Cerca e trova immobili

CONFINEInfermieri sudamericani a Varese a causa della "fuga" in Ticino

29.11.23 - 19:12
deposit
Fonte ATS
Infermieri sudamericani a Varese a causa della "fuga" in Ticino

VARESE - Da Paraguay e Argentina a Varese. Dodici infermieri sudamericani prenderanno servizio in Lombardia tra metà dicembre e febbraio, reclutati tramite bando dall'Azienda socio-sanitaria territoriale (Asst) locale, quella dei Sette Laghi. Lo ha annunciato l'assessore regionale alle politiche sociali Guido Bertolaso, presentando a Milano il progetto di assunzione del personale infermieristico straniero avviato dall'azienda socio sanitaria territoriale varesina.

«I lavoratori hanno accolto con entusiasmo questa opportunità», sottolineano dalla Regione.

«L'iniziativa avviata dall'Asst Sette Laghi è da replicare in tutte le aziende sanitarie che hanno difficoltà a reperire il personale infermieristico», sostiene Bertolaso. «È frutto di una grande collaborazione interistituzionale, tra Regione Lombardia, Asst Sette Laghi, Prefettura e Comune di Varese. Procedura che - precisa - va di pari passo con le altre consuete attività di reclutamento e che ci consente di rispondere alle esigenze del territorio. Un'area particolare, quella della provincia di Varese, che si scontra con le opportunità in campo sanitario offerte dalla vicina Svizzera. Proprio per questo abbiamo chiesto al Governo incentivi e riconoscimenti per chi lavora in zona di confine».

La difficoltà a reperire personale infermieristico - ricorda Regione Lombardia - è uno dei principali problemi del sistema sanitario, ancora più sentito per l'Asst Sette Laghi che insiste su un territorio di confine con la Svizzera.

Quest'anno sono già stati espletati due concorsi a tempo indeterminato e un terzo concorso sarà concluso entro la fine di quest'anno. Parallelamente, un avviso per assumere nuovi infermieri con i tempi più rapidi delle forme contrattuali a tempo determinato è sempre aperto. Questo sforzo ha portato dei risultati, ma non ha soddisfatto la necessità di personale infermieristico aziendale. Per questo motivo è stata avviata anche una procedura per acquisire professionisti dall'estero.

Il percorso per l'inserimento degli infermieri sudamericani è iniziato lo scorso 23 maggio con la pubblicazione del bando. Al termine dell'iter, ai candidati idonei è stato conferito l'incarico e l'Asst ha provveduto a espletare tutte le pratiche burocratiche per l'ottenimento del nulla osta da parte del ministero dell'interno al fine del rilascio del visto.

COMMENTI
 

MAHE93 2 mesi fa su tio
Tanto quando capiscono che in svizzera conviene di piu si sposteranno subito

Fiamma77 2 mesi fa su tio
Il sistema sanitario é malato! Vedete che se si diminuirebbero gli interventi inutili e la gente imparasse a non correre dal doc per niente … non ci sarebbe bisogno di tutto il personale che entra in CH adesso… basterebbero i nostri che purtroppo vanno in CH interna perché qui non hanno possibilità! E poi che le scuole e gli insegnati … invece di perdere tempo in piazza a reclamare sui tagli… che facciano bene il loro lavoro e trasmettano passione agli allievi! Idem le famiglie… non solo insegnare ad avere di tutto e di più… ma che avere qualcosa bisogna sudare … dopo magari torniamo un po’ alla normalità socio economica

TheQueen 2 mesi fa su tio
Risposta a Fiamma77
“Che se si diminuissero”…comunque forse non hai la stima esatta della necessità numerica nel settore. I soli “ticinès” non sarebbero mai sufficienti a coprire la richiesta. Inoltre, non tutti vogliono intraprendere quella via. Molti vorrebbero fare le 8 ore seduti davanti al pc. Anche per questo c’è troppa concorrenza nel terziario in TI: pochi posti, tanta richiesta

Paolin’ 2 mesi fa su tio
Risposta a Fiamma77
Ahahahahaha ma dove sei stato a scuola? Giusto per sconsigliarla! Medici e infermieri frontalieri riempiono le corsie degli ospedali, non gli studi medici.

M70 2 mesi fa su tio
Italia che inizi a pagare degnamente i loro dipendenti così se ne stanno in Italia e la Svizzera la finisca di lasciare a casa i nostri infermieri e personale sanitario. ma che governi abbiamo?! vergognatevi

Paolin’ 2 mesi fa su tio
Risposta a M70
Non esiste che il personale sanitario “nostrano” resti a casa a discapito di personale frontaliero. È solo disinformazione, che arricchisci di slogan populisti, che hai sicuramente sentito al bar, ma che non hanno niente a che vedere con la realtà.

comp61 2 mesi fa su tio
la rinomata sanità svizzera sempre più scadente (e cara)

Granzio 2 mesi fa su tio
Parlano italiano ?

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Granzio
Poco importa.. hanno il camice 🥼

Keope1963 2 mesi fa su tio
Tutto così assurdo. Una volta nemmeno la frutta arrivava da così lontano, ora la manodopera. In Ticino in pratica lavorano solo frontalieri. Presto saranno sostituiti anche loro … libera circolazione degli schiavi…

Rusky 2 mesi fa su tio
vuoi vedere che i furb e t t ii in Italia li pagano ancora meno dello stipendio ridicolo italiano ?! É tutto assurdo !

Dan1962 2 mesi fa su tio
pagateli come in Italia basta cure mediche dall’Italia servizio scadente

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Eh già, stai sicuro che ogni qualvolta che vai in una struttura ospedaliera medici e infermieri spesso sono frontalieri

cle72 2 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Sei veramente una persona sgra devo le. Difatti molti medici e dottori, nonché primari, sono italiani, negli ospedali in Svizzera. Talmente è scadente la medicina in Italia... Cresci forse è ora.

Tirasass 2 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Stessa formazione stesso salario, se no è discriminazione. Per questo si fanno i ccl, altrimenti poi i datori prendono solo quelli con gli stipendi bassi. Sono i contratti collettivi che possono dare un po' di protezione a TUTTI i lavoratori senza distinzioni

Rigel 2 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Non è vero che le cure sono scadenti, hanno medici e infermieri ottimi, tanto che li assumiamo a frotte! Il problema semmai è che per un esame o una cura urgente ti tocca aspettare mesi se ti va bene, forse proprio perchè non hanno abbastanza personale!

Mamy 2 mesi fa su tio
Ma i nostri infermieri dove finiscono?

Rusky 2 mesi fa su tio
Risposta a Mamy
Mamy: quei pochi nostri rimasti sono andati oltre Gottardo per avere uno stipendio e non una paghetta !

Rigel 2 mesi fa su tio
Risposta a Mamy
Quelli che restano in Ticino vengono assorbiti in men che non si dica. Ma non bastano! Ricordo (negli anni ottanta) che chi veniva formato dall'Ente in Ticino, aveva l'obbligo di lavorare per l'Ente per almeno 5 anni dopo il diploma..o una cosa del genere. Pensateci autorità di qua e di là dal confine, magari qualcosina si risolve.....

Rik830 2 mesi fa su tio
Affittano una casa in 4 e forse con gli stipendi da fame che gli danno riescono a sopravvivere…. Assumere e sfruttare stranieri non è la soluzione… la soluzione è abbassare le tasse e raddoppiare gli stipendi solo così si risolve il problema !

Tirasass 2 mesi fa su tio
Risposta a Rik830
Le tasse non c entrano un fico. Bisogna pure finanziare l infrastruttura di base del paese che deve restare buona

Rik830 2 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
Sai quanto paghi di trattenute in busta paga in ambito medico ????? Se non si sa è meglio non parlare !!!

Se7en 2 mesi fa su tio
…. scommettiamo che entro la fine del 2024/25 i 12 infermieri sudamericani, lavoreranno anche loro in Ticino? Affaire à suivre …!

Pocahontas 2 mesi fa su tio
Risposta a Se7en
Stavo pensando la stessa cosa!!

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a Se7en
Beh, già ci sono operai extracomunitari (non svizzeri) che fanno i frontalieri.

Se7en 2 mesi fa su tio
Risposta a centauro
Esatto! E vedrai che ce ne saranno altri 12 …!

Pocahontas 2 mesi fa su tio
Risposta a Se7en
Dopodiché diventeranno altro che 12...non sono mica sc.mi! Prima un po in Italia e poi il grande passo verso il regno del bengodi!!
NOTIZIE PIÙ LETTE