CANTONE
26.09.2016 - 18:400

Pensione per i consiglieri di Stato? Il PS non ci sta

BELLINZONA - «Una proposta inaccettabile». È così che viene definito dai socialisti il rapporto di maggioranza della Commissione della Gestione con cui viene accolta la proposta del Consiglio di Stato per quanto riguarda la cassa pensioni dei consiglieri di Stato.

E per il Partito Socialista il motivo è semplice. «Il Governo risolve il problema concedendosi un aumento di stipendio. Il Consiglio di Stato ha pure deciso di non aderire alla cassa pensione dei dipendenti dello Stato e di utilizzare un modello ibrido ad hoc».

Un palese controsenso secondo il PS visto che da una parte il Governo «propone una manovra finanziaria di tagli e sacrifici alle famiglie ticinesi in difficoltà e ai dipendenti pubblici (ricordiamo che sono previsti 44 posti di lavoro cancellati), mentre dall'altra si aumenta lo stipendio pagandosi la cassa pensione senza rimetterci un centesimo».

Il Partito Socialista ribadisce l'inadeguatezza della misura e per questa ragione i granconsiglieri socialisti membri della Commissione della Gestione presenteranno domani un rapporto di minoranza.

Potrebbe interessarti anche
Tags
stato
pensione
ps
consiglieri
cassa
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-22 10:30:07 | 91.208.130.87