foto tio.ch/20min
La strada al Castel, a Vico Morcote.
VICO MORCOTE
19.03.2018 - 19:330
Aggiornamento : 20.03.2018 - 08:05

«Qui non lo abbiamo mai visto»

Per il fisco italiano il capo di Gucci Marco Bizzarri ha una residenza fittizia a Vico Morcote. Abbiamo mostrato la sua foto ad alcuni vicini: nessuno lo riconosce

LUGANO - A Vico Morcote nessuno conosce Marco Bizzarri. Mostrando la foto del famoso manager italiano a sei vicini di casa, nei pressi dell'attico vista lago in strada al Castel, la risposta è sempre la stessa: «Mai visto». 

Un volto (poco) noto - Eppure in un paesino di 300 anime, avere come compaesano il numero uno del marchio Gucci è una notizia. Bizzarri non passa inosservato: alto e corpulento, è un habitué delle passerelle di Hollywood e Parigi. Risulta residente in Ticino da alcuni anni, ma per il fisco italiano è un “manager fantasma”.

Indagine oltre confine - Come Bizzarri, sono una ventina i dirigenti dell'azienda di moda che – ha riferito la SonntagsZeitung – sarebbero attivi solo sulla carta nel nostro cantone: in realtà, secondo il fisco italiano, avrebbero casa e ufficio a Milano.

Il telefono suona a vuoto - La questione è finita oggi sul tavolo del governo a Bellinzona, con un'interrogazione del parlamentare Matteo Pronzini (Mps). Il gruppo Kering, che controlla Gucci, è il principale contribuente in Ticino, ma è accusato di avere evaso imposte per 2,5 miliardi di euro oltre confine. Dagli uffici di Sant'Antonino e Cadempino rispondono di chiamare un numero di Milano, per parlare con la direzione. Invece il telefono ticinese di Bizzarri suona a vuoto, come il campanello in via al Castel.

«Una o due volte l'anno» - «Qui non si è mai fatto vedere» fanno spallucce i compaesani. Altri confermano: nel complesso residenziale, costruito quattro anni fa, il manager ha acquistato due appartamenti di lusso. Uno è affittato a una famiglia, l'altro concesso in usufrutto ad amici. «Il proprietario si vede una, due volte l'anno per pochi giorni» racconta un vicino: ma nella zona – molto ambita dagli immobiliaristi – le case di lusso disabitate «sono tantissime», precisa. Che vi “abitino” gli altri manager-fantasma?

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-18 23:54:53 | 91.208.130.85