Immobili
Veicoli
keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
53 min
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
1 ora
Il vaccino protegge i pazienti ad alto rischio da un decorso grave
Lo dimostra una valutazione del registro dei malati di Covid-19 nelle unità di terapia intensiva
SVIZZERA
1 ora
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
GRIGIONI
2 ore
Corsa a sposarsi il 22.2.22
Sette matrimoni già prenotati a Coira per quella data. Già tutto esaurito a Zurigo.
SVIZZERA
3 ore
Amori tossici, succede a una persona su due
Violenza fisica, stalkeraggio, offese e degradazioni. La vita di coppia non sempre è rose e fiori.
SVIZZERA
3 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
5 ore
«Non sottovalutate la slitta, indossate un casco»
Secondo uno studio dell'Upi, si raggiunge velocemente una velocità di 45 chilometri all'ora
BASILEA
5 ore
Arma puntata contro un dipendente Manor
L'uomo si era intrufolato nell’edificio prima dell'apertura del negozio. Un sospettato è già stato arrestato.
SVIZZERA
6 ore
«Il nostro parco giochi è il loro spazio vitale»
La Stazione ornitologica svizzera di Sempach invita a prestare attenzione: «Gli sport invernali disturbano la fauna»
SVIZZERA
6 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
SVIZZERA
6 ore
Parità salariale, la Posta è vicina al suo obiettivo
In una società del gruppo sono tuttavia previste delle misure correttive
ARGOVIA
6 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
7 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
SVIZZERA
7 ore
«La Svizzera deve mettere il turbo sul fotovoltaico»
Secondo Greenpeace un maggiore uso del solare ridurrebbe a zero le emissioni di CO2 di trasporti, edifici e industria
BERNA
11 ore
Lotta alla corruzione, la Svizzera perde il podio
Pesano le gravi lacune che la Confederazione presenta in alcuni ambiti.
SVIZZERA
20 ore
Il voucher "per la normalità" non piace a tutti
L'idea: un buono da 200 franchi per ogni svizzero, da spendere in ristoranti e cultura. Ma la politica storce il naso
NEUCHÂTEL
23 ore
Il branco aggredisce una 64enne
Un adolescente e due complici hanno colpito una donna con un sasso per poi rapinarla.
SVIZZERA
22.02.2021 - 14:380
Aggiornamento : 18:46

Riaperture: ecco la lista dei desideri per mercoledì

I Cantoni presentano a Berna le proprie richieste di allentamento. E voi cosa desiderate? Il sondaggio

Il Ticino chiede di anticipare i tempi al 22 marzo, San Gallo di abolire l'obbligo di home-office, Argovia più prudente, i Grigioni propongono di differenziare tra cantoni "virtuosi" e non. Ma la palla è in mano al Consiglio federale

BERNA - Occhi puntati su mercoledì. Il 24 febbraio il Consiglio federale chiuderà i giochi, dopo il giro di consultazioni tra i Cantoni sulle misure anti-Covid. Quali verranno mantenute? Quali rimosse? E soprattutto, con che tempi? Attualmente, il piano di allentamenti "a tappe" - anticipato settimana scorsa dal governo - prevede un primo scaglione di allentamenti a partire dal primo marzo, e un secondo dal primo aprile.  

Tu cosa ne pensi? Partecipa al sondaggio in fondo all'articolo

Una riapertura troppo timida per alcune associazioni di categoria - GastroSuisse in testa - e per diversi governi cantonali. Che nel corso del weekend hanno chiesto a Berna dei tempi più rapidi. Ecco come si presenta, in sintesi, la situazione attuale. 

Piano di riaperture a tappe illustrato dal Consiglio federale:

Dal 1 marzo:

- Eventi privati ​​(fino a 15 persone) all'aperto
- Eventi sportivi e culturali per minori di 18 anni
- Apertura di negozi, musei, biblioteche, aree esterne degli zoo, vari impianti sportivi

Dal 1 aprile (se la situazione epidemiologica è favorevole):

- Eventi culturali e sportivi con pubblico
- Sport al coperto
- Apertura delle terrazze dei ristoranti

Lo scenario potrà cambiare? La consultazione dei Cantoni non è ancora terminata, ma emergono già come detto alcune richieste prevalenti. Riguardano la ristorazione, ma anche la possibilità di innalzare il limite di età (attualmente, 18 anni) per gli sport al coperto, e il limite di cinque persone negli spazi chiusi. 

- Rimozione o modifica della regola delle 5 persone in ambienti interni: San Gallo, Uri, Turgovia, Nidvaldo
- Apertura anticipata delle aree esterne dei ristoranti: San Gallo, Appenzello Esterno, Uri, Grigioni, Turgovia, Nidvaldo
- Innalzamento del limite di età per gli sport indoor: San Gallo, Appenzello Esterno, Uri, Turgovia, Ticino

Ogni Cantone però ha la sua visione particolare - dettata in parte da diverse situazioni epidemiologiche. E propone, nel dettaglio, allentamenti e tempi diversi. Il che complica non poco le cose. Ecco una sintesi delle osservazioni pervenute finora, caso per caso. 

Ticino

Dal 1 marzo:
- consentire gli eventi privati ​​all'aperto (fino a 15 persone) 
- apertura di musei, biblioteche, aree esterne degli zoo, impianti sportivi
- alzare da 18 a 20 anni il limite per gli sport e le attività culturali
- consentire lo sport amatoriale all'aperto, fino a un massimo di 15 persone

Dal 22 marzo (se la situazione epidemiologica è favorevole):
- apertura di ristoranti e bar almeno durante il giorno
- apertura di cinema, teatri, impianti sportivi al coperto (con limitazioni di capacità)
- divieto di eventi sportivi e culturali con pubblico

Nidvaldo 

Dal 1 marzo:
- apertura completa dei ristoranti - o almeno delle aree esterne
- massimo di 15 persone nelle attività sportive per adulti
- convertire l'home office obbligatorio in raccomandazione 

Dal 1 aprile (se la situazione epidemiologica è favorevole):
- riapertura dei centri fitness

San Gallo

Dal 1 marzo:

- apertura generale delle terrazze dei ristoranti, anche nelle aree sciistiche
- limite di 10 persone per eventi privati al chiuso (attualmente il limite è di 5)
- aumentare da 18 a 25 anni il limite per le attività sportive
- permettere ai negozi di prolungare gli orari di apertura, per meglio distribuire il flusso dei clienti
- aprire anche le aree interne degli zoo
- declassare a raccomandazione l'obbligo di home-office

Dal 1 aprile (se la situazione epidemiologica è favorevole):
- riaprire i ristoranti, aree interne comprese
- idem per cinema, teatri, discoteche
- lezioni in presenza anche all'università
- allentamento delle quarantene all'ingresso dall'estero 

Appenzello esterno

Dal 1 marzo:
- apertura degli spazi esterni dei ristoranti (esclusi bar e locali)
- aumentare a 15 persone il limite per gli sport e gli eventi culturali all'aperto
- aumentare da 18 a 20 anni il limite di età per le attività sportive 
- consentire lo sport al chiuso per gruppi fino a 5 persone

Dal 1 aprile (se la situazione epidemiologica è favorevole):
- apertura completa di tutti i ristoranti

Uri

Dal 1 marzo:

- apertura delle terrazze dei ristoranti
- i bambini non dovrebbero più essere calcolati negli assembramenti, all'aperto o al chiuso
- aumentare il limite di età per lo sport da 18 a 20 anni.
- conversione dell'obbligo di homeworking in raccomandazione

Dal 1 aprile (se la situazione epidemiologica è favorevole):
- la quota di popolazione vaccinata dovrebbe essere presa in considerazione come criterio per ulteriori allentamenti
- prevedere eccezioni agli assembramenti per eventi religiosi (Pasqua)

Grigioni

Dal 1 marzo:
- ai cantoni con un buon contact-tracing dovrebbe essere consentito di riaprire più rapidamente
- apertura delle aree esterne dei ristoranti
- apertura di musei, cinema, teatri

Argovia

Dal 1 marzo:

- divieto di apertura delle aree esterne dei ristoranti 
- apertura di ristoranti nelle case di cura quando i residenti sono vaccinati
- il Consiglio federale dovrebbe preparare uno scenario "d'emergenza" nel caso in cui la situazione peggiori di nuovo

Dal 1 aprile (se la situazione epidemiologica è favorevole):

- i ristoranti dovrebbero poter riaprire
- gli eventi culturali devono essere ripetuti.

Turgovia

Dal 1 marzo:

- apertura delle aree esterne dei ristoranti
- eventi privati ​​al chiuso con più di 5 persone (per un massimo di due nuclei famigliari)
- aumentare il limite per le attività culturali e sportive all'aperto
- aumentare il limite di età per lo sport e la cultura da 18 a 20 anni
- sport indoor per gruppi inferiori a 5 persone

Dal 1 aprile (se la situazione epidemiologica è favorevole):
- aprire anche le aree interne dei ristoranti

E tu cosa proponi?

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 17:53:15 | 91.208.130.85