+ 6
ULTIME NOTIZIE Motori
Novità
13 ore
Ford Mustang Mach-E, potenza e tradizione in un Suv elettrico
L’eredità della sportiva muscolare prende le vesti di crossover elettrico dalle linee tese e suggestive: fino a 465 cv con 600 km di autonomia, trazione posteriore o integrale. Da fine 2020.
TEST DRIVE
2 gior
Toyota C-HR 2.0L Hybrid, crescono prestazioni e ambizioni
Con il restyling di metà carriera arriva il sistema ibrido da 184 cv, che assicura una bella iniezione di brio insieme ad una guida più fluida e piacevole. Aggiornati anche design e tecnologie.
TEST DRIVE
4 gior
EQC 400, anche per Mercedes arriva il “pieno” di corrente
La prima elettrica della Casa sfoggia un carattere a tratti esuberante grazie ai 408 cv dei due motori elettrici, senza trascurare una valida autonomia. Comfort ed accoglienza di qualità.
TEST DRIVE
1 sett
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
1 sett
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
2 sett
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
2 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
2 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
3 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
3 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
3 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
PRIME IMPRESSIONI
21.07.2017 - 20:000

Con la Classe E Cabrio si riscopre il vero piacere di guida firmato Mercedes-Benz

Comoda, divinamente isolata, rifinita in gran lusso e particolarmente gustosa con il V6 a benzina. Viaggiare con i capelli al vento è davvero una bella esperienza!

Si chiude il cerchio del benessere. Dopo la Coupé, arriva l’immancabile Cabriolet a completare le declinazioni di carrozzeria più “ispirate” sul piano emozionale della Classe E: le due porte offrono l’esperienza d’uso in effetti più intensa grazie a linea sportiva, spazi raccolti e comportamento più dinamico, con la neonata convertibile che vi aggiunge tutta la suggestione del viaggiare a cielo aperto. Nel modo più ricercato possibile. La qualità di marcia a tetto ripiegato, in effetti, appare la “firma” più autentica di questa evoluzione, che pure – al pari della Coupé – mette in campo tanti altri sviluppi significativi cominciando da un’abitabilità nettamente migliorata, ora adatta realmente a quattro adulti.

L’impiego “ognitempo” pensato per la vettura non può prescindere da una capote particolarmente curata, a maggior ragione se in tessuto: che infatti la Casa tedesca realizza con materiali particolarmente resistenti, integrandola con spessa insonorizzazione (effettiva anche ad andatura elevata) ed isolamento contro caldo e freddo. Apertura e chiusura sono automatizzate e richiedono 20 secondi per il completamento dell’operazione, eseguibile fino ad una velocità di 50 km/h. A tetto aperto, capote e lunotto in vetro trovano posto in un apposito vano nel bagagliaio, isolato dal resto del bagaglio; il volume utile per il carico personale risulta in questo modo ridotto moderatamente, con 310 litri a disposizione contro 385 a vettura chiusa. Grazie all’abitacolo di maggiori dimensioni, gli schienali del divano posteriore diventano abbattibili in porzioni separate (50:50) e permettono la comoda funzionalità di carico passante nell’abitacolo.

La voce “comfort” è tra le più importanti in questo genere di convertibile raffinata ed include, sulla nuova E Cabriolet, la climatizzazione con adeguamento totalmente automatico di regolazioni e flussi in funzione del viaggio a cielo aperto così come nel passaggio di conversione della capote. Sono inoltre previste diverse funzionalità, di serie o a richiesta, per incrementare ulteriormente il piacere della guida scoperta in funzione del clima: la pelle di rivestimento dei sedili è riflettente agli UV, scaldandosi meno di una tradizionale, mentre il pacchetto “Comfort cabriolet” include riscaldamento nella zona della testa (Airscarf), con specifiche bocchette di ventilazione integrate negli appoggiatesta, nonché riduzione delle correnti d’aria con frangivento attivi Aircap. Un primo elemento è un deviatore frontale che si estende elettricamente dalla cornice superiore del parabrezza, antiestetico a vedersi da fuori ma efficace per “educare” i flussi nell’abitacolo; il secondo frangivento fuoriesce allo stesso tempo tra gli appoggiatesta posteriori, completando la riduzione delle turbolenze. Anche a finestrini abbassati, quanto meno quasi del tutto poiché gli anteriori serve tenerli rialzati un poco per impedire, in velocità, il fastidioso scuotimento delle cinture di sicurezza sulle spalle.

Comoda per quattro senza limitazioni, adatta a estate e inverno, la E Cabriolet garantisce un’esperienza d’uso di notevole profilo anche sotto il piano della guida: in prima persona ed assistita. Al primo aspetto concorrono precisione di traiettoria e di sterzata, movimenti ridotti del corpo vettura ed un molleggio particolarmente adattabile con le sospensioni ad elementi pneumatici ABC, che passano dal vellutato allo sportivo col tocco di un dito. Alla sicurezza attiva contribuiscono i tanti ausili a controllo elettronico, tra i quali spicca il regolatore di velocità adattivo Distronic con sterzata autonoma attiva fino a curvature medie con velocità fino a 130 km orari e ripartenza automatica in coda. Tra i motori figura anche l’interessante unità diesel, ma la Cabriolet rende il meglio di sé in veste E 400 con il tre litri sovralimentato benzina da 333 cv (e 480 Nm di coppia da 1600 giri), combinato alla versatile trazione integrale 4Matic ed al cambio automatico 9G-Tronic (di serie su tutte): con un velo di gas si gode il prezioso “salotto” all’aperto, con appena un poco più di decisione il panorama accelera d’un tratto, quasi per magia (5,5 secondi da 0 a 100 km/h; 250 km orari; 8,3 l/100 km in media). La nuova E Cabriolet è commercializzata con listino da 61'100 CHF.

 

Guarda tutte le 10 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 22:49:27 | 91.208.130.89