Cerca e trova immobili

BERNACoronavirus, i Cantoni possono fare da soli

27.03.20 - 14:32
I Cantoni possono adottare provvedimenti che vanno oltre quanto previsto dal Consiglio federale
Keystone
Alain Berset, consigliere federale, capo del Dipartimento federale dell’interno
Alain Berset, consigliere federale, capo del Dipartimento federale dell’interno
Coronavirus, i Cantoni possono fare da soli
I Cantoni possono adottare provvedimenti che vanno oltre quanto previsto dal Consiglio federale
Una decisione che fa seguito alla chiusura di imprese e cantieri decisa dal canton Ticino e giudicata da Berna non conforme al diritto federale. Inoltre è possibile fare traslochi. 51.000 aziende in lavoro ridotto

BERNA - Berna alla fine ha dato ragione al Ticino. Ha vinto in sostanza la "Lex Tessin". Il Consiglio federale ha deciso che per lottare contro il coronavirus, in casi eccezionali i Cantoni possono adottare provvedimenti che vanno oltre quanto previsto dal Consiglio federale. Lo ha stabilito oggi lo stesso esecutivo. Tale decisione fa seguito alla chiusura di imprese e cantieri decisa dal canton Ticino e giudicata da Berna non conforme al diritto federale.

In sostanza, "se a causa della situazione epidemiologica sussiste un pericolo particolare per la salute della popolazione" il governo può autorizzare un singolo cantone a ordinare la temporanea limitazione o cessazione delle attività di determinati settori dell'economia. Le aziende che "plausibilmente" attuano i provvedimenti concernenti l'igiene e il distanziamento sociale devono però poter continuare a esercitare la loro attività.

Può presentare una domanda il Cantone che non dispone più di sufficienti capacità nell'assistenza sanitaria o se è altamente probabile che i settori economici interessati non siano in grado di attuare i provvedimenti di prevenzione. Una richiesta può pure essere inoltrata se vengono a mancare i lavoratori frontalieri dei settori interessati.

Per poter essere approvata, una domanda deve anche essere sostenuta dalle parti sociali. Devono inoltre essere garantiti l'approvvigionamento della popolazione con beni d'uso quotidiano e quello delle strutture sanitarie. Se un Cantone dovesse adottare un provvedimento non autorizzato dal Consiglio federale, decadrà, per tale Cantone, il diritto all'indennità per lavoro ridotto della Confederazione, precisa ancora l'esecutivo.

I traslochi sono possibili, a patto che... - Negli ultimi tempi in molti si sono chiesti se sia ancora possibile effettuare traslochi. In diverse località il 31 marzo è una scadenza di trasloco ufficiale, che darà luogo a circa 50 000 traslochi. Il Consiglio federale ha fatto sapere durante la conferenza stampa tenuta a Berna che  i traslochi sono ancora possibili, ma solo a condizione che vengano rispettate le prescrizioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), quindi tenere la distanza necessaria, lavorare con mascherine e utilizzare tutte le misure igieniche . Il Consiglio federale ha inoltre prorogato da 30 a 90 giorni i termini di pagamento delle pigioni per i locali d’abitazione o commerciali in caso di mora. Ciò vale per i casi di mora dovuti ai provvedimenti contro il coronavirus e per le pigioni che giungono a scadenza nel periodo compreso tra il 13 marzo e il 31 maggio 2020.

Lavoro ridotto - Cresce anche il numero delle aziende che adottano il lavoro ridotto. "Ad oggi sono esattamente 51.000 aziende che hanno optato per questa soluzione" ha dichiarato il consigliere federale  Guy Parmelin.  Un fenomeno che è diventata realtà per il 13% dei lavoratori. L'elaborazione delle richieste di lavoro di breve durata richiede tuttavia tempo. «Potrebbero esserci ritardi nei pagamenti. Abbiamo attuato il più grande aiuto economico mai attuato in Svizzera, e ciò non risolverà tutti i problemi, ma ci stiamo lavorando», ha spiegato afferma Parmelin.

 "Non andate in Ticino" - Nel corso della conferenza stampa Berset ha esortato tutti gli svizzeri a non  venire nel nostro cantone durante le feste di Pasqua. "Se state pensando di andare in Ticino durante la Pasqua, per favore, non fatelo. Non è il momento giusto per recarsi nel Canton Ticino. Si tratta di un cantone gravemente colpito dal coronavirus, tre volte più della media svizzera, probabilmente a causa della vicinanza geografica con il nord Italia".

Sorveglianza telefonica - Berset si è pure espresso su un tema molto dibattuto nelle scorse ore, ovvero quello della sorveglianza telefonica. Come è noto il Governo per combattere la diffusione del coronavirus controllerà attraverso la localizzazione dei cellulari coloro che si radunano. Quando 20 telefonini si troveranno in uno spazio ristretto, l'operatore informerà le autorità. "È molto importante per noi - ha spiegato Berset -  vedere se le misure federali vengono davvero seguite dalla popolazione. L'analisi consente di vedere se le persone si incontrano ancora in luoghi pubblici. I dati sono resi anonimi: solo un pio di persone  hanno accesso ai dati. La privacy dunque viene rispettata".

Le domande dei giornalisti

Esistono altri cantoni, oltre al Ticino, ad aver richiesto misure supplementari?
Berset: «No, il regolamento è stato deciso solo oggi. Anche il Ticino non ha ancora inviato formalmente una domanda».  Secondo il Consiglio federale altri Cantoni attualmente non soddisferebbero le condizioni per avanzare richieste di ulteriori misure protettive.

I Cantoni possono decidere il coprifuoco per le persone anziane o a rischio?
Berset: "L'incontro di oggi è incentrato solo sulla possibilità di prendere decisioni legate all'economia" Si è comunque sottolineato che gli anziani e le persone a rischio devono restare a casa.  

In un trasloco come è possibile rispettare le regole di distanza?
Parmelin: "È una questione organizzativa. Se sei in grado di rispettare le normative bene, altrimenti non si fa il trasloco". Tschirren: "È necessario, se possibile,  non avere contatti diretti tra l'inquilino precedente e il nuovo inquilino. Cercare di mantenere una distanza di 2 metri, disinfettarsi regolarmente e non rimanere in una stanza per più di 15 minuti alla volta. Se non si riesce a rispettare queste regole, allora non puoi fare il trasloco".

Come dovrebbero comportarsi coloro che sono guariti?
Daniel Koch: "Puoi presumere di essere immune almeno per un po'. Quelli che hanno avuto la malattia, possono ritenersi attualmente protette. Tuttavia, dovrebbero seguire le stesse regole di tutti, perché non sappiamo se uno puo' avere una ricaduta. Dunque se una persona è guarita, eviti di fare una festa. Tutti devono continuare a rispettare le linee guida emanate dall'Ufficio Federale della salute". 

 La decisione del Consiglio federale è stata fatta su misura per il Canton Ticino?
Berset: "Sì, la situazione è stata legalizzata ora retrospettivamente per il Canton Ticino. Ma questo non va inteso nel senso che uno puo' fare quello che vuole. Se un Cantone andrà oltre ciò che è consentito dalle decisioni del Consiglio federale, avrà delle ripercussioni sulla compensazione per il lavoro ridotto"

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

sedelin 4 anni fa su tio
HEIDI BISI: ho un sussulto per il tuo itagliacano :-(

Tato50 4 anni fa su tio
Risposta a sedelin
È un Blog non un corso di italiano ;-(((

miba 4 anni fa su tio
Forse più che un invito a non spostarsi in Ticino per Pasqua sarebbe stato meglio un divieto semplice e chiaro. Dubito fortemente che chi abbia la casetta, il rustico o la villa nella Sonnenstube per Pasqua segua i CONSIGLI di Berset....

Mag 4 anni fa su tio
Solo io ho notato la minaccia che sintetizzo in: "se non avete l'ok da noi non vi paghiamo il lavoro ridotto"?

gigipippa 4 anni fa su tio
Risposta a Mag
No no io lo scritto nella pagella comparis del contagio, articolo di questa mattina. In sette inutili e manipolatori. Uno è anche medico!

Mag 4 anni fa su tio
Il divieto delle attività commerciali dettate dal Ticino termina domenica 29 marzo. Sarà prorogato, quando?

Mag 4 anni fa su tio
Berset: "Se state pensando di andare in Ticino durante la Pasqua, per favore, non fatelo. Non è il momento giusto per recarsi nel Canton Ticino. Si tratta di un cantone gravemente colpito dal coronavirus, tre volte più della media svizzera, probabilmente a causa della vicinanza geografica con il nord Italia" QUESTO NON E' UN DIVIETO. Ci sarà la solita "invasione"!

marco17 4 anni fa su tio
Risposta a Mag
Come cambiano le cose in questo Paese! Una dozzina d'anni fa scoppiò un mezzo pandemonio, con sceneggiate dell'Ente turistico cantonale, perché un consigliere federale aveva detto che chi rimaneva incolonnato al Gottardo per Pasqua, se l'era cercata. Oggi, si vorrebbe quasi che il CF proibisse "manu militari" di varcare il Gottardo verso sud.

sheva 4 anni fa su tio
Risposta a marco17
Ma la smetta di scrivere fesserie ed affermazioni permeate di dietrologia polemica fine a se stessa : l’ha capito oppure no che ci troviamo in una situazione delicatissima che non ammette comportamenti irresponsabili ? Per Pasqua tutti a casa al di ed al di qua del Gottardo !

pillola rossa 4 anni fa su tio
"Le aziende che "plausibilmente" attuano i provvedimenti concernenti l'igiene e il distanziamento sociale devono però poter continuare a esercitare la loro attività." Bene per Maurino e per tutti coloro che possono riprendere! Forza e coraggio!

sheva 4 anni fa su tio
Risposta a pillola rossa
Forse meglio una pillola blu in certi casi ...

Mag 4 anni fa su tio
Risposta a pillola rossa
E ci mancherebbe pure che non possano farlo. Sarebbe come dire che se un automobilista guida male, gli altri anche se guidano bene devono stare a casa perché rischiano la vita potendo fortuitamente incrociare quello che guida male.

Lucadue 4 anni fa su tio
Nemmeno un cip per quanto concerne il divieto di fare acquisti per le persone sopra i 65 anni, quindi questo divieto scade il 29 marzo 2020. Un divieto come questo non ha niente a che vedere con , e mi sembra che i negozi di alimentari e i chioschi, plausibilmente" attuano i provvedimenti concernenti l'igiene e il distanziamento sociale.

Lucadue 4 anni fa su tio
Risposta a Lucadue
Correzione: ...niente a che vedere con la temporanea limitazione o cessazione delle attività di determinati settori dell'economia...

mamao 4 anni fa su tio
Ma staranno a casa loro stavolta mi auguro..tanto è tutto chiuso

Mag 4 anni fa su tio
Risposta a mamao
Solo la meteo li terrà a casa, se c'è bel tempo sarà "invasione".

mamao 4 anni fa su tio
Risposta a Mag
@mag dici che saranno tanto gnocchi?

marco17 4 anni fa su tio
Una soluzione è stata trovata, molto bene. Mi vergogno di avere per compatrioti certi giornalastri, leoni da tastiera, che vaneggiavano di Caporetto e altre sciocchezze.

navy 4 anni fa su tio
Onestamente questa dichiarazione di Berset non fa altro che confortare e confermare l’emergenza in Ticino. Perciò la bontà della decisione UNILATERALE di questo cantone risulta essere stato corretta. Il resto conta, credo, poco.

Tato50 4 anni fa su tio
Per una volta mostrare gli attributi a chi non riesce a capire che siamo nella palta e che certe cose scritte su un prezzo di carta, davanti a una realtà non sono prioritarie. Bene ha fatto il Governo a non piegarsi davanti ai balivi che qualche tentativo di "sottile" ricatto l'avevano messo in atto. Poi hanno capito che il Ticino fa da pioniere anche per altri Cantoni !

GI 4 anni fa su tio
Bravo Ticino (e bravo C. Vitta !!) per il resto semplicemente demenziale….pensare solo al fatto che ne abbia fatto menzione…..

Corri 4 anni fa su tio
Non si potrebbe spostare il palazzo federale da Berna al Cantone di Lucerna ? Perché a Berna sappiamo che sono lenti, già a prendere decisioni importanti. Poi Lucerna mi pare che sia veramente nel centro della Svizzera, magari le decisioni sarebbero velocizzati.

Mag 4 anni fa su tio
Risposta a Corri
E' sarcasmo, vero?

vulpus 4 anni fa su tio
Un grazie a Vitta e ai suoi colleghi che hanno saputo puntare i piedi in modo risoluto, lasciando capire che d'accordo o no i bernesi, in Ticino si tirava diritto. E allora forse hanno capito che era meglio acconsentire piuttosto che creare un problema ben più grande. E ora questi funzionari spandi sabbia, è ora di posteggiarli in qualche ufficio. Il loro ego è più elevato del Cervino.

Tato50 4 anni fa su tio
Risposta a vulpus
Un "ricattino" Berna lo ha mandato ( vedasi versamento soldi come negli altri Cantoni ) Il CdS non ha ceduto e quindi una volta tanto Vitta e compagni hanno mostrato a Berna gli attributi ;-)) Berna parlava di "legge che proibiva", Vitta parlava di gente che moriva e queste misure erano necessarie e superiori a qualsiasi carta straccia ;- !!!!

sheva 4 anni fa su tio
E la solita stampa “lecchina” nonché i soliti “Besserwisser” nostrani la definiranno pure una decisione “coraggiosa“ del CF : scumetum ?;-)

Orsettina 4 anni fa su tio
Taaaant par una volta!!!!Super!!!

Mat78 4 anni fa su tio
Comunque vanno prese misure più incisive su frontalieri (salvo quelli del settore socio-sanitario) e modalità di fare la spesa (ancora troppa promiscuità). Andrebbero anche fatti tamponi a tappeto, siccome molta gente si ammala in quarantena, perché ha un parente infetto con il quale è obbligato a stare chiuso in casa. Infatti spesso chi risulta positivo al tampone poi si vede tutto il resto del proprio nucleo famigliare testato il giorno dopo...e patatrac ecco altri contagiati l'indomani...Occorre verificare anche i nuclei famigliari e se c'è un infetto mettere in quarantena separandolo dal resto della famiglia (se non già infettata)

Mag 4 anni fa su tio
Risposta a Mat78
Commento un tantino contraddittorio.

Mat78 4 anni fa su tio
Risposta a Mag
Perché mai???

fromrussiawith<3 4 anni fa su tio
Berset: "Se state pensando di andare in Ticino durante la Pasqua, per favore, non fatelo. Non è il momento giusto per recarsi nel Canton Ticino. Si tratta di un cantone gravemente colpito dal coronavirus, tre volte più della media svizzera, probabilmente a causa della vicinanza geografica con il nord Italia", non mi stupisce più niente ormai dai socialisti e da Berna... quando l'Italia era in lockdown con migliaia di casi e tutto il mondo osservava con orrore quanto succedeva, in nostri politici e scienziati avevano lasciato aperto le frontiere pure dicendo a nostri che potevano andare in Italia... il doppio standard is a bitch, e l'ipocrisia parte integra della cultura CH (al di fuori dei cantoni di montagna)

sheva 4 anni fa su tio
Risposta a fromrussiawith<3
Pienamente d’accordo : la solita salami Taktik anche in questo caso ....indegno di un Paese evoluto e federalista quale è il nostro !

Stelle83 4 anni fa su tio
Ma scusate cosa vengono qui a fare per Pasqua??? E tutto chiuso.. ristoranti, alberghi. Vero ci sono quelli che hanno le ville sul lungo lago, ma a sto giro farebbero bene a stare dove sono per non dare il cattivo esempio a quelli che stanno facendo fatica ad attenersi alle regole in corso...rimanere a casa ??

sheva 4 anni fa su tio
Risposta a Stelle83
Beh speriamo che la Polizia ad Airolo li rispedisca indietro : anche noi non possiamo andare nelle valli e questi qui potrebbero tranquillamente venire a Pasqua in Ticino ? E contro ogni logica ...

seo56 4 anni fa su tio
Chiudere le frontiere!!! Dura da capire eh!!!

sheva 4 anni fa su tio
Restare a casa cari concittadini confederati : vale sopratutto per voi che ve ne siete fregati delle ripetute sollecitazioni del Governo Ticinese quando ancora prima ancora che ci fosse il primo caso in Ticino ! Bleibt zuhause : die Sonnenstube is geschlossen!

anteas 4 anni fa su tio
Dovrebbero vietare l'arrivo d'oltre Gottardo. Vedo un grande rischio peri i turisti che dovessero necessitare cure ospedaliere a causa del Covid-19. Rischiamo veramente di collassare rapidamente il sistema a danno dei ticinese. Spero che il Consiglio di Stato abbia pensato a questo pericolo.

ofiuco 4 anni fa su tio
Da qui a Pasqua mancano 2 settimane. Speriamo che questa porcheria sia almeno diminuita o meglio ancora terminata. Poi comunque non è che passato il Gottardo ci sia la nuvoletta di Fantozzi che sparge il coronavirus nell'aria, anche se capisco che di sicuro non è il momento migliore per venire in Ticino.

Nano10 4 anni fa su tio
Più che una raccomandazione x le imminenti vacanze Pasquali si potrebbe mette il divieto di venire in Ticino

sheva 4 anni fa su tio
Risposta a Nano10
Pattuglia ad Airolo uscita del Tunnel e li si rimanda a casa eventuali sveglioni : senza se e senza ma !

skorpio 4 anni fa su tio
Basta mettere controlli al gottardo

sipial 4 anni fa su tio
Per Pasqua spero che "nessun venga". Inoltre qualcuno mi spiega perché possiamo ritardare tutti i pagamenti salvo sospendere il pagamento dei premi Cassa malati?

sheva 4 anni fa su tio
Risposta a sipial
Lo chieda a Krankencassis ! A proposito , chi l’ha visto ?

Equalizer 4 anni fa su tio
Risposta a sipial
Aspetta a novembre quando tireranno i conti di quanto successo nel 2020 poi vedrai i premi 2021, quindi meglio non restare indietro.

fromrussiawith<3 4 anni fa su tio
alcuni paesi in via di sviluppo avevano già ordinato due settimane di vacanza forzata a tutti gli impiegati in attività non essenziali, alcuni come el salvador hanno chiuso le frontiere con 0 o pochissimi casi; La danimarca aveva chiuso le frontiere (andando contro le direttive UE) attorno agli 800 casi più o meno lo stesso numero di casi della svizzera nello stesso periodo, riducendo notevolmente dopo la chiusura la progressione del virus... questi sono nazioni che sono evolute umanamente, a differenza della svizzera e dell'europa, che in un giro di un paio di settimane sono state riportate al medioevo... il Ticino è stato un esempio positivo per molti... al di fuori della Svizzera

Orsettina 4 anni fa su tio
Perfetto GRAZIE. Questa non sarà stata una decisione facile.Grazie Signor Berset di essere stato in Ticino e aver toccato con mano la gravità della situazione. Forse ha contribuito a prendere questa giusta decisione.

sheva 4 anni fa su tio
Risposta a Orsettina
Ma grazie di cosa ? Con l’acqua alla gola ed il virus che adesso sta arrivando anche a Berna ci mancava anche che non venisse incontro al Ticino : anzi avrebbe dovuto scusarsi per le dichiarazioni dei suoi funzionari !

fromrussiawith<3 4 anni fa su tio
Risposta a sheva
appunto, spero dia le dimissioni assieme agli altri

geiger 4 anni fa su tio
Maurino..chiudere e muto..

sheva 4 anni fa su tio
Bene ! Adesso la polizia faccia rispettare la legge anche a quell’arrogante ed irresponsabile patron della MAURINO GRANITI : la Salute dei Cittadini Ticinesi prima !

Brega84 4 anni fa su tio
Chiudere tutto per favore ce

Brega84 4 anni fa su tio
Chiudere tutto per favore!!!!!!!!!!!!

Mat78 4 anni fa su tio
Ottimo, grazie CF, non era una situazione facile da gestire a livello federale. A differenza della mal riposta indignazione imperante nel cantone, io capisco bene perché il CF abbia serie remore a fermare tutta l'industria, o almeno le sue parti più stretegiche ed inteconnesse con la filiare alimentare, farmaceutica, metalmeccanica (poter riparare le macchine dell'industria è indispensabile!), delle materie plastiche (prodotti alimentari e farmaceutici), ecc ...I danni potrebbero essere (non solo a livello economico) maggiori del beneficio preventivo. È giusto però che ogni cantone possa avere un margine di manovra, perché la pandemia non ha compito tutti i cantoni nello stesso modo.

Mirketto 4 anni fa su tio
Adesso vedremo se tutti chiuderanno o ci sarà ancora qualcuno che terrà aperto la propria attività.

Mag 4 anni fa su tio
Risposta a Mirketto
Mi sa che tu NON leggi le Ordinanze ufficiali.

Mirketto 4 anni fa su tio
Risposta a Mag
Dimmi?

Pepperos 4 anni fa su tio
Che soluzione pirallendiana

Mag 4 anni fa su tio
Risposta a Pepperos
Forse intendevi "Pirandelliana"?

streciadalbüter 4 anni fa su tio
Finalmente.Ho avuto dei dubbi che il nostro Cantone non facesse löarte dellaConfederazione.
NOTIZIE PIÙ LETTE