Immobili
Veicoli
tipress
CANTONE
27.06.2019 - 12:450

Tassista provoca il ferimento di un agente, sette mesi sospesi

L'uomo è stato condannato per esposizione al pericolo della vita altrui

LUGANO - Sette mesi sospesi con la condizionale per un periodo di 2 anni. È questa la pena - più mite rispetto a quanto chiesto dalla pubblica accusa - decisa per il tassista che il 21 febbraio 2015, durante un controllo di polizia, provocò il ferimento di un agente della comunale di Ascona trascinandolo mentre era aggrappato alla portiera del suo taxi. A riferirlo è il CdT.

Secondo la giudice Francesca Verda Chiocchetti si è trattato infatti di «effettiva messa in pericolo della vita del poliziotto». «L’imputato - ha spiegato - era consapevole del rischio di un incidente mortale e poco importa se ha detto che quella non era la sua intenzione».

Da qui il reato di esposizione al pericolo della vita altrui. A favore del tassista è stato riconosciuto il fatto che per due anni non abbia potuto lavorare (gli è stata ritirata la patente per un eccesso di velocità mentre si allontanava dal luogo dei fatti) ed è stato considerato il fatto che l’inchiesta ha violato il principio di celerità.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-27 03:02:45 | 91.208.130.87