Immobili
Veicoli

BERNAPrimo agosto: celebrazioni in tono minore

05.07.20 - 11:15
Diverse le feste e gli spettacoli pirotecnici annullati.
keystone
Fonte ats
Primo agosto: celebrazioni in tono minore
Diverse le feste e gli spettacoli pirotecnici annullati.
La festa più famosa di tutte, quella sullo storico praticello del Grütli, avrà invece luogo, anche se il numero di partecipanti è stato limitato a 150

BERNA - A causa del coronavirus, gli svizzeri dovranno celebrare il Primo agosto in maniera differente dal solito. Numerose feste e fuochi d'artificio tradizionali sono stati annullati, in particolare nelle grandi città. Ci sono tuttavia alternative.

A Ginevra non ci sarà ad esempio nessun grande festeggiamento con fuochi d'artificio, ma la Città ha voluto comunque sottolineare l'importanza della data con un festival d'arte di strada che si svolgerà in nove siti differenti. Ci sarà una capienza massima di mille persone e verranno raccolti i dati dei partecipanti.

Sempre sulle rive del Lemano, ma a livello di autorità cantonali, il tradizionale brunch con i rappresentanti della Ginevra internazionale avrà luogo, ma semplicemente in forma ridotta.

Pure Neuchâtel rinuncia ai tradizionali fuochi d'artificio, proponendo però animazioni sparse sul territorio. Stesso discorso per Bienne (BE), ovviamente sempre nel rispetto delle norme di sicurezza e igiene.

La situazioni è molto simile nella svizzera tedesca, con le grandi manifestazioni per la Festa nazionale a Zurigo, Basilea (dove di solito accorrono circa 100'000 persone), Berna e Lucerna che sono annullate. Anche in questo caso, molte alternative sono previste o almeno in fase di studio.

A Zugo, ad esempio, differenti quartieri della città saranno animati dall'esibizione di musicisti. San Gallo invece, prevedere una celebrazione nella Cattedrale, senza pubblico, ma con una trasmissione in diretta televisiva.

La festa più famosa di tutte, quella sullo storico praticello del Grütli, avrà invece luogo, anche se il numero di partecipanti è stato limitato a 150. La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga renderà onore a una donna e un uomo di ogni cantone che hanno lottato contro l'epidemia di Covid-19.

Diversi tradizionali brunch contadini sono stati mantenuti, seppur con qualche accorgimento e, in alcuni casi, con l'aggiunta della versione da asporto.

COMMENTI
 
vulpus 2 anni fa su tio
Penso che la festa nazionale possa ben essere festeggiata alla grande. Se poi la parte ufficiale rinuncia ai fuochi d'artificio, non per questo la patria non sia più importante per gli svizzeri. Sembra che a qualcuno dia fastidio il 1° di agosto e abbiano paura ad esserne orgogliosi. Non penso si rinunci allo spettacolo pirotecnico per ragioni economiche. Abbiamo ben visto che in periodo pandemico, l'ente pubblico ha vomitato milioni a tutto spiano non solo per chi ne aveva veramente bisogno, ma anche per cani e porci.Soldi che poi difficilmente ritorneranno tutti. per cui ben venga il 1° di agosto e festeggiamolo degnamente : possiamo solo essere orgogliosi e felici di essere in un paese dove si stà bene e nessuno muore di fame,
pillola rossa 2 anni fa su tio
Il funerale della democrazia, del buonsenso e del rispetto delle libertà individuali
OCP 2 anni fa su tio
Leggendo tanti commenti qui sotto sembrerebbe che rinunciando ai tradizionali fuochi d'artificio si possano risolvere un sacco di problemi che vanno dalla crescente povertà e mancanza di lavoro fino ad arrivare agli animali impauriti... forse anche il problema dell'alcolismo ne potrebbe trarre benefici... sarà tre volte Natale e festa tutto l'anno, cantava L. Dalla. Bontà loro, ma perché non ci abbiamo pensato prima??!! :-)
Tato50 2 anni fa su tio
@@@Manuela Belli !!! Il mio era terrorizzato dai botti e dai tuoni. Aveva un secco di pregi che non vado ad elencare! Dopo 10 anni, purtroppo, il 28 maggio mi ha lasciato e forse dove è adesso da quel lato è tranquillo-;(( È dura dimenticare certe sue abitudini e l'affetto che mi dava senza chiedere molto-;((((
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA