Lettore Tio.ch / 20 minuti
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
7 ore
Salta la quarantena, denunciato
Rientrato da un paese a rischio, non ha rispettato l'autoisolamento. Rischia fino a 5'000 franchi di multa
LUGANO
8 ore
Auto in fiamme lungo il viale Cassarate
I pompieri sono intervenuti attorno alle 17.30 con quattro militi
CANTONE
8 ore
Per gli anziani il 2020 è un film horror
Isolamento da Covid. Soprattutto chi si trova in una casa di riposo continua a pagare un prezzo altissimo.  
FOTO
LUGANO
8 ore
Incidente a Viganello
Le immagini giunte in redazione mostrano un uomo a terra, nei pressi del passaggio pedonale
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
Immagini violente, propaganda, Isis e pedopornografia
C'è la richiesta di pena per i due presunti islamisti a processo: tre anni e sei mesi per uno, 34 mesi per l'altro
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Contratti di tirocinio: «La situazione sta migliorando»
Lo afferma la Segreteria di Stato per la formazione secondo cui ne sono finora stati stipulati il 90% di quelli del 2019
BELLINZONA
11 ore
Via Mirasole, traffico deviato
I lavori si terranno tra la rotonda di viale Portone e via Chiesa fino al 28 agosto
BREGGIA
11 ore
Acqua contaminata a Cabbio e Muggio
Fino a nuovo avviso non si può bere né utilizzare per igiene orale, lavaggio e preparazione di alimenti
CANTONE
12 ore
Rinchiusi in 35 metri quadrati!
Il vignettista Stefano Frassetto, ospite di piazzaticino.ch. Segui il live ora.
LOCARNO
12 ore
Duemila mascherine gratuite per i passeggeri FART
Le trasgressioni non mancano e riguardano in particolare le linee turistiche e le corse serali
BELLINZONA
13 ore
Casa anziani di Sementina: «L'UDC fa sciacallaggio a scopo elettorale»
Il PPD risponde alle accuse rivolte dai democentristi a Soldini, Morisoli e ai dipendenti della struttura.
CADRO
13 ore
Ignoti bruciano la "casetta" dei libri
Il vandalismo questa mattina a Cadro. «Gesto inqualificabile»
LOCARNO
15 ore
«Poca chiarezza sulle nuove antenne»
A Locarno saranno sostituiti tre impianti, ma non si sa se si tratti di 5G. Scatta l'interrogazione
CANTONE
15 ore
Brutti ma buoni contro lo spreco alimentare
«I due terzi dei consumatori sono disposti ad acquistare una quantità maggiore di questi prodotti»
CANTONE
16 ore
Cinque nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'458. Il numero di decessi resta fermo a 350.
LOCARNO
17 ore
Utilizzo del suolo pubblico: «Un successo da mantenere»
Diversi consiglieri comunali chiedono che l'eccezione introdotta dopo il lockdown diventi una nuova normalità.
CANTONE
17 ore
Un coleottero ci salverà dall'ambrosia?
Sta tornando il polline della pianta. Ma c'è un animale che in futuro potrebbe indebolirla
BELLINZONA
18 ore
Perchè il mercato di Bellinzona ha successo?
Carlo Banfi, responsabile del mercato, ci svela i segreti della popolarità dell’appuntamento all'ombra dei castelli
CANTONE
18 ore
Annegare è un attimo
La Società di Salvataggio mette in guardia sui pericoli in acqua. «Importante sensibilizzare»
CANTONE
20 ore
«Volevo bere qualcosa ma mi hanno mandato via»
Il gerente: «abbiamo dei divanetti lounge adibiti, ma erano pieni»
ZURIGO / CANTONE
12.07.2019 - 19:100
Aggiornamento : 19:26

«Se fossimo stati su un treno per il bestiame saremmo stati più comodi»

Viaggio da incubo da Zurigo a Lugano per tre ticinesi: «Siamo dovuti scendere a Zugo». Ma la situazione non è migliore per chi fa il tragitto opposto

LUGANO - Un viaggio da incubo, stretti gli uni contro gli altri, in piedi o seduti per terra: chi leggeva, chi mangiava o dormiva. Il treno che partiva alle 13.10 di oggi da Zurigo in direzione di Milano Centrale era pieno all'inverosimile. E a farne le spese sono stati tre viaggiatori di Lugano - i nonni di 68 e 72 anni con la nipote 15enne - che a causa della ressa sono dovuti addirittura scendere a Zugo e prendere un altro convoglio diretto verso il Ticino. «Non si riusciva assolutamente a stare», dicono amareggiati. «Se fossimo stati su un treno per il bestiame saremmo stati sicuramente più comodi». I tre ticinesi puntano il dito contro la gestione delle FFS: «A Zurigo facevano salire tutti. I vagoni erano pieni nei corridoi e le persone erano stipate addirittura sugli scalini in cui si sale e si scende dal treno»

Disagi anche in senso opposto - Ma se i viaggiatori da Zurigo a Lugano piangono, quelli che fanno il tragitto opposto non ridono. Anzi. La situazione sul treno delle 17.02 in partenza da Bellinzona - e diretto verso la città sulla Limmat - era infatti ugualmente tragica come riferisce un altro nostro lettore. «Il treno viaggia da qualche giorno a composizione ridotta e questo è il risultato: persone sedute per terra e il corridoio invaso da passeggini, valigie e monopattini». Il nostro lettore ritiene che la situazione non sia solamente fastidiosa, ma pure pericolosa: «Chi vuole raggiungere il bagno deve fare una corsa ad ostacoli scavalcando i "poverini" che già sono in equilibrio precario».

Insomma un problema, quello dei vagoni strapieni, che continua a ripresentarsi puntualmente e che rimane sempre attuale. All'ex regia federale, a questo punto, trovare delle contromisure adeguate per garantire un servizio impeccabile ai viaggiatori.

Lettore Tio.ch / 20 minuti
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pontsort 1 anno fa su tio
Se non ti fanno salire perché é pieno si reclama, se fanno salire tutti si reclama....
Tato50 1 anno fa su tio
L'invito a far capo ad altri mezzi e lasciare a casa l'auto ;-((((((
anndo76 1 anno fa su tio
provate il freccia rossa, tutto un altro mondo
pillola rossa 1 anno fa su tio
@anndo76 Italo ancora meglio ??
Esse 1 anno fa su tio
Che problema c'è ? ....tiri fuori un 2- 300 miliardi di franchi e hai raddoppiato buona parte delle tratte sensibili, ne tiri fuori poi altrettanti per riadattare stazioni e flotte treni e connessioni alla rete; così hai dimezzando il sovraffollamento. poi ci aggiungi le spese per mantenerle il tutto e voilà ...felici del costo del nuovo biglietto nessuno piu si scandalizzerà sé in giorni di lavoro sulle linee saltano delle tratte sovraffollando le rimanenti.
Evry 1 anno fa su tio
Il nostro paese, purtroppo è governato da un Clan di alti funzionari incompetente perchè nominati per Partitocrazia !!! Molti gli esempi, Ruffer, Blatter, Infantgino da noi ARGO1 ecc ecc, e tutto sulle nostre spalle VERGOGNA.
anndo76 1 anno fa su tio
@Evry vero. ma c'e' da dire anche che con tutte le votazioni popolari fatte negli anni non va' mai bene nulla. E nuove strade no, nuove infrastutture no, costruire immobili in verticale no.....se vuoi preservare solo il verde e non aggiornarti, sapendo che la mobilita' etc e' sempre piu' in aumento be' allora poi non ci si lamenti di tutti i disservizi
Maxy70 1 anno fa su tio
Io mi sono fatto la tratta Zurigo - Berna, in prima classe (pagata a peso d'oro!), in quanto la seconda era rigurgitante, inaccessibile. Anche in "first", dopo avere lasciato il mio posto ad una anziana, ho terminato il viaggio appollaiato sul portavalige. Visto che, a quanto pare, i convogli non viaggiano vuoti, almeno garantire delle condizioni non da tradotta della grande guerra, soprattutto sulle tratte dove prevedibilmente c'é affluenza. Chi é il genio della pianificazione? Grazie!
pillola rossa 1 anno fa su tio
Era chiaramente annunciato che quel treno era affollato ed era consigliato il treno prima o quello dopo. In effetti io ho preso quello prima. Se la gente smettesse di riversare bile per ogni minima situazione leggermente diversa da quella attesa staremmo tutti molto meglio. Quanta intolleranza, quanto rabbia, quanto odio... La vita è una sola. Sta a noi - e unicamente a noi - la scelta di come impostarla!
Gianair 1 anno fa su tio
@pillola rossa Potessi scegliere sarebbe perfetto. Chi viaggia per lavoro non può purtroppo programmare i viaggi secondo i propri desideri, ma deve rigorosamente rispettare degli orari. Sull'intolleranza e aggiungerei il buon senso, perfettamente d'accordo con lei
pillola rossa 1 anno fa su tio
@Gianair Se non puoi scegliere ricordati di prenotare per tempo
turbo 1 anno fa su tio
sull'aereo riservi... pretendi il treno vuoto...pensi di essere l'unico in viaggio? la ffs come fa a organizzarsi? si deve affidare a una veggente? riservi il posto, spendi 5.- e stai seduto(e zitto)
anndo76 1 anno fa su tio
@turbo vedi puoi "riservare" finche' vuoi ma se poi le ferrovie fanno salire oltre i posti a sedere che fai ? quello seduto con le gambe, culi etc di gente in piedi ? dai...
Gianair 1 anno fa su tio
@turbo Sì hai perfettamente ragione, peccato però che la maggior parte delle volte il tuo posto riservato è occupato e ti becchi dello s... o altro quando mostri che il posto è riservato.
pontsort 1 anno fa su tio
@anndo76 Se hai riservato puoi chiedere a chi non l'ha fatto di alzrsi e lasciarti sedere
turbo 1 anno fa su tio
@anndo76 riservi e non hai il posto -> ti lamenti non riservi e non trovi posto -> stai zitto! semplicissimo!
KilBill65 1 anno fa su tio
Non so veramente piu' cosa pensare del nostro paese.....Treni affollati,casse malati che aumentano, radar in ogni angolo....Ma poi ci chiediamo perche' la nostra gente emigra?.....Ma i nostri politici qualche domanda se la fanno?.....Quanto mi manca il Nano Bignasca....La Lega di oggi non mi piace, troppo aggregante con gli altri....Troppo accomodante......
SSG 1 anno fa su tio
@KilBill65 ci chiediamo anche perché tanti voglio venire in Svizzera, come mai il nostro sistema sanitario funziona, le nostre strade sono in ordine e i ponti non crollano, la previdenza sociale funziona abb. bene, il PIL regge, Mi piacerebbe tanto votarti … se non sei già emigrato per coerenza delle tue idee.
marco17 1 anno fa su tio
@KilBill65 Che cosa c'entra Bignasca e la Lega con la questione dei treni affollati? Che cosa ti sei fumato: erba di cattiva qualità o il cervello?
Asdo 1 anno fa su tio
@SSG Il sistema sanitario funzionerà, ma senza dubbio c'è qualcosa che non è più gestibile più passano gli anni. E la previdenza sociale funziona? Aspettiamo ancora qualche anno, quando il numero di gente che lavora confrontato con i pensionati diminuirà nuovamente in modo cospicuo
sedelin 1 anno fa su tio
la conseguenza delle (semi) privatizzazioni.
pinna blu 1 anno fa su tio
@sedelin ma vai a cuocere le uova....
sedelin 1 anno fa su tio
@pinna blu con le privatizzazioni? :-)))
pinna blu 1 anno fa su tio
per non parlare poi che i spazi riservati ai bagagli sono miseri e se hai più di una valigia sei fregato...una vergogna viaggiare così invece di migliorare il servizio ai passeggeri si fanno passi indietro e poi si dice viaggio in treno viaggio sereno....ma per favore è ora di svegliarsi!!!!
sedelin 1 anno fa su tio
@pinna blu su su, sveglia!
gabola 1 anno fa su tio
Sempre a lamentarsi,a me se una cosa mi disdegna una volta poi non mi vedono piu,devo pagare e farmi trattare cosi,ma nemmeno per sogno,alternative ce ne sono
Asdo 1 anno fa su tio
@gabola Quale alternativa ai treni per questo tipo di viaggi? La macchina non è fattibile per tutti
gabola 1 anno fa su tio
@Asdo Bus,taxi,aereo,carpolling,cambiare orari,con un po di informazione e voglia certi ingorghi si possono evitare, se no paghi e ti chiudi dentro come gli animali e ti adegui
miba 1 anno fa su tio
Cambiare nome: Pakistan Railways :):):)
Equalizer 1 anno fa su tio
Sembra di essere tornati negli anni '70, mi ricordo quando allora arrivavano i diretti con le carrozze da Bari Centrale che proseguivano per la Germania, salivi c'era gente seduta nei corridoi con le provviste del paesello che puzzavano da far schifo insieme al sudore di gente in viaggio da ormai quasi 20 ore stipata anche nei compartimenti, e io li che facevo il viaggio fino a Liestal, 4 ore di puzza soffocante, ma almeno in quei vagoni si potevano aprire i finestrini. :-)
Pepperos 1 anno fa su tio
Riservano! Il venerdì è così! Beati pensionati che viaggiano nelle ore di punta...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-12 02:52:10 | 91.208.130.89