Immobili
Veicoli
SVIZZERA
06.02.2017 - 06:040

No della Confederazione all’apprendistato da kebabbaro

I venditori di Kebab vorrebbero poter istituire un apprendistato per i loro dipendenti, ma da Berna arriva un no

ZURIGO - Gli svizzeri vanno pazzi per il döner kebab: secondo la neonata Associazione svizzera del kebab, sono circa 3¦000 in tutto il Paese le bancarelle che offrono questo prodotto turco in ogni sua possibile variazione. «Abbiamo una densità di kebab pro capite maggiore rispetto a quella della Germania o della Turchia», afferma il presidente dell’associazione Nevzat Yasar.

Pochi dipendenti formati - C’è però un problema: nei take away solo raramente i dipendenti che ci troviamo di fronte hanno seguito una formazione professionale, ecco perché l’associazione intende rimediare a questa mancanza. «Lo scorso autunno abbiamo cercato di istituire un apprendistato triennale come specialista in kebab presso la La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (Sefri)».

Ci sono già gli apprendistati - Ma a Berna la richiesta è rimasta inascoltata. Secondo le autorità, le competenze richieste necessarie per operare in questo campo sarebbero già comprese in altri apprendistati. In particolare ci si potrebbe indirizzare verso giovani con un diploma da macellaio-salumiere o da impiegato di gastronomia standardizzata.

Corsi privati - Nevzat Yasar però non ci sta: «Il settore del kebab occupa 10mila persone e bisogna fornire ai giovani una possibilità di formazione». Perché spesso si trovano locali dove le necessarie norme igieniche e di manipolazione della carne non sono rispettate. Così come sarebbe necessaria un'istruzione mirata su uso, marinatura e conservazione della carne döner. Per questo, finché l'apprendistato non sarà una realtà, Yasar ha deciso di istituire un corso privato della durata di alcuni mesi. Perché l'arte del kebab, non si limita alla domanda: «Con o senza cipolle?».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
grande 5 anni fa su tio
perché non creare un apprendistato per fare il risotto? Esiste già quello per gli hamburger del MC o del Burger? Si tratta di una specializzazione dove l'apprendistato esiste già, la base deve essere uguale per tutti e i dettagli devono essere insegnati (e già noti) dai responsabili...
tazmaniac 5 anni fa su tio
L'apprendistato esiste già. Quello della ristorazione, può tranquillamente comprendere anche tutto questo, visto che, dopotutto, si tratta pur sempre di cibo no?
elvetico 5 anni fa su tio
Berna fa bene a dire no.
negang 5 anni fa su tio
Il vero problema sta in quel che ti servono, ovvero quell'insaccato che ti affettano sullo spiedo, fatto chissà dove e chissà come !!! Penso che se facessero vedere dove e come viene preparato molti vi rinuncerebbero all'istante. Il gusto non è male ma sarebbe bello che questo tipo di insaccato prendesse una connotazione molto più Svizzera con carni selezionate e garantite. Invece viene preparato in posti dove certe norme oltre a quelle igieniche non sanno nemmeno cosa siano !!!
Vale13 5 anni fa su tio
Sì certo, così assumere personale pagato a 500 fr al mese vi farebbe comodo! Ma per favoreeee viaaaaaaaaaa!!! Ci manca pure questa in Ticino!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-28 22:26:34 | 91.208.130.87