tipress
MANNO
14.09.2021 - 15:500

«Ci negano l'accesso all'ateneo»

Il sindacato Vpod accusa la Supsi di «ledere i diritti» dei propri collaboratori

MANNO - Frizioni tra il Vpod e la Supsi. Il sindacato - stando a un comunicato diffuso oggi - si sarebbe visto negare l'accesso agli stabili dell'università: i sindacalisti volevano distribuire ai dipendenti il volantino della manifestazione del 15 settembre, contro i tagli pensionistici in seno all'amministrazione cantonale. 

Il Vpod, si legge, ha chiesto «un incontro per definire le modalità d'accesso conformemente alla sentenza del Tribunale federale ottenuta alcuni anni fa dall'avvocato Branda a nome del sindacato». 

I tagli pensionistici, ricorda il sindacato, riguardano gli affiliati alla cassa pensioni cantonale IPCT, a cui sono iscritti tutti i dipendenti della Supsi (con occupazione oltre il 50 per cento). 

Il Vpod accusa quindi l'ateneo di «ledere i diritti basilari ad essere informati» dei propri collaboratori.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 00:38:10 | 91.208.130.89