Immobili
Veicoli
keystone
SAN GALLO
04.10.2021 - 15:390

Operazione fatale, condannato il chirurgo

Il medico ha commesso un errore nel corso di un intervento alla cistifellea.

Assolto invece l'anestesista, alla sbarra insieme al chirurgo per aver violato delle procedure in fase post operatoria.

UZNACH - Il tribunale distrettuale del See-Gaster (SG) ha condannato un chirurgo per omicidio colposo. Nel corso di un'operazione alla cistifellea ha commesso un errore costato la vita a una 39enne. Un anestesista co-imputato è stato invece assolto.

Secondo la sentenza pubblicata oggi dalla corte con sede a Uznach (SG), il chirurgo è stato condannato a una pena pecuniaria sospesa con la condizionale di 80 aliquote giornaliere da 400 franchi. Al marito e alla madre della paziente dovrà versare un risarcimento di rispettivamente 35'000 e 15'000 franchi. La sentenza non è ancora cresciuta in giudicato. L'imputato chiedeva l'assoluzione.

Nel corso dell'intervento, effettuato nel gennaio 2017, lo specialista non ha chiuso nella maniera corretta l'arteria della paziente. Quattro ore e mezza dopo l'operazione la donna è morta a causa di una massiccia emorragia nella cavità addominale.

Per la sentenza, il tribunale si è appoggiato su una perizia dell'Istituto di medicina legale. Il co-imputato anestesista è invece stato assolto: anche lui ha violato delle procedure in fase post operatoria, ma anche in caso di atteggiamento impeccabile sarebbe stato improbabile rendersi conto del problema.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-27 06:51:01 | 91.208.130.85