Immobili
Veicoli

STETTENLa Ferrari Roma secondo Novitec

18.11.21 - 08:00
L’azienda tedesca specializzata in tuning ha reso ancor più potente l’auto di Maranello 
Novitecgroup.com
La Ferrari Roma secondo Novitec
L’azienda tedesca specializzata in tuning ha reso ancor più potente l’auto di Maranello 

Cosa accade se un gioiello su quattro ruote realizzato da una delle case automobilistiche più famose del mondo finisce in mano a un gruppo di ingegneri specializzati nel tuning? È quello che si può scoprire osservando la versione che la Novitec ha realizzato della nuova Ferrari Roma, una vettura resa ancor più performante dalle modifiche apportate dagli specialisti dell’azienda tedesca. La Roma by Novitec, infatti, ottiene ancora di più dal potente motore 3.9 V8 Biturbo, portato a esprimere qui ben 704 Cv e 882 Nm di coppia e ad avere quindi un’accelerazione fulminante: la Ferrari modificata vola da zero a 100 km/h in 3’’2 e arriva a toccare i 325 km/h di velocità massima.

Risultati che sono stati ottenuti da Novitec grazie a delle novità legate all’elettronica della vettura. In particolare, a fare la differenza è l’inserimento del modulo di controllo Novitec N-Tronic che presenta una mappatura specifica per ogni livello di prestazione. Ma il potenziamento della Roma è frutto anche di alcune modifiche della parte aerodinamica, apportate però senza stravolgere quello che è il design originale della Roma. La Ferrari, infatti, conserva il suo aspetto sobrio ed elegante, proprio come nell’idea dei progettisti di Maranello, ma presenta alcuni piccoli aggiornamenti che permettono alla Roma di essere più performante. È il caso delle minigonne in carbonio che vanno a cambiare la direzione del flusso aerodinamico o il piccolo (anzi minuscolo) spoiler inserito sulla parte posteriore della vettura. 

A oggi Novitec non ha ufficializzato i prezzi della sua versione della Ferrari Roma, ma considerando il costo dell’originale la versione dell’azienda tedesco si aggirerà tra i 250mila e i 300mila euro.     

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE MOBILITÀ