LOCARNO
13.12.2018 - 17:270

Round Table: «Fare del bene divertendosi»

L'associazione ha devoluto oltre 10mila franchi in beneficenza e per progetti sul territorio

Diecimila franchi per la concretizzazione di un nuovo parco a Solduno, nell’ambito di un progetto d’integrazione tra giovani e anziani e un contributo diretto di 1’500 franchi ad “All 4 All” in occasione della mezza maratona che si è tenuta a Locarno e per sostenere i progetti futuri.

C'è soddisfazione per la serata “Gagliardica” organizzata dalla Round Table 36 di Locarno. Al Palacinema, a inizio ottobre, si è tenuta la serata all’insegna del motto “fare del bene divertendosi”. La ventina di membri attivi del club di servizio, attivo a livello internazionale, ha dato vita all’evento a cui hanno preso parte oltre 200 persone, praticamente tutte in maschera a tema “cinema”, unendo lo spirito goliardico a quello di una serata di gala. In collaborazione con Radio Ticino, presente per seguire e animare in diretta la serata, la Round Table 36 ha vissuto due momenti ufficiali: il primo con il Municipio di Locarno per presentare il progetto relativo al possibile nuovo parco al Passetto, il secondo con “All 4 All”, associazione che ha appena festeggiato i due anni di vita dedicati a spingere disabili in carrozzina in appuntamenti come quello del fine settimana di metà ottobre, ovvero l’Ascona-Locarno Run. In questo senso – oltre a raccogliere fondi – diversi componenti della RT36 si sono messi a disposizione proprio per fungere da motore ai partecipanti disabili del team “All 4 All” alla mezza maratona. L’associazione ha ricevuto sostegno anche grazie al ricavato del mercatino di Natale, sabato 8 dicembre in Città Vecchia, dove la tendina della RT36 non è passata inosservata, come di consueto, nel pieno spirito e della filosofia del club di servizio: fare beneficenza e divertirsi!  

Non è finita qui: la Round Table di Locarno, nell’ultimo anno particolarmente vicina anche all’Associazione “Anna di capelli corti”, unendo gli sforzi con le altre tavole dell’Area 3, ovvero l’Area Ticino, quindi con le RT 26 e RT 40 di Bellinzona e Lugano, si attiverà per contribuire concretamente alla causa di “Ogni Centesimo Conta”, in collaborazione con la Catena della solidarietà, RSI e Radio Ticino, per raccogliere fondi da destinare ad associazioni dedite all’infanzia che soffre. Secondo uno studio Optimus risulta che in Svizzera ci sono almeno 30’000 casi di maltrattamenti, a più livelli, che riguardano i minori e il dato più allarmante è il numero esiguo di segnalazioni che giungono agli enti per la protezione dell’infanzia. In questo senso la Round Table di Locarno è convinta che sia necessario finanziare e promuovere al più presto il riconoscimento di casi di maltrattamento.  

La Round Table è un'associazione aperta a giovani professionisti, dirigenti, uomini d'affari e di cultura che occupano posizioni di rilievo nel campo delle rispettive attività. Si propone di favorire e promuovere l’amicizia e le intese personali ed iniziative al servizio della collettività. Si differenzia da altre società del genere soprattutto per il fattore dell'età: ogni membro perde infatti il diritto di appartenervi al raggiungimento del suo quarantesimo anno d'età.

Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 12:38:42 | 91.208.130.85