Immobili
Veicoli

CANTONECaos alle casse: un mezzogiorno senza carte

01.06.22 - 14:29
Migros, Coop, Manor: in diversi negozi del Ticino e d'oltre Gottardo pagamenti digitali bloccati, e boom di lamentele
foto 20 Minuten
Caos alle casse: un mezzogiorno senza carte
Migros, Coop, Manor: in diversi negozi del Ticino e d'oltre Gottardo pagamenti digitali bloccati, e boom di lamentele

LUGANO - Un mezzogiorno come nel secolo scorso. Solo contanti, niente carte né pagamenti con smartphone. Alle casse di diversi supermercati ticinesi oggi la clientela ha fatto un tuffo controvoglia nel passato, a causa di un problema tecnico su larga scala. 

Coop, Migros, Manor: il disservizio sembra aver colpito tutta la grande distribuzione, e i clienti non hanno preso bene. Carrelli pieni abbandonati alle casse, scene isteriche: diverse le lamentele pervenute a 20 Minuten da oltre Gottardo, e non mancano anche le segnalazioni dal Ticino.

Al supermercato Migros di Savosa «ho notato un certo nervosismo» racconta un lettore. «Ho dovuto prelevare in una banca vicina. Altri hanno lasciato la spesa alla cassa e se ne sono andati protestando». Segnalazioni simili sono arrivate dai negozi Manor di piazza Dante a Lugano e a Vezia, sempre da parte di consumatori "digitalizzati" per niente contenti della regressione, per quanto temporanea.  

Non è chiaro quale sia stata l'origine del disservizio: Twint, carte di credito e la maggior parte delle carte di debito sono rimaste fuori uso per un'ora circa. Le catene interessate sono subito corse ai ripari, e una portavoce di Coop ha assicurato che il problema si è risolto nell'arco di un'ora circa. Non è noto quanti punti vendita siano stati interessati. La Federcommercio dal canto suo - contattata - non ha ricevuto finora segnalazioni al riguardo: sembra che il disservizio abbia risparmiato i "piccoli", almeno finora. Scherzi e imprevisti dell'era digitale.  

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO