Keystone
BREGAGLIA (GR)
04.11.2017 - 08:490

I cittadini di Bondo riprendono possesso delle loro case

Questa mattina 46 persone che abitano nella zona rossa possono far ritorno nelle proprie dimore a una settantina di giorni dalla frana

BONDO - A una settantina di giorni dalla terribile frana che ha colpito il Comune bregagliotto, Bondo torna a una vita (quasi) normale. Anche le 46 persone, le cui abitazioni si trovavano nella zona rossa di evacuazione, sono potuti tornare a casa questa mattina, raggiungendo i 96 compaesani che già erano tornati a vivere a Bondo a metà ottobre. L'evacuazione rimane attiva per soli 5 residenti che vivono in alcuni edifici della zona nord, la più colpita dalle colate detritiche di agosto.

In totale sono quindi 142 (su 147) le persone evacuate da Bondo, Spino e Sottoponte che da oggi potranno vivere nuovamente nelle loro case. Questo - come comunicato dal Comune di Bregaglia ieri - grazie ai lavori nel bacino di ritenzione e nella gola del conoide detritico e al rafforzamento delle opere di premunizione che hanno permesso di proteggere la «zona rossa» e parte della «zona blu» da eventuali nuove colate detritiche. 

Insomma, dopo un lungo e doloroso addio, i cittadini di Bondo riabbracciano le loro case. Sperando di non doverle abbandonare più.

Potrebbe interessarti anche
Tags
zona
bondo
case
cittadini
zona rossa
evacuazione
comune
mattina
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-19 08:59:11 | 91.208.130.87