Immobili
Veicoli
Piccoli Sampei crescono: «Oggi la pesca non teme concorrenza»

CANTONEPiccoli Sampei crescono: «Oggi la pesca non teme concorrenza»

23.10.18 - 19:19
Dopo un periodo in cui c'è stato un sensibile calo di pescatori, il loro numero negli ultimi anni si è stabilizzato. Merito dei giovani che si stanno riavvicinando a quest'attività
tio.ch/D.Giordano
Piccoli Sampei crescono: «Oggi la pesca non teme concorrenza»
Dopo un periodo in cui c'è stato un sensibile calo di pescatori, il loro numero negli ultimi anni si è stabilizzato. Merito dei giovani che si stanno riavvicinando a quest'attività

LUGANO - Il Ticino, grazie anche alla sua conformazione, è un bacino di pescatori. Per questo non di rado capita di vedere giovani come Luca Putelli, armati di canna ed esche, recarsi al lago o al fiume a caccia di pesci. «La mia passione è nata a 3 anni, quando ho cominciato ad andare a pescare nei laghetti alpini con mio papà», ha raccontato al microfono di Tio.ch/20Minuti.

Per questo "Sampei ticinese" è stato amore a prima vista. La pesca come hobby, ma anche come sport. Ha infatti preso parte a diverse gare, vincendone alcune. Pescatori però non ci improvvisa, come lui stesso ci spiega: «Ho fatto diversi corsi in cui ti spiegano le regole da seguire, ma anche come si sviluppano i pesci». Insomma corsi sulla pesca a 360 gradi.

«La pesca è per tutti» - «Contatto con la natura. Piacere nel prendere un pesce, portarlo a casa e mangiarlo. E piacere di imparare». Per Urs Luechinger, Presidente della Federazione ticinese acquicoltura e pesca (FTAP), sono questi alcuni dei motivi che spingono anche i più giovani ad avvicinarsi a questa attività. «La pesca è per tutti e i giovani che rappresentano il 25-30% degli affiliati», continua.

Ma se i giovani rappresentano il secchiello mezzo pieno e si avvicinano volentieri a quest'attività, le donne sono quello mezzo vuoto e sono solo una piccola parte degli iscritti, circa il 5%.

«Solo Berna pesca più di noi» - Tutto sommato però, nonostante la crescente presenza di passatempi che fanno "concorrenza" alla pesca, il numero di pescatori ticinesi - circa 4'000 - è rimasto costante negli ultimi anni. «Siamo la seconda federazione più grande della Svizzera, dietro solo a quella del Canton Berna», precisa con un certo orgoglio Urs Luechinger.

Rispetto a 30 anni fa, invece, l'emorragia c'è stata. Allora erano 11'000 i pescatori affiliati alla FTAP. Ma l'esperto puntualizza: «Ai tempi si mettevano pesci di pronta cattura in ogni pozza d’acqua e la gente staccava la licenza solo per fare le aperture e riempire il cestello. Oggi non è più così»

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO