keystone-sda.ch / STR (Carlo Fumagalli)
+3
ARGENTINA
25.11.2020 - 23:340
Aggiornamento : 26.11.2020 - 14:24

«Con la palla era Dio, senza era umano»

Il mondo dello sport è in lutto e sotto shock per la scomparsa di Maradona: «Diego è eterno. Ci lascia, ma non se ne va»

Falcao, Messi, Totti e tanti altri: gli atleti (e non solo) piangono il "giocatore del secolo". Intanto il sindaco di Napoli lancia l'idea: «Intitoliamo lo stadio San Paolo a Maradona».

BUENOS AIRES - Amici, ex compagni, ex avversari, semplici appassionati: il mondo dello sport è in lutto e sotto shock per la scomparsa di Diego Armando Maradona. Innumerevoli i messaggi per ricordare il fuoriclasse argentino, "giocatore del secolo" e considerato da tanti come il più forte di tutti i tempi. 

«Maradona è stato un semi-Dio del calcio. Con la palla era Dio. Senza palla era umano», ha scritto il brasiliano Falcao, volendo forse ricordare anche le "cadute" extra-campo del Pibe de Oro.

Da parte sua Leo Messi, da sempre considerato l'erede di Diego - i confronti negli anni si sono sprecati - ha sempre avuto un rapporto speciale con Diego. «È un giorno molto triste per tutti gli argentini e per il calcio. Ci lascia Maradona, ma non se ne va, perché Diego è eterno. Conservo dentro di me tutti i bei momenti vissuti insieme, colgo l'occasione per inviare le mie condoglianze a tutta la sua famiglia e ai suoi amici».

Non manca all'appello Franco Baresi, storico capitano del Milan: «Mi piange il cuore, è stato un onore affrontarti, avevi un cuore grande, continuerai a fare magie e a regalare gioia ed emozione per sempre».

Frase semplice e diretta quella di Francesco Totti, che si è fatto sentire su Instagram: «Hai scritto la storia del calcio... Ciao Diego».

Del Piero, bandiera della Juve, ha voluto ricordare Maradona con una sua citazione: «Se fossi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci».

Da parte sua l’ex Inter Zanetti, pure lui argentino, ha detto che «Maradona ci ha trasmesso l’amore per questo sport, in ogni angolo di ogni quartiere dell’Argentina ci sarà sempre la sua essenza».

Nel cuore di Napoli, dove è stato dichiarato lutto cittadino, Maradona potrebbe ben presto vedersi intitolato lo stadio dei partenopei. «Intitoliamo lo stadio San Paolo a Diego Armando Maradona», ha proposto il sindaco Luigi De Magistris.

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (Alessandra Tarantino)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 10 mesi fa su tio
Cara redazione la parola dio rivolta a Maradona potevate scriverla in minuscolo. Tra l’altro nel privato é sempre stato un cattivo esempio (droga, alcol, evasione fiscale, amicizie dubbie (Camorra), ecc.
Jenaplynski 10 mesi fa su tio
Con la palla un Dio e di sicuro non si può contestare, ma nella vita uno dei peggiori esempi per i giovani...
streciadalbüter 10 mesi fa su tio
Santo subito.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 01:10:42 | 91.208.130.87