Immobili
Veicoli
I pompieri hanno salvato un anatroccolo

PARADISOI pompieri hanno salvato un anatroccolo

18.05.22 - 17:30
L'animale era finito in una fessura profonda nove metri. Il nido si trovava sul tetto di un palazzo di cinque piani
Corpo civici pompieri di Lugano
PARADISO
18.05.22 - 17:30
I pompieri hanno salvato un anatroccolo
L'animale era finito in una fessura profonda nove metri. Il nido si trovava sul tetto di un palazzo di cinque piani

PARADISO - Un anatroccolo è stato salvato dai pompieri di Lugano. L'operazione ha avuto luogo questa mattina a Paradiso. L'animale era finito in un'intercapedine profonda circa nove metri.

«Sul posto sono giunti i nostri uomini, che hanno potuto piazzare nella fessura una scala e quindi calarsi per recuperare l'anatroccolo» ci fanno sapere dal Corpo civici pompieri.

Il nido si trovava sul tetto di un palazzo di cinque piani. Verosimilmente, la mamma ha preso il volo e i piccoli l'hanno seguita.

Cosa fare quando si trova un uccellino?

Un giovane uccello ha le migliori probabilità di sopravvivenza se viene nutrito e curato dai suoi genitori. Per questo la regola d’oro è: lasciate i giovani uccelli dove si trovano! Solo nei casi più rari sono infatti stati realmente abbandonati.

Intervenite solo se siete sicuri che il giovane uccello si trova in pericolo o è veramente abbandonato (nido distrutto, morte dei genitori). Un giovane uccello ancora dipendente dai genitori che si trova su una strada o in un luogo esposto ai gatti o alle intemperie dovrebbe essere messo nella siepe o sull’albero più vicini.

Se, da una distanza di almeno 50 m, constatate che per almeno un’ora non viene nutrito dai genitori, potete prenderlo in custodia. A questo proposito dovete tener conto del fatto che tutti gli uccelli nidicoli, a eccezione dei passeracei, sono molto difficili da allevare. Inoltre la cura e la custodia di uccelli selvatici richiedono un’autorizzazione che va richiesta alle autorità cantonali competenti.

La soluzione migliore è che portiate immediatamente l’uccello per l’ulteriore assistenza in una stazione ufficiale di cura, in un ospedale per animali o alla Stazione ornitologica di Sempach.

Fonte: vogelwarte.ch

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO