TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
MENDRISIO
6 min
Si è chiuso l'anno del Club Aperello
Venerdì scorso si è tenuto a Genestrerio l'evento conclusivo del 2019 per l'associazione
BELLINZONA
37 min
La targa è sbiadita? «Uso lo smalto da unghie»
Circolare con lo stemma ticinese "sbiancato" è passabile di multa. E c'è chi ricorre a stratagemmi fai-da-te
FOTO
URI / CANTONE
1 ora
Un incontro per preparare "ODESCALCHI"
Vertice ad Andermatt tra il divisionario svizzero Lucas Caduff e il generale di corpo d’armata italiano Claudio Berto in vista dell'esercitazione del giugno 2022
VIDEO
LUGANO
2 ore
Manor accende il Natale
Luci e suoni in una Piazza Dante gremita per quella che è diventata una tradizione natalizia a tutti gli effetti
CANTONE
3 ore
Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli
La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»
LUGANO
3 ore
Una star del calcio per i diplomi ai nuovi manager
È stato uno degli allenatori più blasonati del calcio. Fabio Capello ha incontrato i diplomati del CAS in Management dello Sport e degli Eventi SUPSI 
FOTO
LOCARNO
4 ore
Si immette sulla strada ma non si accorge del bus
L'incidente è avvenuto all'intersezione fra via in Selva e via Franzoni, a Locarno. Leggermente ferito il conducente dell'auto
CANTONE
4 ore
Arriva la neve, cambiate le gomme
La polizia ricorda che nonostante non siano obbligatorie, chi crea problemi alla circolazione e incidenti a causa dell’inadeguato equipaggiamento invernale può comunque essere punito
CANTONE / SVIZZERA
08.11.2019 - 12:280

Tra 10 mesi la galleria di base del Ceneri

Il 1. settembre 2020 AlpTransit Gotthard AG consegnerà alle FFS tutti gli impianti. L'inaugurazione sarà tre giorni dopo. La Delegazione di vigilanza della NFTA delle Camere federali potrà sciogliersi

BERNA - La costruzione della nuova ferrovia transalpina (NFTA) sta giungendo al termine. La galleria di base del San Gottardo è stata inaugurata con successo nel 2016 e quella del Ceneri è a buon punto. Lo ha indicato oggi a Berna la Delegazione di vigilanza della NFTA delle Camere federali (DVN), presentando quello che è destinato ad essere il suo ultimo rapporto in materia.

Il presidente della Delegazione, il consigliere agli Stati Olivier Français (PLR/VD), ha sottolineato ai media come l'alta vigilanza parlamentare non spetterà infatti più alla DVN bensì alle Commissioni della gestione (CdG), delle finanze (CdF) e in particolare alla Delegazione delle finanze (DelFin). La DVN, dopo aver vegliato per 21 anni sui lavori relativi all'adempimento delle condizioni poste per l'autorizzazione d'esercizio nonché su quelli di ultimazione dell'opera, ha tenuto la sua ultima seduta mercoledì nel canton Uri.

Lo scioglimento della DVN alla fine della corrente legislatura (30 novembre 2019) era previsto da tempo e approvato dal Parlamento. Tale scioglimento aveva richiesto una modifica della legge sul transito alpino e del relativo decreto sul finanziamento.

Monte Ceneri - Per quanto riguarda la galleria di base del Monte Ceneri, la DVN ricorda che i lavori esecutivi (posa degli impianti di tecnica ferroviaria, verifiche parziali e preparazione della fase test) nonché i preparativi per l'esercizio delle FFS procedono secondo programma. La sfida maggiore è rappresentata dal breve periodo di soli nove mesi a disposizione per la messa in esercizio del traforo.

A livello di agenda, il primo settembre 2020 AlpTransit Gotthard AG consegnerà alle FFS tutti gli impianti della galleria di base. Quest'ultima sarà inaugurata il 4 settembre successivo nel quadro di festeggiamenti ufficiali. Sino alla messa in funzione commerciale, il 13 dicembre 2020, le FFS eseguiranno una fase di prova per simulare l'esercizio in condizioni normali, la manutenzione, l'esercizio in caso di guasto e possibili interventi in caso di incidente.

Capitolo spese - Passando al capitolo spese, il vicepresidente della DVN, il consigliere nazionale Thomas Müller (UDC/SG), ha precisato che i costi del progetto NFTA ammonteranno a 17,70 miliardi di franchi fino alla conclusione dell'opera. Dall'avvio nel 1998 i costi previsti dall'Ufficio federale dei trasporti (UFt) sono aumentati del 45%, per un importo pari a 5,5 miliardi di franchi.

Di questi, circa 2,2 miliardi sono da ricondurre a modifiche di ordinazioni da parte della Confederazione, altri 2,2 miliardi a cambiamenti del progetto dovuti a condizioni quadro mutate o non corrispondenti alle attese e 1,1 miliardi di franchi a maggiori costi nelle aggiudicazioni o nell'esecuzione, poiché i prezzi preventivati non hanno trovato corrispondenza sul mercato. L'UFT valuta in circa 22,75 miliardi di franchi il fabbisogno finanziario effettivo per la NTFA fino alla conclusione del progetto.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-14 21:22:57 | 91.208.130.86