Novità
23.01.2019 - 06:000

AMAG 2018, annata positiva e solida pur con qualche difficoltà

Il Gruppo che importa Volkswagen, Audi, Skoda e Seat ha chiuso un 2018 complesso con risultati solidi e fatturato consolidato di 4,6 miliardi di franchi. Avanzano i servizi digitali e di car sharing.

Con l’inizio dell’anno è tempo di bilanci, nello specifico inerenti al Gruppo AMAG che in Svizzera distribuisce le marche dell’universo VW: è lo stesso CEO Morten Hannesbo ad illustrare i contorni della stagione 2018.

Una stagione con qualche ombra ma comunque soddisfacente
Un anno non privo di difficoltà, ma comunque positivo secondo il massimo dirigente del Gruppo: “Anche nel 2018 non sono mancate alcune problematicità, connesse per esempio con le incertezze nelle consegne verificatesi con il passaggio alla nuova serie di test WLTP – con numerose consegne posticipate al 2019 – e in relazione alla tematica diesel EA189; lo scorso anno AMAG è stata tra l’altro la prima al mondo a poter annunciare la conclusione degli interventi di rettifica su tutti i motori a gasolio della famiglia EA189”. Ad ogni modo, è stato conseguito un risultato molto concreto, con un fatturato consolidato del Gruppo a quota 4,6 miliardi di franchi; l’azienda impiega attualmente 6508 unità (pari a 5823 posizioni a tempo pieno), ovvero 123 collaboratori in più dell’anno precedente. In particolare, il mercato dell’automobile 2018 in Svizzera ha fatto registrare 299'716 nuove immatricolazioni (-4,6% rispetto all’anno precedente), con la Skoda Octavia che per la seconda volta si è piazzata sul gradino più alto del podio dei modelli più venduti (32'949 unità, quota di mercato dell’11%) seguita da VW Golf e VW Tiguan, a sua volta la SUV più diffusa nel Paese.

Rete e servizi in evoluzione, anche verso storiche e servizi digitali
Nella stagione trascorsa sono proseguite ad ogni modo espansione e potenziamento della rete nazionale di distribuzione, inclusa l’inaugurazione la scorsa primavera del primo Classic Center dedicato ai veicoli storici Porsche: un progetto con cui AMAG First SA intende rispondere al valore crescente che i veicoli d’epoca vanno acquisendo sul mercato. Parallelamente hanno visto ulteriore sviluppo digitalizzazione e nuove forme di mobilità, seguendo un settore in forte mutamento con l’economia di condivisione preferita in soprattutto dal pubblico più giovane. A queste esigenze risponde il nuovo Innovation & Venture LAB, nell’ottica di unire progetti di evoluzione digitale da un lato e partecipazioni e impegni di AMAG dall’altro, per dare vita a nuove forme di spostamento individuale. I primi prodotti LAB già sul mercato sono l’offerta “sharoo” arricchita di nuovi prodotti ed ora aperta anche al pubblico commerciale, la joint venture con Swisscom «autoSense» (assistente intelligente del veicolo con le funzionalità di una app mobile) e progetto «Kollibri» per la mobilità nella regione di Brugg, insieme ad AutoPostale e FFS.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-17 19:54:03 | 91.208.130.86