Da sinistra il presidente uscente Alberto Belloli, il neopresidente Ivan Lucchini, Giorgio Soldini municipale di Bellinzona e Andrea Beltraminelli (vicepresidente e cassiere).
BELLINZONA
25.03.2019 - 16:530

Ivan Lucchini in testa alla società di salvataggio

Dopo 24 anni di militanza in seno al Comitato di SSS Sezione di Bellinzona, di cui 16 in veste di presidente, Alberto Belloli passa il timone

BELLINZONA - Sabato 23 marzo si è tenuta l’assemblea ordinaria della SSS (Società svizzera di Salvataggio) Sezione di Bellinzona, cui hanno partecipato numerosi soci e che ha visto la presenza di Giorgio Soldini in rappresentanza del Municipio di Bellinzona e di Boris Donda (Presidente della SSS Regione Sud, membro del Comitato centrale SSS e rappresentante SSS in seno all’International Life Saving Federation of Europe).

Dopo 24 anni di militanza in seno al Comitato di SSS Sezione di Bellinzona, di cui 16 in veste di presidente, Alberto Belloli passa il timone a Ivan Lucchini. Lasciano pure Jessica Bomio-Pacciorini e Athos Pedrazzoli, attivi in Comitato per 3 rispettivamente 5 anni, ai quali l’assemblea ha riservato un caloroso applauso.

La Sezione di Bellinzona della SSS oltre a svolgere la solita attività legata all’istruzione e alla formazione si concentra in particolare sulla prevenzione, allo scopo di ridurre al minimo gli incidenti acquatici. Ii dati aggiornati a ottobre 2018 registrano in Ticino 5 annegamenti, rispettivamente 9 se si contano anche i decessi non direttamente legati all’annegamento.

La SSSSB nel 2018 ha rilasciato ben 105 brevetti di salvataggio e ha permesso a 87 salvatori di seguire corsi di aggiornamento e perfezionamento. Di fondamentale importanza pure l’attività che coinvolge i giovani (corsi BigFoot) e i giovanissimi (corsi DIACS), e inoltre ci piace sottolineare che la SSSSB è l’unica sezione della Svizzera italiana che partecipa regolarmente ai Campionari Svizzeri di categoria.

Belloli - nel suo discorso di commiato - ha ringraziato tutti i soci attivi, i membri di Comitato, gli sponsor, i simpatizzanti e in particolare Andrea Beltraminelli. Al neo presidente, cui toccherà il compito di ulteriormente sviluppare una società forte e stabile dal punto di vista finanziario, augura di poter contare a lungo sulla sua preziosa esperienza. Ha poi preso la parola il neopresidente Lucchini per esporre il programma degli anni a venire improntato su continuità, aggiornamenti e nuovi stimoli per essere sempre all’avanguardia e pronti ad affrontare le sfide del futuro.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 10:43:54 | 91.208.130.85