Immobili
Veicoli

MUZZANO"Siamo affranti, ma di più non possiamo dire"

22.07.15 - 10:26
Ad esprimere il cordoglio per la morte della bambina turgoviese di cinque anni sono il sindaco di Muzzano, Daniele Brugnoni, e il portavoce del TCS, Renato Gazzola
rescue media
"Siamo affranti, ma di più non possiamo dire"
Ad esprimere il cordoglio per la morte della bambina turgoviese di cinque anni sono il sindaco di Muzzano, Daniele Brugnoni, e il portavoce del TCS, Renato Gazzola

MUZZANO - "Siamo affranti e sconcertati per quello che è capitato e siamo vicini alla famiglia. Di più non possiamo dire". Ad esprimere il cordoglio per la disgrazia accaduta martedì sera al parcheggio del campeggio del TCS è il portavoce del Touring Club, Renato Gazzola. Sulle cause che hanno portato alla morte della piccola di cinque anni, avvenuta all'interno dell'abitacolo dell'auto della madre, non vi sono a disposizione ulteriori dettagli.

L'inchiesta è in corso e le bocche restano cucite, proprio per non intralciare le indagini. La famiglia della bambina deceduta proveniva dal Canton Turgovia.

Dispiacere e vicinanza ai familiari della bambina vengono espressi anche dal sindaco di Muzzano, Daniele Brugnoni, che questa mattina si è recato sul posto per raccogliere elementi a disposizione.  "Non ho ricevuto informazioni supplementari rispetto a quanto si sa finora", ha spiegato Brugnoni, che attende ulteriori chiarimenti sul caso nel corso della giornata per capire effettivamente cosa possa essere successo. "Non conoscendo ancora i dettagli non posso esprimermi. In tutti i casi dico che quando c'è in ballo una giovane vita e avendo anche io dei figli, una notizia del genere lascia scossi. Dispiace tantissimo e non posso che esternare dispiacere per ciò che è accaduto".

Il sindaco auspica che entro questa sera si possano avere più informazioni che possano risultare utili per la sensibilizzazione dell'opinione pubblica, "affinché disgrazie di questo genere non ne capitino più".

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO