Archivio Tipress
CANTONE
06.12.2020 - 08:470

«Ci vogliono dati più attuali»

I granconsiglieri comunisti chiedono una pubblicazione più frequente delle informazioni relative ai rifiuti

BELLINZONA - Quanti rifiuti vengono prodotti in ogni singolo comune ticinese? Per saperlo, bisogna sempre attendere la fine dell'anno. La pubblicazione su sito dell'Osservatorio ambientale della Svizzera italiana (OASI) avviene infatti a cadenza annuale.

Non ci stanno i granconsiglieri comunisti Massimiliano Ay e Lea Ferrari, che in un'interrogazione indirizzata al Governo cantonale chiedono che la pubblicazione di tali informazioni avvenga più frequentemente. «Visto che i dati degli apporti di rifiuti solidi urbani per i singoli comuni, almeno presso l'Azienda cantonale dei rifiuti, sono disponibili in tempo reale (o quasi!) ci si chiede per quali ragioni questi non siano resi pubblicamente accessibili prima della fine dell'anno seguente».

Una pubblicazione più frequente permetterebbe, infatti, una migliore analisi della produzione dei rifiuti nelle varie realtà locali. Un esempio concreto è la valutazione dell'effetto della nuova tassa cantonale sul sacco, introdotta in tutti i comuni ticinesi all'inizio di quest'anno, spiegano ancora gli interroganti.

Le domande al Consiglio di Stato

  • Non ritiene che attendere un anno per avere i dati sui rifiuti dei singoli Comuni sia troppo lungo, quando questi sono disponibili in tempo quasi reale?
  • Non sarebbe il caso di rivedere il processo di raccolta, trasmissione e pubblicazione dei dati onde evitare doppioni e inutili perdite di tempo?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 04:42:12 | 91.208.130.86