Archivio Depositphotos
SVIZZERA
31.08.2021 - 10:250

«Molti pesci muoiono in pochi mesi, poiché tenuti male»

Ecco le raccomandazioni dell'USAV per tenere correttamente un acquario

BERNA - Con circa tre milioni di esemplari detenuti, i pesci d'acquario sono tra gli animali da compagnia più amati in Svizzera. Spesso sono però tenuti in condizioni inadeguate: prima dell'acquisto di un acquario è fondamentale informarsi in maniera dettagliata sulle esigenze di questi animali e acquisire le necessarie conoscenze, come raccomanda oggi l'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV).

Molti pesci tenuti adeguatamente hanno infatti bassissime possibilità di sopravvivere: «È molto probabile che la maggior parte di coloro che acquista un pesce d'acqua d'impulso non abbia idea di come occuparsi poi della sua cura» afferma Kaspar Jörger, responsabile della divisione Protezione degli animali in seno all'USAV, citato in una nota. «Molti di questi pesci muoiono pochi mesi dopo l’acquisto, anche se, tenute adeguatamente, molte specie possono vivere per oltre dieci anni».

Per tenere un acquario sono dunque necessarie determinate conoscenze. Ecco dunque che l'USAV - in collaborazione con la Protezione Svizzera degli Animali PSA, fair-fish, Fachstelle Fischwissen, l’Associazione dei negozianti zoologici svizzeri (ANZS) e l’organizzazione mantello svizzera delle associazioni di acquari e terrari (SDAT) - ha elaborato cinque raccomandazioni per i potenziali detentori di pesci:

  • l’acquisto di pesci d’acquario deve essere ben ponderato e pianificato (evitare l’acquisto d’impulso);
  • è fondamentale informarsi adeguatamente sulle esigenze dell’esemplare desiderato prima di acquistarlo;
  • l’acquario dovrebbe essere il più grande possibile;
  • tenere nello stesso acquario solo i pesci che necessitano della stessa qualità dell’acqua;
  • all’inizio è bene limitarsi al massimo a due o tre specie in un acquario.

Altre informazioni sono disponibili sul sito www.pescedacquario.ch. Se non si riesce o non si intende più tenere i pesci in maniera adeguata, l'ideale sarebbe portarli presso un centro di accoglienza come AquaLuz a Sursee (LU), che collabora con la Protezione svizzera degli animali (PSA) e nel 2020 ha accolto e accudito circa 17'000 pesci d'acquario. Di questi, 11'000 hanno trovato un nuovo detentore.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 18:58:30 | 91.208.130.86