BERNACovid: il Nazionale chiede allentamenti immediati

03.03.21 - 08:47
La Camera del popolo ha adottato una dichiarazione che invoca più test e vaccinazioni e meno restrizioni.
keystone
Fonte ats
Covid: il Nazionale chiede allentamenti immediati
La Camera del popolo ha adottato una dichiarazione che invoca più test e vaccinazioni e meno restrizioni.
Al Consiglio federale si chiede di operare un cambiamento di strategia, ad esempio concedendo immediatamente il permesso all'uso «moderato» delle terrazze per l'asporto

BERNA - Il limite di cinque persone al chiuso dev'essere abolito immediatamente e i ristoranti vanno aperti il 22 marzo. Lo chiede il Consiglio nazionale in una dichiarazione adottata oggi con 97 voti contro 90 e 6 astenuti.

Nella dichiarazione, ha spiegato Céline Amaudruz (UDC/GE) a nome della commissione, si chiede al Consiglio federale di operare un cambiamento di strategia intensificando i test e le vaccinazioni. Ai cantoni dev'essere inoltre immediatamente permesso l'uso «moderato» delle terrazze per l'asporto.

Il 22 marzo, oltre ai ristoranti, vanno riaperte anche le strutture nei settori della cultura, dell'intrattenimento, del tempo libero e dello sport. Il Governo dovrà stabilire i piani di protezione necessari come la limitazione del numero massimo di visitatori, il numero massimo di posti disponibili per tavolo o la precisazione degli orari di chiusura, sempre che non deleghi questa competenza ai Cantoni. Vanno inoltre elaborate «una strategia di apertura e una pianificazione sicura» per i grandi eventi culturali e sportivi.

L'ostilità della popolazione a talune misure restrittive è in crescita, ha spiegato Amaudruz. La popolazione non capisce perché le terrazze rappresentino un problema, ma non gli assembramenti sulle piste da sci. La ginevrina ha poi criticato il Consiglio federale, che prima di decidere consulta i Cantoni ma che poi non tiene conto del loro parere.

Abbiamo bisogno di una strategia che tenga conto dell'evoluzione del virus, ha replicato Prisca Birrer-Heimo (PS/LU). Per decidere il Consiglio federale consulta esperti e si basa sulla Costituzione e sulla legge sulle epidemie adottata dal Parlamento, ha aggiunto la lucernese dicendosi sorpresa della volontà del centro e della destra del Parlamento di criticare l'operato del Consiglio federale quando in esso i partiti borghesi rappresentano cinque ministri su sette.
 
 

1
COMMENTI
 
Nikko 1 anno fa su tio
Il 22 marzo il virus scapperà dalla Svizzera su ordine di UDC e Liberali del Consiglio Nazionale per lasciar fare le vacanze di Pasqua in Ticino ai confederati...
Volpino. 1 anno fa su tio
Troppa gente con i paraocchi a Berna, invece di combattere il virus combattono le misure di contenimento.
MrBlack 1 anno fa su tio
Aprite i ristoranti...visto che in Ticino ci lavorano in gran parte frontalieri è un’ottima scelta con la Lombardia vicina alla zona rossa e niente controlli alle frontiere. Poi tra un mese richiudiamo tutto e via così fino a giugno.
Boh! 1 anno fa su tio
Ma dal momento che anziani e persone a rischio saranno tutti quanti vaccinati il Covid si ridurrà a “normale” malattia....
DS 1 anno fa su tio
perché la pasqua è più importante del Natale per gli svizzero tedeschi...
Volpino. 1 anno fa su tio
E venire col cabriolet spalancato a soli 14 gradi in Ticino. L'importante è poter raccontare agli amici di essere stati in Ticino, se non si è stati ai tropici con le palme ed il mare.
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Il coronavirus si frega le mani e aspetta di far ammalare altra gente. Complimenti.
Ro 1 anno fa su tio
Decisioni importanti da prendere e guarda caso arrivano gli immancabili astenuti. Ma allora che ci fate li ? Dove sta la vostra responsabilità? Inaudito
seo56 1 anno fa su tio
Ma anche NO!!!!!!!!
Volpino. 1 anno fa su tio
A fine marzo avremo 4 volte in più di infezioni al giorno dato che la diffusione è esponenziale.
Veveve 1 anno fa su tio
Gli Stati Uniti (330mio) hanno annunciato ieri che entro fine maggio avranno vaccinato tutta la popolazione....qui 3 gatti e forse a fine maggio inizieranno a vaccinare tutti! Ma scherziamo! Invece di continuare a mettere restrizioni svegliatevi e procuratevi questi vaccini! I soldi non mancano! E noi vogliamo ricominciare a vivere ADESSO non fare 1 o 2 anni!
MrBlack 1 anno fa su tio
I vaccini non li trovi al supermercato. Ma li leggi i giornali? Datti tu una bella svegliata!
Veveve 1 anno fa su tio
Aspettavo te che me lo dicessi!
Veveve 1 anno fa su tio
E poi la svegliata se la dia lei ma come si permette chi la conosce!
dan007 1 anno fa su tio
Gli altri che hanno patologie gravi
dan007 1 anno fa su tio
Esatto sopratutto quella parte della popolazione che lo ha già contratto che ha sviluppato anticorpi dovrebbero avere il permesso di tornare alla normalità cioè lavorare vivere andare la ristorante in palestra cominciamo con il passaporto elettronico di chi è già stato malato che non è stato ospedalizzato c’è ne sono tantissimi e i medici hanno nome e cognome nel loro studio medico quelle persone non corrono rischi gli altri stanno a casa e non escono confinamento totale
Gio58 1 anno fa su tio
Nessuno ancora sa quanto durano gli anticorpi delle persone che hanno contratto il virus. Come pure non si sa quanto duri la protezione per i soggetti che si fanno vaccinare. Di cosa stiamo parlando?! Secondo il suo ragionamento poi, gli "sfortunati" che non hanno contratto il virus, e sono la stragrande maggioranza delle persone, dovrebbe stare rinchiusa in casa?! Complimenti!! Una curiosità, lei solitamente dove passa le vacanze? A Pyongyang, Corea del Nord?
negang 1 anno fa su tio
La Svizzera rispetto ad altri paese si e' sempre vantata di prendere decisioni in tempi lunghi e mai affrettate, per non sbagliare e perche' e' sempre stato cosi. Questo e' vero in politica, in tanti ambiti per quanto riguarda scelte a lungo termine ma per tante cose non va bene. Parlando di cose pratiche lo si vede gia' in certe pianificazioni, tipo le autostrade e le modifiche strutturali come lo svincolo di Mendrisio, progettato gia' 8 o 10 anni prima che partissero i lavori e quindi in ritatrdo di 15 anni tra prime bozze e progetto finito. Poi magari si scopre che il traffico nel frattempo e' triplicato e funziona bene solo al sabato e alla domenica quando c'e' iltraffico degli anni 70. Stessa cosa per Alptransit, spettacolare tunnel di 50 km per l'alta velocita' peccato che non sia collegato a null'altro, a sud e a nord per il momento. L'asse principale doveva essere lungo il verbano e non verso Chiasso dove la Como Milano sara' difficilmente riqualificata per superare gli 80 km/h visto che praticamente ormai viaggia in mezzo alle case. In una pandemia come questa vale la stessa cosa. LE decisioni devono essere rapide e prese da pochi ed esperti personaggi non certo per scelte politiche. Un virus si propaga con leggi scientifiche, statistiche e quindi abbastanza prevedibili da gente del mestiere. In Israele che sono sempre sul piede di guerra e dove le decisioni si prendono in 5 minuti non ci hanno pensato 2 volte quando si sono palesati i primi vaccini sperimentali questa estate a firmare contratti con le case farmaceutiche e a brevissimo saranno fuori dal tunnel. Qui invece si e' dormito e non poco e adesso se tutto va bene si parla di 2022 .. ed intanto abbiamo buttato via 2 anni della nostra vita e n mila vite di gente curata male.
Nikko 1 anno fa su tio
Invece l’Australia ha chiuso tutto fino a metà giugno. UDC e liberali vergognatevi! Questo è sciacallaggio politico in momenti particolarmente difficili.
Volpino. 1 anno fa su tio
Ma va, entro fine marzo avremmo 4 x più infezioni se non si mantengono le misure attuali.
stefanobig 1 anno fa su tio
Ma no dai, avremo più infezioni a causa delle normali oscillazioni stagionali delle malattie virali in primavera e in autunno con relative curve iniziali e code dopo il picco sia che sia covid influenza, Sars, suina..
Volpino. 1 anno fa su tio
Sono delle previsioni calcolate in base alla densità della popolazione, p.es. le città, ma è inutile discutere con gente che non la vuole capire.
NOTIZIE PIÙ LETTE