Ti-Press
La droga è stata smerciata ai consumatori locali tra marzo 2020 e febbraio 2021.
LUGANO
01.04.2021 - 14:340

Una spacciatrice di eroina in manette

Una 55enne italiana è stata arrestata lunedì 29 marzo a Lugano.

La donna è sospettata di aver spacciato «un importante quantitativo» di eroina sul territorio ticinese.

LUGANO - Si susseguono i fermi per spaccio in Ticino. E dopo il 42enne croato, arrestato alcuni giorni fa nel Locarnese, questa volta a finire dietro le sbarre è una donna.  Il 29 marzo, infatti, le manette sono scattate ai polsi di una 55enne italiana domiciliata nel Luganese. La donna è sospettata di aver spacciato - tra marzo 2020 e febbraio 2021 - «un importante quantitativo» di eroina sul territorio ticinese.

Un sospetto avvalorato dalla perquisizione effettuata presso il suo domicilio, dove gli agenti - come precisato dal Ministero pubblico e dalla Polizia cantonale in una nota congiunta - hanno rinvenuto e sequestrato una decina di grammi di eroina e alcuni grammi di hashish.

L'ipotesi di reato nei suoi confronti sono d'infrazione aggravata subordinatamente semplice e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Margherita Lanzillo.

Il fermo della donna è avvenuto nell'ambito di un'operazione condotta in collaborazione con i servizi antidroga della polizia della Città di Lugano.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-28 00:02:45 | 91.208.130.87