Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl primo caso di vaiolo delle scimmie in Svizzera

21.05.22 - 17:39
Stando all'UFSP è stato riscontrato nel canton Berna, l'allerta non è alta: «Monitoriamo la situazione»
Reuters
SVIZZERA
21.05.22 - 17:39
Il primo caso di vaiolo delle scimmie in Svizzera
Stando all'UFSP è stato riscontrato nel canton Berna, l'allerta non è alta: «Monitoriamo la situazione»

BERNA - È di oggi la notizia di un primo caso conclamato di vaiolo delle scimmie (noto anche come monkeypox) in Svizzera. Stando a quanto confermato dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) il soggetto risiede nel cantone di Berna e si troverebbe in isolamento a casa sua. Altri dettagli al momento non sono noti.

Il virus, conosciuto da tempo e ritenuto non particolarmente preoccupante, ha solitamente un decorso lieve. «In caso di sintomi», aggiunge Berna nel comunicato via Tweet, «è consigliato contattare il proprio medico».

«La Confederazione sta monitorando l'evoluzione della situazione assieme al Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie e all'Organizzazione mondiale della sanità, e non mancherà di aggiornare la popolazione», si legge nel comunicato.

Al momento, lo ricordiamo, sono 8 i Paesi in Europa che hanno manifestato sintomi della malattia. Fra questi, stando all'Oms, ci sono Belgio, Francia, Germania, Italia, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito. Il virus, lo ricordiamo, è noto da decenni ed endemico in molti Paesi al mondo.

Questa nuova ondata di casi è però, anche per ammissione della stessa Oms, particolare perché si è presentata «in aree dove solitamente non il virus non è affatto endemico». 

Poiché per il contagio è necessaria una stretta vicinanza, la preoccupazione è che possa in qualche modo"macchiare" la prima estate - fra festival, discoteche e concerti - più o meno normale dopo il biennio Covid.

CORRELATI
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA