Il Governo ha respinto tutti i ricorsi per l'aeroporto di Agno
Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
2 ore
A2, lavori fino alle 10 per le prossime due domeniche
Le attività interessano il tratto compreso tra Melide e Gentilino
MAROGGIA
3 ore
I segreti delle impronte digitali
Perché tanta gente comune è attratta da questo tema? Lo spiega Federica Keller, esperta in analisi delle mani.
CANTONE
3 ore
Quei nomi che mettono “a rischio” la reputazione della Supsi
Vanno e vengono tra la Supsi e la tanto discussa Fidinam coinvolta nei Pandora Papers
LUGANO
4 ore
Cambio in vetta alla Funicolare del Brè
Francesco Gilardi cede il testimone di presidente a Giorgio Carlo Bernasconi, ma resta attivo nel CdA come vice.
CANTONE
4 ore
Ennesimo sciopero in Italia, i Tilo si fermano al confine
La limitazione ferroviaria è prevista da domenica 24 e lunedì 25 ottobre.
LUGANO
4 ore
«Lugano è in crisi»
Un gruppo di cittadini si china su cultura, abitabilità, appartenenza e sfide future con una serie di proposte
FOTO
MASSAGNO
4 ore
Svelato il nuovo look del Lux
Da domani il cinema di Massagno sarà nuovamente aperto al pubblico dopo la ristrutturazione.
LUGANO
5 ore
Al Comune di Lugano la parità salariale non c'è
Le donne ricevono uno stipendio dell'1,5% inferiore a quello degli uomini, tenuto conto di posizione e formazione.
CANTONE
7 ore
L'industria metalmeccanica ha premiato i suoi apprendisti
È inoltre stato rinnovato il Consiglio direttivo dell'associazione di categoria
CANTONE
7 ore
Scoprire la ricchezza dei nostri boschi con una "caccia al tesoro"
Sarà possibile grazie a due brevi percorsi che si snodano sul Generoso e ad Arogno.
CANTONE
7 ore
Torna l'appuntamento col gusto del Ticino
La ventesima edizione di “Sapori e Saperi” ha luogo dal 22 al 24 ottobre in Piazza del Sole a Bellinzona
MENDRISIO
7 ore
Sfonda la vetrina con il Suv
Incidente questa mattina davanti alla stazione di Mendrisio. Un brutto spavento, ma nessun ferito
CONFINE
9 ore
Turisti del tampone, oltre frontiera per risparmiare
In Germania costa 14 euro, in Italia 15. Ma c'è chi per i ticinesi rialza il prezzo anche del 60 per cento
LUMINO
9 ore
A Lumino si chiedono notti meno luminose
Presentata una petizione per continuare a spegnere l'illuminazione pubblica dalle 00:15 alle 05:15.
CANTONE
10 ore
Pareggio dei conti: «Uno schiaffo alle giovani generazioni»
I Verdi prendono posizione dopo la decisione dei Gran Consiglio di approvare l'iniziativa sul risanamento delle finanze.
CANTONE
10 ore
Covid, i pazienti in cure intense salgono a due
I ricoverati a causa del virus restano nove.
LUGANO
15.09.2021 - 12:240
Aggiornamento : 22.09.2021 - 08:00

Il Governo ha respinto tutti i ricorsi per l'aeroporto di Agno

Le cordate che si erano opposte alle decisioni del Municipio di Lugano, potrebbe ancora fare "appello".

Si attendono ora le valutazioni della "Northern" e di "Team Lug".

LUGANO - Il Consiglio di Stato ha risposto picche ai ricorsi presentati contro la prima e la seconda decisione del Municipio di Lugano, in seguito al concorso per il futuro dell’aeroporto di Agno. La decisione è di una settimana fa. In marzo tre delle sei cordate che avevano concorso lo scorso settembre alla “call for interest” si erano opposte alla decisione del Municipio di Lugano. Nonostante il Gruppo di lavoro incaricato di giudicare e scegliere i progetti migliori avesse fatto cadere la propria decisione sul progetto “Amici dell’aeroporto”, la Città alla fine di gennaio di quest’anno aveva sovrapposto una scelta politica. Sono due, aveva comunicato il Municipio, le cordate con cui vorremmo iniziare a trattare. Quella scelta dal Gruppo di lavoro e quella da noi selezionata, ovvero la cordata dell’imprenditore Stefano Artioli. Il capofila dell’altra, “Amici dell’aeroporto”, è l’ex Ceo di Oreal, Sir Owen-Jones. 

Nelle settimane successive, dopo una serie di polemiche per i tempi e le decisioni del Municipio, giunse clamorosa una notizia. Lo stesso esecutivo di Lugano, di fatto ammettendo il pasticcio, propose ai concorrenti di azzerare parte della procedura fin lì adottata. Si riparta, così propose, dall’apertura delle buste contenenti i progetti giunti per il concorso. Si riparta, ha proposto il Municipio con una lettera inviata ai concorrenti lo scorso maggio, dal novembre 2020. Va bene il concorso, vanno bene le cordate che hanno partecipato ma alcune procedure vanno rifatte daccapo. Anche contro questa decisione sono giunti due ricorsi o, meglio, uno dell’avvocato bellinzonese Tuto Rossi in rappresentanza sia della cordata Northern Lights sia del gruppo Team Lug. Quest’ultimo vede alla testa l’avvocato Nicola Brivio con la socia di cordata Raffaella Meledandri. La Northern ha come capofila gli imprenditori Damian Hefti e Andrea Burkhardt.

Riassumendo: i primi ricorsi (di fatto contro il ripescaggio Artioli e le modalità con le quali le comunicazioni sono state date) sono stati presentati da Northern, Team Lug e Skn (un gruppo di imprenditori indiani). La Northern nella sua opposizione ha sostenuto l’annullamento dell’intera procedura: “È un appalto diretto camuffato”. Team Lug ha affermato: “Il Municipio si è comportato come la dea bendata e ha ripescato un altro concorrente”. Gli indiani di Skn: “Siamo stati trattati diversamente, senza alcuna spiegazione”. 

Questo è accaduto in marzo. Due mesi dopo il Municipio ha cercato di rimediare alle “sbavature” della procedura. I ricorsi rischiavano di bloccare tutto e per lungo tempo mentre l’aeroporto già zoppicava da anni. “I ricorsi – ha scritto il Municipio in una lettera inviata ai concorrenti il 20 maggio – comportano potenziali rischi di annullamento della decisione impugnata”. E tenendo conto della possibilità di un ulteriore ricorso al Tribunale cantonale amministrativo, ha deciso di “riprendere la procedura dall’avvenuto inoltro delle candidature, predisponendo le opportune modalità per procedere ad un loro aggiornamento secondo criteri uniformi e ad una ulteriore loro valutazione da parte di un rinnovato gruppo di esperti”. 

Sia ai primi tre ricorsi, sia a quello del 17 giugno della Northern e della Team Lug il governo ha detto “no”. Nel primo caso, sostanzialmente perché nel frattempo il Municipio aveva annullato la decisione revocando integralmente la procedura, quindi i ricorsi, secondo il Consiglio di Stato, sono divenuti “privi di oggetto”. Per la seconda tranche di ricorsi, quelli presentati in giugno, da Northern e Team Lug, in sostanza il Consiglio di Stato dice che le due cordate “non hanno legittimazione ricorsuale”. In ogni caso il Municipio il 20 maggio aveva annullato la procedura messa in atto dall’autunno 2020 alla fine dello scorso gennaio. 

Cosa faranno a questo punto i ricorrenti, soprattutto la Northern e Team Lug, non è dato sapere. Impugneranno la decisione dinanzi al Tribunale cantonale amministrativo? Potrebbe accadere. E quindi, come lo stesso Municipio temeva e scriveva in maggio, i tempi potrebbero ulteriormente allungarsi. Sono diversi i passaggi chiave nei ricorsi di marzo e di giugno. Le possibilità sono quindi diverse. La parola spetta ai capi cordata di Northern e Team Lug e agli avvocati Tuto Rossi e Nicola Brivio. 

Già nei mesi scorsi, a cavallo tra la primavera e l’estate, si erano ventilate possibilità di “fidanzamento” fra alcuni dei gruppi che avevano concorso. Un avvicinamento tra Northern e Team Lug c’è già stato. Cosa succederà tra gli Amici dell’aeroporto e la cordata “Crameri, Mareding, Malgorani e Artioli”? Qualche abboccamento sembra esserci già stato. E chissà che gli accordi possibili fra tutti e quattro i gruppi (la Skn degli indiani parrebbe intenzionata a fermarsi) possano evitare tempi lunghi. E magari anche soluzioni raffazzonate.

Da oggi la redazione di Ticinonline si arricchisce di una nuova firma. È quella di Lillo Alaimo, giornalista di lunga data e direttore del settimanale “Il Caffé”. Durante la sua carriera Lillo Alaimo ha realizzato una serie di inchieste giornalistiche sul malaffare e gli scandali ticinesi.  Nel 2020 la prestigiosa rivista “Schweizer Journalist” -  che ogni anno assegna gli Oscar del mestiere - gli ha conferito un premio per la categoria ‘Local Heroes’ per aver perseguito “il giornalismo investigativo in un contesto tutt’altro che facile”.  Ed è in questa veste che Lillo Alaimo scriverà su Tio, dove regolarmente firmerà inchieste e approfondimenti su fatti della realtà locale. Si inizia con la bocciatura da parte del Governo dei ricorsi sull'aeroporto di Agno.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-21 20:46:09 | 91.208.130.86