Ti Press
CANTONE / CONFINE
05.02.2018 - 11:120

Contrabbando d’oro fra Svizzera e Italia, 28 indagati

La Guardia di Finanza indaga su un'associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio. Fra gli accusati anche due svizzeri

 

COMO - La Guardia di Finanza di Como - grazie a un lavoro di monitoraggio durato da luglio 2015 a maggio 2017 - ha smascherato un traffico illegale di lingotti d’oro e denaro, ma anche di altri preziosi, effettuato tra la Svizzera e l’Italia.

Come riportano diversi quotidiani comaschi, in tutto sono 28 le persone indagate per riciclaggio. Dieci di loro (tra cui due svizzeri) sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio e commercio non autorizzato di oro. Gli altri, i clienti, devono rispondere in concorso con chi trasportava la "merce" per reati di riciclaggio di oro e denaro.

Il lingotti venivano trasportato da corrieri eleganti, alla guida di auto di lusso come Porsche, BMW o Range Rover. A marzo 2017 era stato effettuato uno degli ultimi sequestri: 7 chili di lingotti d'oro provenienti dalla Campania in cambio di 270mila euro in contanti provenienti dalla Svizzera. Nel giugno del 2016 erano invece state confiscate 299 pietre preziose incastonate in gioielli in oro, per un valore di 8 milioni e mezzo di euro.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-21 08:19:05 | 91.208.130.85