tipress
CANTONE
13.06.2018 - 18:120

Pestaggio al Vanilla, tre giovani a processo

Rischiano fino a 5 anni

RIAZZINO - I due giovani, protagonisti della rissa che il 29 ottobre scorso, al Vanilla di Riazzino, finì con l’accoltellamento di un 18enne, presto compariranno alla sbarra.

Contro di loro - riferisce la Rsi - la procuratrice capo Chiara Borelli ha infatti firmato l’atto d’accusa.

Un 21enne e un 31enne (quest'ultimo portoghese), entrambi del Locarnese, erano stati arrestati lo scorso novembre per una scazzottata avvenuta il 26 agosto 2017 al parco del Merige, a Losone, durante un "goa party".

Ad accompagnarli c’era un 25enne nato in Ticino e residente in Croazia, anch'esso rinviato a giudizio.

L’accusa ipotizzata per il pestaggio di Losone è quella di aggressione; rissa, invece, quella per l'accoltellamento al Vanilla. Il 25enne deve rispondere anche di un traffico di marijuana, mentre il 21enne di spaccio di erba e cocaina. Il 31enne, infine, delle minacce e delle lesioni inferte all’allora convivente, ferita nel 2013 con un accendisigari.

Tutti e tre rischiano una pena fino a cinque anni di carcere.

Tags
vanilla
pestaggio
giovani
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-24 05:27:27 | 91.208.130.86