Rescue Media
LUGANO
03.10.2018 - 17:560

Rapinò un distributore con un coltello: 13 mesi ed espulsione

Il 59enne è stato condannato per i fatti avvenuti nel luglio del 2017. Non potrà mettere piede in Svizzera per 5 anni

LUGANO - È stato condannato a 13 mesi di detenzione, sospesi con la condizionale per due anni, e all’espulsione dalla Svizzera per un periodo di 5 anni il 59enne italiano comparso oggi di fronte alla Corte delle assise Correzionali di Lugano per la rapina avvenuta l’8 luglio del 2017 presso il negozietto di una stazione di servizio a Ponte Cremenaga. Lo riferiscono i media ticinesi.

L’uomo - lo ricordiamo - minacciò la commessa con un coltello facendosi consegnare il contenuto della cassa. Un magro bottino, di circa un migliaio di franchi, con il quale il 59enne fuggì, venendo però identificato ed arrestato 5 giorni dopo.

2 anni fa Rapina al distributore, arrestato un frontaliere
2 anni fa Rapina a mano armata in un distributore di Ponte Cremenaga
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 10:42:38 | 91.208.130.87