Dipartimento del territorio
CANTONE
25.10.2021 - 10:000

Abbattuti oltre 1'600 cervi, ma non è sufficiente

Il bilancio della caccia alta 2021 che ha avuto luogo lo scorso mese di settembre

BELLINZONA - Oltre 1'600 cervi, 912 cinghiali, 642 camosci e 416 caprioli. Sono questi gli animali che sono stati abbattuti in Ticino durante la caccia alta 2021, che ha avuto luogo lo scorso mese di settembre. Vi hanno preso parte quasi 1'800 cacciatori.

Per il camoscio sono stati abbattuti meno capi degli scorsi anni (invariati i giorni d’apertura rispetto al 2020). In totale nel 2021 sono stati uccisi 642 camosci (396 maschi e 246 femmine), mentre erano 705 nel 2020. Le catture di capi giovani (1,5 anni) sono state 101. Come negli anni scorsi, i distretti con le maggiori catture sono risultati il Locarnese, la Valle Maggia e la Leventina.

Le catture di cervo sono risultate praticamente identiche a quelle del 2020 con 1'612 capi (un esemplare in meno rispetto allo scorso anno). In totale sono stati abbattuti 828 maschi, 519 femmine e 265 cerbiatti. Il piano di abbattimento non è tuttavia stato raggiunto e dunque si procederà con altri prelievi durante la caccia tardo autunnale (dal 20 novembre 2021 al 19 dicembre 2021 nei giorni di sabato, domenica e mercoledì).

Le catture di capriolo sono state di 308 capi (482 nel 2020), di cui 176 maschi e 132 femmine. Il maggior numero di capi è stato prelevato nel distretto di Lugano, seguito da Leventina e Blenio. La diminuzione delle catture rispetto allo scorso anno è da imputare alla mancata apertura del secondo giorno con cattura diretta al maschio (dunque senza la cattura preventiva della femmina) a causa del raggiungimento delle quote di prelievo. Va comunque osservato come il 2020 abbia segnato un numero insolitamente elevato di prede per questa specie.

Per il cinghiale gli abbattimenti durante il periodo di caccia alta confermano il trend di crescita denotato negli ultimi anni, toccando un nuovo record con 912 uccisioni (755 nel 2020). Tenendo conto degli abbattimenti effettuati dagli agenti della polizia della caccia e dai cacciatori muniti di permesso di guardiacampicoltura (contenimento danni), da inizio 2021 sono stati catturati ben 1'462 cinghiali (stato al 30 settembre 2021). Ulteriori abbattimenti saranno effettuati durante la caccia tardo autunnale in novembre 2021 e la caccia invernale nei mesi di dicembre 2021 e gennaio 2022.

Complessivamente la caccia si è svolta in modo corretto e senza incidenti particolari. Oltre a una trentina d’infrazioni minori e a 186 autodenunce, sono stati accertati alcuni episodi che hanno comportato cinque denunce al Ministero Pubblico e tre revoche di autorizzazioni di caccia.

Dipartimento del territorio
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 21:53:39 | 91.208.130.87