BELLINZONA
03.04.2012 - 15:530
Aggiornamento : 13.11.2014 - 06:44

Officine, ripresi i lavori sui vagoni all'amianto

BERNA - Alle Officine di Bellinzona possono riprendere i lavori di ammodernamento di alcune carrozze viaggiatori sospesi in febbraio per la presenza di amianto. La SUVA ha infatti dato il suo benestare, hanno reso noto oggi le FFS.

Nello stabilimento industriale di Olten non sono state rilevate tracce di amianto, mentre a Bellinzona i valori riscontrati non superano i limiti consentiti. Da subito verranno adottate specifiche misure di protezione per il personale e verranno fornite istruzioni supplementari per il lavoro, si legge in una nota. Le attività si svolgeranno in un settore a parte delle officine e gli addetti dovranno proteggersi con maschere e indumenti speciali.

I collaboratori erano entrati in contatto con l'amianto durante dei lavori sulle porte e sui freni d'emergenza dei vagoni Bpm 51. La SUVA ha spiegato che il materiale era presente in piccole quantità in punti in cui non era stato possibile rimuoverlo durante i risanamenti effettuati fra 1989 e 1997. Per i passeggeri non vi è mai stato alcun rischio per la salute.

Ats


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-29 10:32:01 | 91.208.130.85