keystone
Alain Berset prima di una conferenza stampa, a Palazzo Federale
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
50 min
In molti lo temono, in pochi sono disposti a rinunciarci
Il 5G è un argomento sempre caldo, ma il popolo non sembra pronto a separarsi dalla tecnologia di cui fa uso ogni giorno
FRIBURGO
6 ore
Test PCR davanti a una telecamera
Friburgo sta valutando la possibilità di effettuare la procedura tramite videosorveglianza.
BERNA
8 ore
Quest'uomo fa entrare in casa sua solo persone non vaccinate
Solo inquilini "no vax" nell'appartamento di un bernese
NEUCHÂTEL
12 ore
Porta i soldi trovati in Polizia e in cambio non chiede (quasi) nulla
La Polizia neocastellana ha reso noto su Facebook il gesto «da sottolineare» di un cittadino.
Svizzera
13 ore
Precipita da una diga per 20 metri, sopravvive
L’operaio 23enne è stato trasportato dalla Rega nei Grigioni
SVIZZERA
13 ore
Il costo dei non vaccinati? Venti milioni di franchi al mese
Soltanto durante il mese di luglio, in tutta la Svizzera sono stati effettuati 420'000 test
SVIZZERA
14 ore
La Chiesa evangelica conferma: l'ex presidente ha commesso abusi
Le conclusioni di un'indagine su Gottfried Locher sono state presentate oggi a Berna.
BERNA
14 ore
Un neonato lasciato all'apposito sportello
Oggi esistono otto installazioni di questo genere, una di queste in Ticino.
FOTO
SVIZZERA / LAOS
15 ore
La Svizzera tende la mano al Laos
Ignazio Cassis ha firmato oggi un accordo di cooperazione allo sviluppo con il Paese asiatico.
SVIZZERA
15 ore
I dipendenti della Confederazione? Sempre di più e meglio pagati
I salari sono ormai in linea con quelli del settore bancario, secondo un'inchiesta della NZZ
GRIGIONI
16 ore
Un principe si compra il suo maniero
Rudolf von Liechtenstein ha acquistato il Castello di Marschlins nei pressi di Igis-Landquart.
SVIZZERA / BELLINZONA
16 ore
Chiesti 4 anni per l'ex quadro della SECO
L'uomo è accusato di corruzione passiva.
SVIZZERA
11.12.2020 - 06:000
Aggiornamento : 08:57

«Ma è la Svizzera o la Svezia?»

Misure blande e contagi che non scendono: l'epidemia rossocrociata preoccupa gli osservatori internazionali

Walter Ricciardi, rappresentate dell'Italia all'Oms, stronca il Consiglio federale. «Un cambio di rotta è necessario».

LUGANO/GINEVRA - I nomi si somigliano, e la confusione tra i due paesi - specie oltre Atlantico - è molto comune. Ma anche nell'Oms c'è chi vede sempre meno differenze tra Svizzera e Svezia. «Il governo federale ha adottato un atteggiamento rischioso che sta creando problemi con i paesi vicini». Walter Ricciardi, delegato dell'Italia presso l'organizzazione mondiale della sanità, conferma il duro verdetto. «Berna deve avere la forza di cambiare rotta». 

Già a fine novembre l'Oms ha lanciato un avvertimento. Sembra che le previsioni si siano avverate.
«Il virus non bada ai confini amministrativi o alle ideologie. È lo stesso ovunque. Quello che cambia è l'atteggiamento dei governi, e la Svizzera ha dimostrato alcune debolezze». 

A cosa si riferisce?
«Il sistema federalista e decentrato può determinare delle asimmetrie, che nei momenti di crisi sono degli svantaggi. A livello locale subentrano fattori economici, culturali. Su questi dovrebbero prevalere gli interessi collettivi, non solo nazionali, ma mondiali». 

Si spieghi meglio. 
«Se il virus continua a covare, anche nell'angolo più remoto di un piccolo cantone, è un problema per tutti. La Svizzera in questo momento costituisce un fattore di rischio, non solo per sé stessa. È un paese centrale, di passaggio, e rischia di finire isolata come è accaduto alla Svezia». 

Il paragone è giustificato?
«La Svezia ha adottato misure blande per tutelare l'economia. Il risultato è un numero di morti molto più alto dei paesi confinanti, e un'economia ugualmente sofferente. La stessa miopia che vediamo ora sulle piste da sci dei Grigioni».

Anche in Italia, durante l'estate...
«Certo. In Italia c'è stato un problema in alcune regioni, in particolare la Sardegna, che hanno tenuto aperte le discoteche d'estate. È stato un errore dell'amministrazione locale, che ha ceduto a delle pressioni. Ma dagli errori bisogna imparare, non imitarli». 

Il turismo invernale è cruciale per alcuni Cantoni. 
«Lo è anche per diverse province italiane, ci sono intere economie locali che vivono di questo. Ma evitare ogni tipo di assembramento è assolutamente fondamentale in questa fase».

L'Ufsp si è limitato a invitare gli sciatori alla prudenza, per evitare incidenti sulle piste che toglierebbero posti letto negli ospedali. 
«Anche questo è un tema. Ma non il principale. Nelle funivie si ha una concentrazione di persone in uno spazio limitato, senza circolazione d'aria, per diversi minuti. Ci sono assembramenti nella coda per gli impianti. Ed è dimostrato che gli assembramenti si ripercuotono numericamente sull'occupazione degli ospedali».  

Da gennaio Berna ha promesso 70mila vaccinazioni al giorno. Sei milioni entro l'estate. Così sarebbe tutto risolto?
«Il vaccino è uno strumento importantissimo, indispensabile, ma ha bisogno di tempo per agire. E proprio ora, che abbiamo una prospettiva seria di vaccinazione a breve termine, sarebbe drammatico perdere delle vite per impazienza».

Gli appelli di medici e virologi, in questo senso, non sono mancati. Ma servono a qualcosa?
«È un dovere della comunità medica e scientifica, farsi sentire e allertare la politica. In Svizzera ci sono ottime scuole di epidemiologia e sanità pubblica, che in questo frangente devono dire la loro, non possono lasciare correre indisturbate delle decisioni che nuocciono alla salute pubblica. In democrazia però l'ultima parola spetta alla politica, ci mancherebbe»

 E così anche la voce dell'Oms, da Ginevra a Berna, sembra non arrivare. 
«È un po' un paradosso, in effetti. La Svizzera ospita la sede dell'Oms, quindi ne riconosce la funzione e l'autorità, ma non lo ascolta. È da settimane nella "lista nera" per numero di contagi, ma tuttora le restrizioni incontrano resistenze. A farne le spese sono purtroppo i cittadini, e saranno loro a dover giudicare poi le scelte della politica».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-05 06:50:56 | 91.208.130.85