vogliamo aiutarli almeno non mettiamogli i bastoni fra le ruote facendo credere che l'evasione fiscale abbia qualcosa di positivo.
MIM 2 anni fa su tio
@Benji78 Definisci evasione fiscale
Thor61 2 anni fa su tio
@Benji78 Sputt..na questo questo e quello e alla fine per magia lo STESSO denaro finirà nei paradisi fiscali made in USA, scommettiamo! I ricchi si fanno le leggi su misura e secondo lei che scopo avrebbero se non per fare i propri interessi! La sinistra poi che fa la morale agli altri quando in realtà da partito del popolo è passato al più becero attivismo finanziario fregando proprio coloro che una volta proteggevano, misteri della finanza, trasformare la pecora in lupo.
Benji78 2 anni fa su tio
@MIM Cercatela su wikipedia
MIM 2 anni fa su tio
@MIM Ho immaginato che tu non sapessi di cosa si sta parlando. Tu e il tuo amico barbuto.
MIM 2 anni fa su tio
Qualcuno mandi a scuola questo barbuto
Laura Bernasconi 2 anni fa su fb
E fa bene ci mettete in metda ma per noi non avete mai le risorse !!!!!!
interceptors 2 anni fa su tio
Caro sig. Righini, forse la differenza, che i soldi italiani che arrivavano in ticino, nelle mie tasche non ci finivano, forse nelle sue si...ma il posto di lavoro, come dice bene palagione, quello si che lo portano via a me (al ceto medio e basso). Grazie alla vostra politica rossa fallimentare, c'è stato il dumping salariale, e ora anche la sostituzione dei lavoratori indigeni con quelli stranieri. BRAVI, e poi vi meravigliate che perdete consensi..Guarda caso di frontalieri sindacalisti non ce ne sono però.
Thor61 2 anni fa su tio
@interceptors Purtroppo ci sono anche quelli! E indovina gli interessi di chi portano avanti ;o(
Roberto G Tunzi 2 anni fa su fb
Cattivò esempio è un segnale completamente sbagliato ai politici.
palagione 2 anni fa su tio
a dir la verità erano gli italiani facoltosi a rubare al proprio paese nascondendo i soldi in Svizzera , siccome allora il sistema lo permetteva. E onestamente se io sono stato licenziato e al mio posto adesso c'é un frontaliere mi spieghi lei cosa vuol dire, io ho lavorato 30 anni nella medesima ditta e questo é il risultato!
Potrebbe interessarti anche
Tags
maurer
ministro
evasione
righini
ceto
svizzera
udc
ceto medio
partito
partito socialista
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-22 10:19:46 | 91.208.130.86