TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO 
1 ora
«Le mascherine contro il virus vanno a ruba anche a Lugano»
Il confronto con la Bahnhofapotheke Zürich è di 24mila pezzi contro 300. Ma anche alla farmacia della stazione c'è stato l'assalto "cinese"
CANTONE/ITALIA
2 ore
La ticinese Elly Schlein è la più votata in Emilia Romagna
Diverse le esperienze politiche già messe alle spalle, anche in ambito europeo
BELLINZONA
3 ore
Sacchi sul Viale, pochi i trasgressori: «Per loro 200 franchi di multa»
Il capo-dicastero Christian Paglia traccia un bilancio positivo a 8 mesi dall’introduzione dei cassonetti interrati nel centro storico: «Prossimi passi Bellinzona e Giubiasco. Poi tutti i quartieri»
CANTONE
5 ore
«Ridiamo vita ai nuclei tradizionali»
Il PLR, con un'iniziativa parlamentare, chiede d'introdurre degli incentivi finanziari per sostenere i lavori di restauro degli edifici
CANTONE
5 ore
Sei stato in Cina e non stai bene? «Non andare dal medico, chiamalo»
Arrivano le raccomandazioni del DSS che nel contempo rassicura la popolazione sul coronavirus: «Al momento non c'è da preoccuparsi»
CANTONE
6 ore
«L'alcol non è Satana, meglio educare che proibire»
Per Andrea Conconi, direttore Ticinowine, la nuova legge sulla vendita delle bevande alcoliche penalizza fortemente il settore vinicolo. E non solo
BELLINZONA
6 ore
Un educatore di strada contro il disagio giovanile
Ne chiede l’introduzione una mozione indirizzata all’Esecutivo bellinzonese
LUGANO
7 ore
Le aziende si incontrano a Spazio Ticino
Saranno tre le macro aree tematiche: Marketing, comunicazione e formazione; Forniture, logistica e servizi; MICE ed eventi
LUGANO
7 ore
Niente allarmismi se vedete del fumo nella Vedeggio-Cassarate
Nella notte tra mercoledì e giovedì verrà eseguito un test per collaudare gli impianti di ventilazione e antincendio
LUGANO
8 ore
«Cosa fa la città per la mobilità pubblica?»
Paolo Toscanelli, Urs Lüchinger, Rupen Nacaroglu e Peter Rossi hanno presentato un'interpellanza al Municipio
CONFINE
8 ore
A Como e Varese tornano i divieti anti smog
Da domani saranno attivate misure temporanee come l'obbligo di spegnimento dei motori in sosta o il divieto di accensione fuochi all'aperto
CANTONE
8 ore
Il SISA dice no alla «sussidiarietà nella costituzione»
Il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti trova che un'approvazione il prossimo 9 febbraio «aprirebbe scenari preoccupanti»
LUGANO
9 ore
Le tasse di cancelleria «sono da abbassare»
Lo propone il gruppo UDC in Consiglio comunale per mezzo di un'interpellanza
CANTONE
9 ore
Vuoi conoscere la SSPSS?
L'appuntamento è per mercoledì 5 febbraio presso l'aula magna dell'USI
CHIASSO
10 ore
Lastminute.com attaccata dai consumatori francesi
La holding attiva nel settore dei viaggi venderebbe illecitamente e all'insaputa dei clienti assicurazioni onerose
CANTONE
10 ore
Rifiuti: ecco dove i cittadini pagano di più
Primo bilancio del Cantone sulla tassa sul sacco. Sono oggetto di verifica i Comuni che hanno aumentato la tassa base
CHIASSO
11 ore
Lm Group nel mirino di un fondo scandinavo
Dall'azienda attiva nel settore dei viaggi online non arriva nessuna conferma: «Stiamo conducendo discussioni con diverse parti»
MENDRISIO
11 ore
A LaFilanda si impara a giocare a Burraco
Il primo torneo è stato un successo. Il sindaco ha premiato la coppia formata da Manuela Poloni e Pinuccia Catellani-Fontana
LOCARNO
11 ore
Una corsia per i bus sul lungolago locarnese
L’Esecutivo comunale chiede un credito di 710’500 franchi
TENERO
20.11.2018 - 12:310
Aggiornamento : 15:47

Il treno che non arriva più: ecco perché ci sono così tante corse soppresse

L’ultimo episodio di una certa entità si è verificato lunedì mattina tra Giubiasco e Locarno. Passeggeri spazientiti. Le spiegazioni delle FFS

TENERO – In attesa da parte ai binari. E a un certo punto arriva l’annuncio. Il treno non passerà. Sempre più corse soppresse nella Svizzera italiana. Il trend è in atto già da qualche anno. Uno degli ultimi episodi si è verificato lunedì mattina sulla linea tra Giubiasco e Locarno. A raccontarlo è una ragazza che ha vissuto in prima persona le conseguenze del disguido. «Alle 7.22 mi accingevo a prendere il treno da Tenero, come al solito. In quel momento ci dicono che la corsa è soppressa per lavori. E che verrà sostituita con un bus. Ma del torpedone nemmeno l’ombra. Ho dovuto prendere il treno successivo e sono arrivata in ritardo al lavoro. Per l’ennesima volta».

Lavori conclusi in ritardo – La soppressione in questione è stata confermata da Patrick Walser, portavoce delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS). «A causa di un ritardo nella conclusione di alcuni importanti lavori di manutenzione sulla linea tra Giubiasco e Locarno».

I cantieri sulle strade non aiutano – Le FFS, stando a Walser, hanno provveduto a organizzare un servizio di bus sostitutivo tra Locarno e Giubiasco, così come un servizio di assistenza ai clienti. «Anche sulle strade erano presenti cantieri e un forte traffico che hanno probabilmente ritardato l’arrivo dei bus sostitutivi. I clienti hanno raggiunto la loro destinazione con un ritardo di circa 30 minuti. Per questi disagi ci scusiamo».

Tutta la rete è in manutenzione – L’episodio, comunque, mette in luce un dato di fatto. I passeggeri delle FFS sono sempre più confrontati col fenomeno della soppressione delle corse. Sembra un paradosso nel terzo millennio. «La soppressione di treni nel corso degli ultimi anni può essere sensibilmente aumentata. Tutta l’infrastruttura a livello svizzero è in fase di manutenzione. Nel caso specifico del Ticino, ci sono molti cantieri che andranno a garantire la corretta messa in esercizio della galleria di base del Monte Ceneri. Ai cantieri si possono aggiungere guasti tecnici ai treni».

Boom di convogli – I cantieri, le misure di manutenzione e i guasti tecnici al materiale rotabile possono portare a ritardi o soppressioni di treni. «Per i cantieri in programma – riprende Walser –, le misure sostitutive vengono pianificate e comunicate con ampio anticipo ai clienti. Ci sono però altri casi in cui si verificano imprevisti che vanno gestiti sul momento. Occorre poi ricordare che negli ultimi anni il numero di treni in transito sulla rete ticinese (e svizzera) è costantemente aumentato. Con un aumento dei treni aumentano anche le possibilità di guasti tecnici alla rete o ai treni stessi».

Lamentele – Per quanto concerne il numero di lamentele, Walser è altrettanto chiaro. «Aumentano in caso di eventi eccezionali come quello raccontato in precedenza. In questo senso, il Dialogo Clienti FFS se ne fa carico e risponde regolarmente e puntualmente alle reazioni della clientela».

Commenti
 
limortaccituoi 1 anno fa su tio
Lorenzo Quadri dice che se i treni arrivano in ritardo è colpa dell'Italia....eeeh quando c'era LVI..
Bandito976 1 anno fa su tio
In italia arrivano sempre in ritardo, é la regola! In Ticino non arrivano proprio. Peggio del terzo mondo. Il bello che incentivano la gente all'utilizzo del mezzo pubblico per via dell'inquinamento. Ma credo che ormai le speranze sono vane.
Equalizer 1 anno fa su tio
@Bandito976 Infatti i video con "viaggio in treno viaggio sereno" li hanno nascosti nei magazzini di Indiana Jones :-)
Bob Lutz 1 anno fa su tio
È strano come considerano il titolo di trasporto come un contratto che tu paghi per avere un servizio in un orario ben preciso. Qualora questo non è erogato e dopo lamentele, si scusano. In pratica non ottemperano al contratto, e visto che succede sistematicamente, la chiamerei truffa, o associazione a delinquere.
Equalizer 1 anno fa su tio
@Bob Lutz Bravo, prova a scusarti tu se non sei riuscito a obliterare il biglietto perché perdevi l'ultimo treno e vedere cosa succede.
KilBill65 1 anno fa su tio
Deludente visto costi dei treni....Il servizio carente ecc. Rimpiango ancora una volta le vecchie FFS....
TI.CH 1 anno fa su tio
Cara direzione delle FFS-SBB-CFF siete ancora degne di portare questa sigla? Ditta che ha una direzione e dei capi che non riescono a far arrivare i treni puntuali e che non sono capaci di organizzare un trasporto sostitutivo che funzioni anche avvisando gli utenti per tempo; meglio licenziarli e cambiarli con qualcuno che sappia organizzare meglio le cose, senza dare la colpa ai cantieri stradali. E per cominciare si dovrebbe introdurre da subito a livello di direttori e capi, in primis la meritocrazia, pagarvi per quello che sapete fare " non intendo i disservizi crescenti e puntuali"
tip75 1 anno fa su tio
mah parlare di ‘eccezionale e’ pura ipocrisia
jumpgum 1 anno fa su tio
Ma non siete capaci di protestare non facendo più il biglietto e abbonamento come sto facendo io da 2 mesi circa? Sveglia e ora che smettano di guadagnare soldi e poi sopprimere i treni. Ora tutti su in carrozza gratis ma fatelo però. Solo così le cose le capiranno sto porci delle ffs
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@jumpgum Grande!
sedelin 1 anno fa su tio
@jumpgum questa é la via dei ladri, e tu lo sei!
lilla71 1 anno fa su tio
Le scuse non servono a mio figlio che se arriva in ritardo a scuola gli abbassano la nota di condotta :(
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@lilla71 Io invece te la abbasso in italiano. Quello di cui parla si chiama voto. Se poi noi storpiamo voto con nota (musicale? annotazione?...) beh allora a scuola non sarebbe un male se ci andassimo pure noi.
gp46 1 anno fa su tio
@Norvegianviking In cima al mio libretto di quinta ginnasio ( inizio anni '80) c'era scritto: "nota di condotta e applicazione".... :) Su quello di mio figlio, alle medie di oggi, c'é scritto "valutazioni".... "Voti" non lo leggo da nessuna parte.. Personalmente voto quando vado a mettere una scheda nell'urna elettorale... :)
saetta 1 anno fa su tio
@Norvegianviking Che pesafümm....in Ticino si dice così, non mi sembra un' espressione fuori dal mondo :-((
siska 1 anno fa su tio
È propio vero che oggi si pagano tutti i servizi compresi i premi di cassa malati per poi essere presi letteralmente per il culo. Si paga sempre un servizio e te la prendi nel didietro. Se io attendo una corsa del treno é perché ho pagato e devo andare là..quindi le ffs ci fanno pagare un servizio che non c'é o almeno non é conforme a quanto paghi per andare là (LÀ vuol dire andare a lavorare, andare a scuola, andare o a sbrigare le propie faccende) e ti danno notizia che la corsa non c'é propio nel momento che tu attendi il servizio. Allora non lamentarsi se le persone se ne vanno LÀ in auto..alla fine lo farei anch'io.
Bond 1 anno fa su tio
Su dieci corse, 3 non riesci a prendere la coincidenza per chi arriva da Biasca a Bellinzona per il treno per Zurigo/Basilea!! Ognivolta è una lotteria!
Gus 1 anno fa su tio
È ora di finire di scusarsi. Le scuse se le tengano per loro. Noi paghiamo per un servizio, non per le scuse. Per il salario del signor Walter io passerei tutti i giorni a scusarmi. Vergogna!
Shion 1 anno fa su tio
Andaste in Giappone a imparare qualcosa invece di scaldare le sedie.
Wunder-Baum 1 anno fa su tio
@Shion Ci sono stato in Giappone più di 20 anni fa ed era già impressionante vedere i loro treni (mi ricordo il Shinkansen). Loro hanno il vantaggio di gestirsi la tecnica completamente sul loro territorio, noi, nel caso specifico, la condividiamo !
Shion 1 anno fa su tio
@Wunder-Baum Sfortunatamente la condividiamo con altrettanti lavativi senza buona volontà. Non solo Shinkansen, bus, metro, posta, logistica, servizio. Tutto. Saluti.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 22:09:43 | 91.208.130.89