Cerca e trova immobili

CANTONECoronavirus, la preghiera di Paolo Tomamichel a San Nicolao della Flüe

19.03.20 - 14:00
Il cantautore chiede l'intercessione del patrono svizzero per debellare l'epidemia
KEYSTONE
Coronavirus, la preghiera di Paolo Tomamichel a San Nicolao della Flüe
Il cantautore chiede l'intercessione del patrono svizzero per debellare l'epidemia

LOCARNO - Il prolifico cantautore ticinese Paolo Tomamichel ha appena composto e inciso un nuovo brano, di strettissima attualità.

S'intitola "'Na man dal cél (Bruder Klaus Protector Helvetia)"  ed è un auspicio, una preghiera affinché il Santo patrono della Svizzera «che già nel 1940 in piena guerra protesse la nostra Patria» intervenga per sconfiggere la pandemia di coronavirus.

Tomamichel spiega: «Purtroppo a causa del virus sono a casa senza lavoro né entrate, essendo musicista professionista indipendente. Così mi sono messo a scrivere e registrare questa canzone con l'aiuto di Sandra Eberle ai cori, percussioni e mandolino». Di Tomamichel voce, chitarra e armonica.

Una preghiera a San Nicolao in queste ore difficili: «Non sono un bigottone, ma credo! Questo mi aiuta molto» spiega il musicista, che ringrazia il fratello Luca e Kathrin Morisoli per il sostegno. Il brano è scaricabile gratuitamente da mx3 (vedi link sopra), dove si potrà anche leggere il testo. «Prossimamente sarà disponibile anche online per qualche franchetto... tant da tira la´n'zic...».

NOTIZIE PIÙ LETTE