Immobili
Veicoli

SVIZZERA«Pronti ad assumerci le nostre responsabilità»

20.09.22 - 19:13
Il Presidente della Confederazione Ignazio Cassis ha parlato oggi davanti all'Assemblea delle Nazioni Unite.
Keystone
Fonte ats
«Pronti ad assumerci le nostre responsabilità»
Il Presidente della Confederazione Ignazio Cassis ha parlato oggi davanti all'Assemblea delle Nazioni Unite.

BERNA - Lo scorso giugno, proponendo la propria candidatura al Consiglio di Sicurezza dell'ONU, «la Svizzera ha dimostrato di essere pronta ad assumersi la responsabilità per salvaguardare la pace e la sicurezza nel mondo», ha dichiarato oggi il presidente della Confederazione Ignazio Cassis esprimendosi davanti all'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

«Da tempo siamo impegnati a rendere più efficace il Consiglio di Sicurezza, a rendere più trasparente il suo lavoro e a coinvolgere tutti gli attori interessati. Continueremo a farlo nell'ambito del nostro mandato», ha spiegato il ticinese.

La Svizzera vuole inoltre promuovere una pace sostenibile mettendo a disposizione la sua lunga esperienza in merito e quella nella prevenzione dei conflitti, proteggere la popolazione civile impegnandosi a rispettare il diritto internazionale umanitario e i diritti umani e agire per la sicurezza climatica.

Nel suo discorso, Cassis ha ripetutamente condannato la guerra russa contro l'Ucraina. «Permettetemi di dire chiaramente che questa aggressione militare viola i principi più elementari della Carta», ha dichiarato il presidente della Confederazione, facendo appello alla Russia affinché ponga immediatamente fine al conflitto e alle violenze in Ucraina.

Le conseguenze di questa guerra - ha affermato il consigliere federale - si ripercuoteranno su tutto il mondo e andranno ad aggiungersi alle molte altre crisi globali che l'ONU non deve dimenticare.

Neutralità della Svizzera
Il presidente della Confederazione ha insistito sul fatto che la Svizzera è un Paese neutrale. «Ci impegniamo a sostenere i principi di libertà, democrazia e stato di diritto, valori sanciti dalla nostra Costituzione federale», ha dichiarato.

Oggi quasi nessun continente è risparmiato dai conflitti armati, ha detto. «È intollerabile e ciò dovrebbe allarmarci: gravi violazioni dei diritti umani sono foriere di una possibile escalation di violenza e instabilità».

Il ticinese ha ricordato che 20 anni fa la Svizzera ha parlato per la prima volta come membro a pieno titolo delle Nazioni Unite e ha sottolineato il fatto che è l'unico Paese ad aver aderito all'ONU attraverso un voto popolare. Il sì degli Svizzeri di allora, ha detto, dimostra la convergenza tra i valori e gli obiettivi delle Nazioni Unite e quelli della Svizzera. «È per questo che ci sentiamo così strettamente legati alla Carta delle Nazioni Unite».

I principi sanciti dalla Carta sono oggi più importanti che mai, ha affermato. «Stiamo vivendo un momento di svolta, per noi stessi, per la Carta delle Nazioni Unite e per l'intero pianeta», ha dichiarato.

La Svizzera nel Consiglio di sicurezza
Cassis ha ringraziato l'Assemblea per il forte mandato affidato alla Svizzera con la sua elezione dello scorso giugno in seno al Consiglio di Sicurezza. La Confederazione, nel suo lavoro in questo organo, attribuisce particolare importanza a una maggiore partecipazione delle donne ai processi di pace. Vuole lavorare per la protezione della popolazione civile e per il rispetto del diritto umanitario internazionale e dei diritti umani.

Numerose sfide urgenti ci attendono al varco: la crescente insicurezza alimentare, gli alti prezzi dell'energia, la sicurezza energetica, i cambiamenti climatici, la perdita di biodiversità e l'inquinamento ambientale. Inoltre, non bisogna dimenticare che la pandemia di coronavirus e le sue gravi conseguenze economiche e sociali non sono ancora state superate.

COMMENTI
 
Uluru 5 gior fa su tio
Rendiamoci conto che dopo aver proposto come consigliere federale una figura imbarazzante e distaccata dalla realtà come Cassis, per decenni a venire il Ticino verrà dimenticato nella stanza dei bottoni a Berna: anche se dovessimo in futuro proporre il nome più valido sul panorama politico svizzero, ci diranno che è meglio non più rischiare con un Ticinese, visto il tristissimo precedente. Come dargli torto?
F/A-19 5 gior fa su tio
Distaccato dalla realtà ma attaccatissimo ai cassamalatari, dieci % di aumento e neanche un cip, ma che caz è su a fare? A ma lui guadagna mezzo milione all’anno, cosa vuoi che gliene frega.....
vulpus 5 gior fa su tio
Non ti sembra di esagerare? Se il tuo giudizio su Cassi è questo, sugli altri che brillano sulle tasche dei cittadini, che giudizio dai? Un Maurer che giudica tutti gli Svizzeri opulenti, Una ministra alla difesa che ha fatto di tutto pur di andare oltre oceano a comperare aerei dalle prestazioni fenomenali, ma inutili, ai ministri dell'economia e dell'energia che sparano caz, prendendo per i fondelli i cittadini, senza tralasciare il buon Berset alle prese con covid, aerei e ricatti vari. Di questo passo non salviamo nessuno. Non abbiamo purtroppo degli statisti che fanno veramente la storia.
vulpus 5 gior fa su tio
Lasciano perplessi certi commenti: anche quando agisce e rappresenta la Svizzera , in qualità di presidente, lo fa su mandato del Consiglio Federale. Mi immagino che sia ben difficile andare in una assemblea come questa a parlare a titolo personale. Del resto non ha detto nulla di male: ha dichiarato la disponibilità dei nostri buoni servizi se i guerrafondai avessero l'intenzione di smetterla.
Mattiatr 5 gior fa su tio
@vulpus, io noto delle criticità non da poco nell'entrare nel consiglio di sicurezza dell'ONU, in particolar modo in questo periodo. Visto che le risoluzioni belliche non sono passate di moda, quando al consiglio di sicurezza dell'onu verrà chiesto di esprimersi riguardo un mandato militare, la Svizzera che farà? Ricordo che è necessaria una risoluzione unanime, il rischio è di bloccare il consiglio di sicurezza, causando non pochi fastidi ai membri permanenti e ad altre nazioni del blocco occidentale di cui facciamo parte. In pratica la neutralità svizzera in quel contesto mi pare inadatta, sopra tutto oggi, penso che sarebbe meglio non assumere un incarico che sappiamo già di non poter compiere liberamente visti i presupposti che ci siamo dati.
vulpus 5 gior fa su tio
Si in effetti questo è un punto sconosciuto. A meno che sia stato sottoscritto con qualche clausola in merito
Nicola1987 5 gior fa su tio
Solitamente il Ticino viene dimenticato dalla Confederazione, e ora che abbiamo il presidente che è Ticinese, non solo ha dimenticato il Ticino ma anche la Svizzera. Sarebbe meglio che si ritirasse e continuasse a fare il medico cantonale. In un anno, ha rovinato la nostra neutralità, ci manca che aderiamo all'euro e abbiamo sistemato tutto. La peggior presidenza di sempre e per noi Ticinesi catastrofica. Le sue feste con i nostri soldi in un momento di crisi del genere, mi sembrano anche un offesa. Toglici da queste sanzioni inutili e controproducenti e ridacci la nostra neutralità vecchia non modera come ha detto. Così le famiglie possono vivere e non sopravvivere.
RV50 5 gior fa su tio
Con il suo curriculum non avrebbe difficoltà a trovare un posto nella politica italiana ... fossi in lei ci penserei perché non é sicuro di essere rieletto e a dire il vero non sarebbe un grande danno per la nostra nazione
Aargauer 5 gior fa su tio
Certo , RV 50 presidente 😂comunque se avesse qualche nozione di civica (Svizzera) ..un consigliere federale non viene (ri)-eletto …o sbaglio?
RV50 5 gior fa su tio
a me risulta che il candidato viene rieletto o non eletto .... vedi caso Blocher che non era stato rieletto forse dovresti tu darti un'aggiornatina alla tua civica....
cle72 5 gior fa su tio
Sono italiano ma nato qui e ho studiato la civica a scuola. Forse dovresti riprendere in mano qualche libro. Un consigliere o una consigliera federale può essere eletto più volte a questa carica, a seconda della durata del suo mandato nell’Esecutivo. Esempi, Ueli Maurer e Simonetta Sommaruga, hanno coperto il ruolo due volte.
RV50 4 gior fa su tio
appunto viene eletto la prima volta poi riconfermato in seguito va viene sempre eletto ( o rieletto ) nel caso di Blocher non era stato più eletto (o rieletto ) non vedo dove sta la differenza
Galium 6 gior fa su tio
Un plauso a Cassis e al CF che si rendono che la Svizzera l'economia della Svizzera è fortemente interdipendente con quella degli altri stati (non solo europei). È una pia illusione credere che ci si possa isolare mantenendo il nostro benessere
Galium 6 gior fa su tio
...si rendono conto che l'economia della Svizzera...
MissKirova 5 gior fa su tio
Meglio isolarsi che mettersi sempre a 90!
Sarà 5 gior fa su tio
@MissKirova - Ricordi l'affare dei conti ebraici? Allora eravamo neutrali ma abbiamo dovuto metterci a 90... E il segreto bancario? Ci sono ancora veri paradisi fiscali ma nessuno li tocca, noi abbiamo dovuto metterci a 90... Del resto abbiamo inviato nostri militari nelle truppe di pace dell'ONU e nessuno ha messo in dubbio la nostra neutralità.
Princi 6 gior fa su tio
Al rottamatore della Svizzera ridategli il suo passaporto originale e mandatelo a Roma
Galium 6 gior fa su tio
Cassis parla a nome del CF che è stato nominato dal Parlamento, a sua volta eletto dal Popolo. La maggioranza del Popolo è contraria all'isolamento politico della Svizzera nel contesto internazionale
Galium 6 gior fa su tio
Bene Cassis, anche se agisce per conto del Consiglio Federale che ha giustamente deciso che la Svizzera deve contribuire a risolvere i problemi del mondo.
Aargauer 5 gior fa su tio
👍🏻
Monolite 6 gior fa su tio
i cittadini svizzeri non la pensano come lui , ma da chi ha preso il mandato per fare quelle affermazioni .?
Aargauer 5 gior fa su tio
A quanto sembra lui è il Presidente della Confederazione…lei, Monolite..da chi ha preso mandato per fare cotale commento? 🧐 Petafüm😜
Sarà 5 gior fa su tio
@ Monolite Nel 2002 il popolo svizzero ha votato per entrare a far parte dell'ONU.
Mattiatr 5 gior fa su tio
@Monolite Cassis è stato eletto dal parlamento che è stato eletto dalla popolazione civile. I governi nazionali vengono eletti così in moooltissime nazioni, prova a dare un'occhiata in giro.
Sara788 6 gior fa su tio
Questo fa il Gay con il sedere degli altri!!! invece di parlare a proprio nome si permette di parlare a nome dei cittadini Svizzeri i quali non sono nemmeno stai presi interpellati! ma scherziamo?
Aargauer 5 gior fa su tio
Pora Svizzera..
cle72 5 gior fa su tio
Mah forse a lei è sfuggito che è stato eletto dai cittadini svizzeri... per chi dovrebbe parlare? Leggo che tanti hanno la presunzione di parlare per gli svizzeri, ma non hanno nessun potere o posizione per farlo... chi sbaglia in questo contesto?
Ascpis 5 gior fa su tio
Ah… sei l’unica che nn ha ricevuto la lettera dal CF x sapere se il suo discorso andava bene… io spero che tu scherzi perché se no FORSE è meglio che ricominci le scuole
emibr 5 gior fa su tio
Forse a Sara788 non si dovrebbe. nemmeno rispondere, i commenti sono tali che non pissono nascere da un cervello, deve essere una qualche App sfuggita di mano a un bambino che non ha an ora finito la seconda elementare.
Sarà 5 gior fa su tio
@Sara788 - In questo contesto Cassis è presente come rappresentante della Svizzera, quindi deve parlare a nome del popolo svizzero.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA