Keystone
MONDO
15.06.2021 - 10:350

La Cina risponde alle «calunnie» della NATO: «Esagerati»

Secondo Pechino, i membri della NATO hanno dimostrato una «mentalità da guerra fredda»

PECHINO - La NATO dovrebbe smettere di «esagerare la teoria della minaccia cinese» e di «calunniare» lo sviluppo pacifico della Cina, con la sua «mentalità da guerra fredda».

Lo ha dichiarato l'ambasciata cinese presso l'Unione europea (UE), in una nota pubblicata oggi e ripresa dal Guardian.

I leader dell'Alleanza atlantica, lo ricordiamo, hanno sottolineato ieri come sia le «ambizioni» sia la «determinazione» di Pechino costituiscano «sfide sistemiche» per la sicurezza e l'ordine internazionale

Secondo Pechino, la NATO dovrebbe vedere «razionalmente» lo sviluppo cinese, senza esagerare «teorie della minaccia» e smettere di «usare gli interessi e i diritti legali della Cina come scusa per manipolare la politica del gruppo».

Nel comunicato, poi, l'ambasciata cinese ha detto che le dichiarazioni dell'Alleanza sono una «calunnia dello sviluppo pacifico della Cina, un errore di valutazione della situazione internazionale e del proprio ruolo», e «la continuazione di una mentalità da guerra fredda e della psicologia politica del gruppo».

Parlando della politica militare cinese, la nota odierna la definisce «di natura difensiva», con un ammodernamento «giustificato, ragionevole, aperto e trasparente». D'altronde, «la spesa militare della Cina nel 2021 è di circa 209 miliardi di dollari, più bassa di quella dei Paesi della Nato».

Sui temi di Xinjiang, Hong Kong e Taiwan, lo ricordiamo, l'ambasciata cinese a Londra ha recentemente detto di essere risolutamente contraria a come vengano distorti i fatti per esporre «le sinistra intenzioni» di alcuni paesi, come gli Stati Uniti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas56 3 mesi fa su tio
Ci lamentiamo sempre (per conto mio giustamente) della Cina e di tutti i suoi prodotti. Cominciamo nel nostro piccolo a boicottare questi tutto quello che è made in cina, anche se i prodotti europei costano di piu'. Coerenza nel pensare e nell'agire. Ovviamente e posso capirlo, il prezzo per le persone che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese, ha sicuramente una grande importanza.
Lore61 3 mesi fa su tio
@volabas56 Ma cosa vuoi boicottare cosa che la Cina è l'INDUSTRIA del mondo? I prodotti Europei sono fabbricati in Cina, o paesi dove costa meno produrli, poi li importiamo in Svizzera e moltiplichiamo il prezzo x 10.. XD
volabas56 3 mesi fa su tio
@Lore61 Non è tutto cosi come dici, ma pensala un po' come vuoi
Trasp 3 mesi fa su tio
Calunnia? Hanno persino copiato il marchio CE (Conformità europea) con CE (China Export), praticamente uguali, a favore del loro commercio. Basta andare a vedere su Google le differenze minime.
Marta 3 mesi fa su tio
...lo sviluppo pacifico della Cina??? la Cina deve aprirsi e fare chiarezza sullo sviluppo del virus e i responsabili dovranno poi pagarne le conseguenze. Quando si è in torto sembra che la miglior difesa sia l'attacco con lo stravolgimento della realtà.
F/A-19 3 mesi fa su tio
@Marta Un po’ come il municipio di Lugano nei confronti della demolizione abusiva.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-17 21:28:07 | 91.208.130.86